Ridere è una forza positiva per il corpo e per la mente.
Ridere è un toccasana per tutti noi.
Ridere è terapeutico.

Da alcuni anni è sempre maggiormente diffusa la gelotologia. La gelotologia studia le applicazioni del buonumore e delle emozioni positive e potenzianti in campo terapeutico. La gelotologia ha origine dalla Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia che riguarda la correlazione fra le emozioni ed il sistema immunitario.
Non esiste nessuna emozione umana, oltre l’amore e la sessualità, che sia cosi potente ed universale come la risata per alzare lo stato vitale dell’essere umano.
Nella nostra società ci hanno insegnato a sentirci in colpa se siamo felici, a non mostrarlo, è diffusa la tendenza a lamentarsi con gli altri, il cosidetto “vittimismo”, sentirsi a disagio quando ridiamo o scherziamo, ci è stato detto che dobbiamo essere “seri”.

Lasciamo andare ora le vecchie credenze!!!

Per garantirci un buon stato di salute è necessario svincolarci dai sensi di colpa, dalle paure ed è necessario lasciarsi andare al flusso naturale della vita trasformando le nostre emozioni e in pensieri positivi e gioiosi, in allegria e pace con noi stessi.
Le persone ottimiste e gioiose possiedono un sistema immunitario più forte delle persone depresse.
La depressione ed i pensieri negativi rendono più vulnerabile il corpo agli attacchi esterni.
La gioia, l’amore, le risate, la danza, le attività gioiose e creative permettono al nostro cervello di produrre gli ormoni che rafforzano le nostre difese immunitarie.
La risata stimola la produzione di ormoni come adrenalina e dopamina, che a loro volta liberano le endorfine e le encefalite, sostanze antidolorifiche naturali in grado di migliorare l’efficienza del sistema immunitario e quindi di rafforzarlo.
Cosa avviene al nostro corpo quando ridiamo?
Una ricerca che ha esaminato alcuni volontari sottoposti a risonanza magnetica funzionale mentre guardavano filmati comici e cartoni animati, ha rilevato che le immagini più divertenti attivavano sia le aree dedicate al linguaggio che il sistema limbico ed una particolare struttura chiamata “nucleo accumbens” che regola i meccanismi di ricompensa.
Nel cervello umano un sistema biologico sovrintende alla ricerca del piacere. Legato a due differenti tipi di neurotrasmettitori, la dopamina e le endorfine, il sistema del piacere, permette di ricercarlo, per avere sollievo e benessere.
La ricerca del piacere è quindi una parte difensiva fisiologica dell’essere umano.
Quando ridiamo, tutto il corpo ne trae giovamento, sollievo e rilassamento muscolare.
Attraverso la risata il cuore e la respirazione accelerano i ritmi, la tensione arteriosa cala e i muscoli si rilassano.

Tutto il corpo viene invaso da una sensazione di benessere e da una condizione di beato rilassamento.

Ridere stimola le difese immunitarie, potenziando l’azione dei linfociti T. Inoltre determina una diminuzione dell’ ummunoglobina A, presente nella saliva, che ci preserva dalle infezioni delle vie respiratorie.
Ridere è di aiuto ai fumatori, ed agli asmatici, rilassa bronchi e polmoni.
Ridere aiuta la circolazione e l’ossigenazione del sangue permettendo così ai tessuti di rigenerarsi più facilmente e anche il cuore ne risente positivamente.
Ridere favorisce l’eliminazione di acido lattico e mitiga il senso di affaticamento.
Ridere è un esercizio muscolare, combatte la stitichezza poichè stimola i movimenti intestinali.
Ridere combatte lo stress, la debolezza fisica e mentale.
Ridere aumenta il flusso sanguigno nelle aree che secernono le endorfine, stimolando la secrezione delle sostanze antidolorifiche naturali.
Ridere tonifica il corpo e lo aiuta in parte a consumare calorie.
Ridere combatte e previene esaurimenti, ansia, depressioni, mancanza di concentrazione e tanto altro…

Ricordiamoci dunque, anziché lamentarsi: 

E’ molto meglio RIDERE!

12 Commenti

Lascia un commento
  • monica giovine

    Cara Daniela,
    EFT significa: Emotional Freedom Technique.
    E’ una tecnica che aiuta a liberarsi dalle emozioni che ci bloccano. Utilizzando i polpastrelli delle dita vengono picchiettati i punti energetici dell’agoputura attraverso i quali passano appunto i meridiani energetici. Nel compiere questa azione ripetiamo a voce alta delle frasi personali che hanno a che fare con la consapevolezza di avere quel determinato blocco o limite, l’accettazione e quindi la liberazione.
    La spiegazione è molto semplice. La tecnica anche :-)) ed è molto efficace e viene sempre più utilizzata con ottimi risultati.
    Un caro saluto

    Rispondi
  • daniela

    Cara Monica
    volevo chiederti cosa è l’EFT?

