96 kg.: la mia più “grande”, “grossa” opportunità!

Il giorno in cui la bilancia ha decretato il mio peso “pazzesco” penso sia stato il giorno più costruttivo della mia vita!

Già! Strano a crederci, vero? C’è chi si dispera, chi si butta giù, chi si ripromette di non toccar più cibo…eppure quel giorno ho capito: nel mio peso erano “incorporate”: insoddisfazione, mancanza di autostima, demotivazione,  la ricerca di accettazione da parte degli altri e rabbia per non aver mai trovato il coraggio di cambiare per non scontentare gli altri e per la paura dei giudizi.

Per anni ho cercato l’approvazione degli altri, cercando di essere sempre accondiscendente, accettando ogni cosa mi venisse detto di fare…..con il risultato di VIVERE LA VITA DI UN’ALTRA PERSONA E DI FARMI TRATTARE DA TUTTI COME UN PANNO USA E GETTA!

Quella che segue è una piccola premessa per farvi capire chi sono, com’ero e cosa voglio:

Non mi sono mai accettata: fin da piccola sono stata una bimba paffutella ed ero “contesa” tra mia madre e mia nonna (sua suocera). Mia madre mi teneva a stecchetto e mia nonna mi rimpinzava di ogni delizia….così ero tra “l’incudine ed il martello”. Credo non ci siano diete che non ho provato, con il solo risultato di perdere peso, riprenderlo e riprenderlo…un’altalena che, (oltre ai problemi che avevo in casa poichè i miei genitori litigavano in continuazione) mi ha portata a sedici anni a soffrire di ulcera, gastrite e colite…..Quando ho conosciuto quello che sarebbe diventato mio marito ero felice ed a poco a poco, senza far diete sono dimagrita: il giorno del mio matrimonio indossavo una taglia 42 per nemmeno 60 kg.! Peccato però che la favola durò poco: ci separammo dopo 5 anni e me ne andai con mia figlia che non aveva ancora compiuto 4 anni. Ci eravamo sposati perchè dopo due anni di fidanzamento i rispettivi genitori “spingevano” sul sistemarci….così…noi, decidemmo con la loro testa. E questo fu uno dei miei tanti errori di “accettazione“.

Ma torniamo al giorno del 96° kg.!!!, IL GIORNO DEL GRANDE TRAGUARDO: per la prima volta mi sono guardata allo specchio (cosa che non facevo da moltissimo tempo) e con stupore non ho visto “ciccia e ciccia”:

ho visto nei miei occhi qualcosa di diverso.

Da anni seguivo Corsi di Autostima, ascoltavo parole, parole, parole, facevo esercizi, arrivavo a casa entusiasta e carica, ma il giorno dopo non riuscivo a mettere in atto nulla. Nulla di nulla!

Paura? Forse. Vigliaccheria? Forse. Pigrizia? Forse….O…..forse non mi amavo abbastanza..questa è la verità!

Non mi sono mai domandata: sono felice? E’ questo ciò che voglio? Nessuno me lo ha mai chiesto ed io non me lo chiedevo…,ma quel giorno, il giorno della “pesata” liberatoria me lo sono domandata…ed è stato bellissimo!!

Così ho iniziato una nuova vita alla ricerca di Nico, me stessa. Quel giorno ho iniziato a scrivere tutto ciò che volevo dalla vita, come lo avrei ottenuto, le strategie e le tecniche per arrivarci! Ho iniziato ad applicare tutto ciò che avevo imparato dai libri, dai Corsi, consigli e suggerimenti, ho intrapreso azioni di profondo cambiamento mentale e fisico, ho imparato un nuovo modo di affrontare le giornate, sono tornata a sorridere ed ora sono qui a disposizione di chi non si riconosce nel suo guscio e vuole a “ritrovarsi” con piccoli, semplici strategie.

E’ UNA GRANDE ED ENTUSIASMANTE AVVENTURA! OGNI GIORNO RINGRAZIO DIO PER AVERMI DATO TANTI PROBLEMI: ORA CHE LI HO RISOLTI GODO DI OGNI ATTIMO DELLA MIA GIORNATA E NON MI LASCIO VIVERE: STO VIVENDO!

Vivere ogni giorno con un piccolo progetto, con un obiettivo piccolo o grande che sia e riuscire a realizzarlo è la cosa più fantastica del mondo! E se non lo realizzo lo osservo da un’altra angolazione.

Mi emoziono veramente quando qualcuno mi ringrazia e mi sento la persona più appagata del mondo!

Viva la Vita!

4 Commenti

Lascia un commento
  • Titti

    Ciao Nicoletta,
    avevo in mente tante cose da scrivere e adesso le uniche parole che mi vengono in mente sono grazie per la bella persona che sei, per la tua generosità, per la tua disponibilità, per la tua voglia di aiutarci a migliorare….leggendoti mi sono caricata in positivo, mi hai dato la spinta giusta, la motivazione per mettere in atto un valido cambiamento…si ho voglia di cambiare…di dare una svolta definitiva alla mia vita…basta vivere in funzione degli altri, per paura di deludere le loro aspettative…basta aver paura di cambiare per paura dei giudizi altrui….mi hanno sempre detto come dovevo vivere la mia vita e la colpa è solo mia perchè gliel’ho permesso… non ho mai trovato la forza dentro di me per dire BASTA la vita è mia e la vivo come voglio io….però leggendo la tua esperienza è scattata in me un qualcosa: la scintilla che accende il fuoco della vita…quella forza interiore che mi è sempre mancata per attuare un cambiamento significativo nella mia esistenza.
    Grazie dal più profondo del mio cuore!

    Rispondi
    • perino nicoletta

      Cara Titti,
      le tue non sono “poche parole”, sono l’essenza meravigliosa della tua rinascita!
      Ce la farai, ne sono certa e da ciò che hai scritto la spinta ti porterà alle stelle!
      Troverai magari un pò di musi lunghi sul tuo cammino: non tutti sono pronti ai nostri cambiamenti, ma tu resisti e non mollare mai.
      Ovviamente ascolta le opinioni, ma fai che rimangano tali.
      Quando sentirai la fatica mentale del cambiamento non abbatterti, è normale…
      Serve un pò di tempo anche a noi per elaborare un cambiamento.
      In bocca al lupo e se hai bisogno…io ci sono!
      Grazie a te per l’energia!

  • daniela

    Hai scritto articoli veramente emozionanti e vorrei ringraziarti.
    Ma vorrei saperne di più, come hai fatto a diventare quella di oggi???
    un caro saluto

    Rispondi
    • perino nicoletta

      Cara Daniela,
      grazie…per me non è difficile mettere l’emozione: scrivo il mio vissuto con il cuore (e ammetto a volte con sofferenza perchè non è facile) per far capire alle
      persone che c’è sempre una via d’uscita anche se a volte è difficile intravederla. Ho studiato molto e negli anni ho approfondito tecniche e strategie per imparare a
      godere ogni istante di questo grande giro di giostra che è LA VITA
      Non deve spaventarci il dolore, non deve frenarci la paura del fallimento, il nostro unico dovere è “VIVERE”.
      Napoleon Hill scriveva che
      “Ogni avversità, ogni fallimento o dolore portano con sè il seme di un vantaggio equivalente o superiore”.

      Se vuoi approfondire gli argomenti puoi buttare un occhio qui:

      http://www.ilgiardinodeilibri.it/?pn=685

      Ti auguro un week end fantastico!!…e quando vuoi sai dove trovarmi, sono a tua disposizione.

      W la vita!

Lascia il tuo commento

Lascia un commento