elefante rosa a pois blu con cappello laureaMi raccomando non devi assolutamente pensare ad un  elefante rosa, con pois blu ed un elegante cappello da laurea.

Non pensarci, nemmeno per un secondo.

Ci sei riuscito???

E, poi, perché dovresti pensare ad un  elefante rosa, con pois blu ed un elegante cappello da laurea?

E’ lo stesso motivo che hai per pensare che non riesci a dimagrire, non riesci a smettere di fumare, non vuoi ammalarti, non vuoi che ti torni quella malattia, non vuoi trovarti con disagi finanziari…. eppure la situazione non cambia. Anzi, magari peggiora.

Nel momento in cui pensi di non volere qualcosa implicitamente la attrai perché il tuo pensiero vi è rivolto.

Allora forse è proprio il caso che tu pensi ad un  elefante rosa, con pois blu ed un elegante cappello da laurea.

A parte gli scherzi, un consiglio: sbarazzati del termine “NON” ed impara a pensare positivo creando dei bei pensieri come. ad esempio:

  • come sono in forma, però sto proprio dimagrendo e sto raggiungendo il peso forma;
  • il mio peso è perfetto e domani ancor di più;
  • respiro aria pura ed i miei polmoni se  ne inebriano:
  • sto bene e domani starò ancora meglio;
  • sto già meglio e domani starò benone;
  • il mio corpo é sano e forte;
  • ringrazio per il denaro che posseggo e sono felice di farne uso perché so che me ne ritornerà di più,
  • ecc. ecc.

Non ti dico che sarà facile (forse te lo hanno già detto in tanti ed in realtà hai capito che non è così) perché è un tuo percorso e puoi viverlo solo tu ma…

ti dico che puoi riuscirci (se veramente lo desideri). La bacchetta magica è dentro di te.

E, se non ci riesci da solo incontrerai, sulla tua strada, qualcuno che può supportarti.

Carpe diem!

E, ricordati: c’é sempre un altro modo di vedere le cose!

Buon 2011!!!

4 Commenti

Lascia un commento
  • stefano bresciani

    Ciao Stefania, come sempre diretta e coinvolgente con i tuoi articoli. Oserei deire anche molto “roseo” e carino quest’ultimo che inizia con l’elefantino, lo farò vedere a mia figlia :-)

    Una cosa NON mi è chiara sull’uso del NON: ritieni sia sempre valida, in ogni circostanza?

    Grazie, un abbraccio
    Stefano

    Rispondi
    • stefania finardi

      Ciao Stefano e grazie per il tuo commento, spero che l’elefantino a tua figlia piaccia.
      Per quanto riguarda il “NON” io penso sia sempre possibile riscrivere una frase che lo coinvolge in altro modo. Ti faccio un esempio: se a mia figlia dico di “NON” fare qualcosa posso essere certa che tenderà a farla perché dicendole così le instillo nella mente la possibilità di farlo. Ad esempio se le dico “NON arrampicarti sul divano” lei avrà una gran voglia di farlo, peggio se le dico “NON arrampicarti sul divano altrimenti cadrai”. In questo caso oltre a valutare (positivamente) la possibilità di arrampicarsi sul divano penserà anche all’atto di cadere e quindi aumenterà le probabilità di cadere davvero. Ma, al posto di “non arrampicarti sul divano” posso sempre dirle “guarda come sono comoda seduta sul divano” o proporle delle alternative ritenute meno pericolose. Per gli adulti il “NON” poi è ancor più pericoloso perché ce lo diciamo da soli. Alcuni esempi: “non sono abbastanza bravo”, “non sono abbastanza ricco”, “non sono abbastanza bello”. Sono tutte frasi che ci arenano e ci fanno diventare vittime (di non so chi).
      Occorre fare attenzione però fra il “NON” ed il “NO”. Quest’ultimo termine può non avere una connotazione negativa ma anzi essere, in certi casi, estremamente importante.
      Naturalmente questa è la mia opinione di vita (derivante dalle mie esperienze dirette) però se tu pensi che ci siano dei casi in cui il “non” possa avere valenza positiva sarò felice di conoscerli.
      Grazie ancora.
      Buona giornata
      Stefania

  • danila causi

    E’ un grande consiglio!
    Da quando ho scoperto questo segreto ho cercato di applicarlo ogni giorno, ma soprattutto di insegnarlo alle mie figlie e ai bambini della mia scuola perchè penso che se tutti i bambini imparassero a dirigere positivamente i propri pensieri, il nostro futuro srebbe migliore ela vibrazione dell’energia nel mondo si eleverebbe.
    Grazie per avercelo ricordato!
    Un abbraccio di luce,
    Danila

    Rispondi
    • stefania finardi

      Grazie a te Danila.
      Concordo col fatto che se tutti imparassimo ad utilizzare al meglio la nostra energia positiva potremmo creare un mondo davvero migliore.
      E se ci fossero dei corsi già nelle scuole d’infanzia …. Ti auguro di insegnarlo a tantissimi bambini.
      Un abbraccio di luce anche a te.
      Stefania

Lascia il tuo commento

Lascia un commento