    Rispondi
  • monica giovine

    Cara Luna,
    perchè non è facile?
    Ritagliamoci i nostri momenti di relax.
    E’ un nostro diritto. Pensiamo di non meritarlo? Dipende sempre dalle nostre priorità!
    Cosa c’è di più importante nelle 24 ore di un ritaglio di relax per se stessi?
    Se stai bene con te stessa poi riesci ad essere migliore anche con gli altri, con la tua famiglia, nel tuo lavoro. Abbiamo bisogno di rigenerarci.
    Vivere solo di “doveri” alla lunga ci logora, occorrono anche i piaceri, i momenti di benessere e di relax per se stessi. Puoi scegliere di indossare abiti più colorati, uscire con persone allegre, guardare film divertenti.
    Solo tu puoi sapere ciò che ti piace e che ti fa stare bene.
    A te la scelta cara Luna.
    Un caro saluto ed un abbraccio!

    Rispondi
  • monica giovine

    Gentile Susanna,
    credo fermamente che i nostri pensieri, le nostre emozioni, i nostri stati d’animo e le nostre credenze siano fondamentali per la nostra salute e per tutto ciò che ci riguarda.
    E’ stato provato che una cura prescritta dal medico è più efficace quando le persone hanno uno stato vitale più alto, ottimismo, speranza, gioia, voglia di farcela.
    Mentre le stesse cure sono meno efficaci sulle persone depresse o trascurate che tendono a lasciarsi andare.
    Le nostre emozioni influiscono a 360 gradi sulla nostra esistenza.
    E’ molto interessante il libro “molecole di emozioni”.

    Rispondi
  • monica giovine

    Cara Lia,
    i video di Paperissima se ti divertono vanno benissimo per te.
    Anche i film comici, il teatro comico, il cabaret.
    Si parla sempre di più di COMICOTERAPIA e da qualche anno è entrata anche negli ospedali italiani specie la CLOWTERAPIA, soprattutto nei reparti pediatrici.
    Ero stata ad un convegno dove si parlava di Clownterapia ed il progetto è di estendere la pratica del buon umore ed il divertimento ai degenti e non solo ai bambini ma anche agli adulti ed agli anziani.
    Mi sembra davvero molto positivo.
    Grazie per la risata! :-))

    Rispondi
  • monica giovine

    Gentile Francesco,
    concordo con te.
    E’ bello ed importante essere in grado di prendere la vita con UMORISMO.
    Lo è anche per il nostro benessere psicofisico.
    L’EFT è una tecnica molto valida per rilasciare le emozioni e cambiare i propri schemi di pensiero su se stessi.
    Un saluto

    Rispondi
  • monica giovine

    Gentile Giuseppe,
    grazie per il commento.
    Certamente abbiamo “sempre” davanti a noi una scelta fra vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. A volte alcune persone non vedono la possibilità di potere scegliere. Prendiamo la vita con “leggerezza” anzichè con “pesantezza”, le 2 parola ci incutono delle sensazioni molto diverse eppure riguardano sempre “la vita”.
    Un saluto

    Rispondi
  • Luna

    ciao a tutti
    grazie per le informazioni utili.
    Credo che la risata spontanea sia davvero un toccasana per il fisico e la mente..
    Importante è imparare a crearci un momento di relax ponendo come priorità la nostra vita e non sempre è facile.
    luna

    Rispondi
  • susanna

    Assolutamente vero!Ho proprio letto da poco un libro scritto da una ricercatrice, attiva nel campo delle neuroscienze e promotrice della psiconeuroimmunologia, Candace Pert, dove lei spiega come, con le sue ricerche, sia arrivata alla conclusione “scientifica” dell’unità mente-corpo, del legame salute-emozioni!il libro si chiama “molecole di emozioni”. Consiglio a tutti di leggerlo!insomma abbiamo tutte le possibilità x essere sani e felici;)

    Rispondi
  • lia

    gran bell’articolo, monica!
    e se uno si è dimenticato come si fa?
    vannò bene anche i video di paperissima?!?!
    (sono la mia terapia settimanale)

    ti invio una sonora risata!

    Rispondi
  • Francesco benesserefisicoementale.com

    Giusto Monica! Io ho sempre usato la tecnica di sdrammatizzare i problemi ridendoci sopra in maniera inconsapevole da quando ero piccolo.

    Poi crescendo ho scoperto che esistevano addirittura delle terapie e da un anno utilizzo addirittura una specie di EFT che utilizza il senso dell’umorismo e devo dire che per quanto mi riguarda funziona molto più velocemente della semplice EFT.

    Un saluto

    Rispondi
  • Giuseppe Arena

    Pensare con la propria testa e coltivare il pensiero attivo – quello propositivo, ideativo, riflessivo – e monitorare il pensiero passivo – indotto dai media, dal parere altrui, dall’oziosa circolare a vuoto dei pensieri – ci permette di essere sicuri di non pensare, in realtà, pensieri altrui.
    Attivare la volontà, non sempre abbiamo la “libertà da” – da un limite, da un deficit, da un impegno preso – ma abbiamo sempre la “libertà di” affrontarlo con un atteggiamento attivo e creativo, da protagonisti e non da vittime.
    Giuseppe Arena

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento