Il respiro è vita.
Possiamo stare dei periodi relativamente brevi anche senza mangiare, periodi brevissimi anche senza bere, ma non possiamo assolutamente evitare di respirare, quindi il respiro rappresenta l’essenza della vita, o il soffio vitale.
Lo stile di vita contemporaneo, i ritmi frenetici che ci portano a non fermarci, il continuo darsi da fare, la fretta, pensare e fare un numero indefinito di cose, preoccuparsi per problemi esterni a noi, ha sottoposto la nostra società ad un accumulo di stress eccessivo e continuo, così dannoso per la saluta psicofisica.
Purtroppo lo stress al quale ci sottoponiamo ha ridotto notevolmente la nostra capacità di respirazione ed accelerato i battiti cardiaci.
Infatti conosciamo le problematiche diffuse in seguito ad ansia e tensioni quali, tachicardia, insonnia, ipertensione, palpitazioni, e la massima punta dell’apice, l’infarto cardiaco.
Per mantenere una buona salute e una buona energia vitale è molto importante recuperare la nostra capacità respiratoria in modo consapevole e completo.
In occidente, a meno che una persona pratichi la meditazione, lo yoga, il rebirthing o altre tecniche di respiro consapevole, in genere è piuttosto raro trovare qualcuno che abbia una respirazione completa quindi una buona capacità di ossigenazione del sangue, di organi ed apparati. Questo soprattutto nelle città e nei centri urbani dove le persone sono maggiormente sottoposte a stress.
Una respirazione completa e profonda aumenta l’ossigenazione delle cellule, del sangue e del cervello a vantaggio di tutta la nostra salute.
Attraverso la respirazione ed in particolare durante l’espirazione e cioè la fuoriuscita dell’aria, eliminiamo il 70 % delle tossine contenute nel nostro corpo, mentre solo il 30 % delle scorie eliminate è costituito da feci, urina e sudore.
La respirazione profonda e consapevole è enormemente disintossicante e purificante per il nostro organismo.
L’ ossigenazione data dalla respirazione completa aumenta anche la lucidità alla nostra mente, ha un effetto calmante e rasserenante, elimina stress e tensioni dal corpo e dalla mente, rallenta i battiti cardiaci, diminuisce notevolmente il rischio di contrarre malattie cardiovascolari, rafforza le difese immunitarie del nostro organismo, aiuta anche a rigenerare le cellule quindi mantiene più giovani.
Rende più energici a livello fisico durante le attività lavorative, e migliora il sonno notturno, migliora le attività del metabolismo e del catabolismo, quindi le funzioni digestive e intestinali.
Anche a livello umorale e di miglioramento del se i benefici di una respirazione completa e consapevole sono notevoli.
Inoltre durante la respirazione profonda avviene un massaggio di tutti gli organi interni, in particolare dei polmoni, inoltre un massaggio del ventre, molto benefico.
La respirazione completa può inoltre risolvere anche situazioni emozionali in disequilibrio e aiutare in caso di ansia, attacchi di panico, asma, timidezza, sudorazione eccessiva, paure, mancanza di autostima, mancanza di fuducia in se stessi, depressione, cefalee, emicranie, crampi, insonnia, timidezza, persino liberarsi da traumi o sensi di colpa.
Il respiro consapevole trasforma l’energia corporea le emozioni e gli schemi mentali inconsci ed aiuta a liberarsi da ansia, stress e dalle paure.
La respirazione profonda e consapevole aiuta a raggiungere un buon equlibrio psicofisico.
La nostra respirazione non è sempre uguale e dipende dai momenti, se stiamo bene e siamo sereni è più profonda e i battiti cardiaci più rallentati, se siamo agitati o tesi o sotto stress la respirazione è più ridotta, il ricambio dell’aria più limitato e i battiti cardiaci più accelerati.
Il respiro è il riflesso fisico ed emotivo della persona, rispecchia il modo in cui ci sentiamo e le nostre emozioni.
Le pratiche orientali di meditazione o di yoga conoscono da millenni i vantaggi di una respirazione lenta, profonda e consapevole a livello fisico, mentale, emozionale ed energetico.
Quindi è importante per il nostro benessere psicofisico imparare ad ascoltarci dentro, ad ascoltare i battiti del nostro cuore, ascoltare l’aria che entra nei nostri polmoni e riempire di ossigeno la pancia rendendo profonda e diaframmatica la nostra respirazione e poi liberare l’aria contenuta nei polmoni eliminando tutte le scorie senza trattenerle alcune.
Questa pratica è veramente importante per la nostra salute sia fisica che emotiva, e la possiamo utilizzare consapevolemente ogni qualvolta percepiamo un disagio fisico od emotivo per rientrare in noi stessi.

E’ utile effettuare una serie di respirazioni all’aria aperta o davanti alla finestra. I momenti migliori sono: alla mattina appena svegli e alla sera a fine giornata.

Pratica:
In piedi, con la spina dorsale eretta, il collo diritto alziamo lentamente le braccia mentre inspiriamo. Sentiamo la cassa toracica che si espande, la pancia che si dilata e percepiamo l’aria che entra. Poi molto lentamente inspiriamo abbassando le braccia e sentiamo la cassa toracica che scende e la pancia che rientra. Eliminiamo tutta l’aria. Quindi ripetiamo per 10 volte.

Possiamo pratcare la respirazione consapevole anche in meditazione nella posizione del loto o sdraiati a letto prima di addormentarci.

8 Commenti

Lascia un commento
  • monica giovine

    Ciao Graziella, sono molto felice che le parole di questo articolo ti siano state utili. La pratica di REIKI e dell’EFT sono molto belle ed efficaci, seppur diverse le trovo delle discipline fantastiche per il cambiamento. Se tu le hai scelte e le stai praticando significa che ti stanno aiutando ad aprirti la strada.
    La respirazione profonda e consapevole è importante soprattutto per noi occidentali che ci “siamo dimenticati di respirare”. Respiriamo ma lo facciamo male, nel momento in cui iniziamo a respirare bene tante cose cambiano, siamo più calmi, stiamo meglio, siamo più lucidi. Lo stress è il grosso problema della nostra epoca moderna, anche se abbiamo tante “comodità” siamo sempre più stressati.
    Torniamo al respiro, al soffio vitale della natura, dimentichiamo tutti quei pensieri che ci preoccupano e quindi ci accorgiamo che quando respiriamo bene, le stesse situazioni le vediamo diversamente, in un modo nuovo, non più come problemi ma come opportunità per crescere. Non più come pesanti ostacoli ma come neve che si sciglie al sole.
    Un abbraccio affettuoso cara Graziella.

    Rispondi
  • graziella

    Ciao Monica,grazie per aver scritto questo articolo per me,mi ero dimenticata di come si fa a respirare,peggio non sono piu’ capace di respirare,il mio respiro si ferma allo sterno,e il mio cuore sono mesi che rimbomba nel mio petto con ostinazione,tutti i giorni eseguo EFT e REIKI(non oso pensare come sarei ridotta se non eseguissi questi trattamenti!) ma non esco da questo “stress”.Stasera pero’qualcosa e’ successo mi sono lasciata guidare dalle tue parole,mi sento meglio ho fiducia di riuscire a rieducare (te ne sono grata)il mio respiro. UN abbraccio affettuoso
    Graziella

    Rispondi
  • monica giovine

    Ti ringrazio molto cara Daniela
    Un abbraccio!

    Rispondi
  • daniela

    Grazie per i consigli utili. Ti invito a darne altri.

    Rispondi
  • monica giovine

    Grazie caro Pasquale,
    sei sempre gentile,
    Un caro saluto!

    Rispondi
  • monica giovine

    Grazie cara Donatella,
    un abbraccio di LUCE anche a te!

    Rispondi
  • pasqualefoglia

    Ottimo articolo, chiaro e completo!

    Rispondi
  • donatella marzaro

    Bellissimo articolo Monica. Come sai condivido in pieno.
    Un abbraccio di luce
    Donatella Marzaro

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento