ecco le più diffuse malattie della tiroideLa tiroide è un’importante ghiandola del corpo umano situata nel collo. Ha il compito di produrre gli ormoni tiroidei, la cui presenza influenza tante funzioni vitali dell’organismo. Per questo è fondamentale tenere la tiroide sotto controllo.

Sono milioni gli italiani che soffrono di problemi alla tiroide, dalle più leggere forme di ipo ed ipertiroidismo, fino a quelle più gravi di carattere tumorale.

La tiroide può causare problemi soprattutto alle donne, anche in gravidanza, neonati, bambini e anziani.

La ghiandola tiroidea si trova nella parte anteriore del collo: il suo compito è secernere gli ormoni che influenzano il metabolismo. Per questo motivo, la tiroide riveste un ruolo fondamentale nella gestione dell’energia e delle forze del corpo umano.

La tiroide può essere soggetta a diverse patologie. La più comune di queste è l’ipotiroidismo, la situazione per cui gli ormoni sono prodotti in misura ridotta, o non vengono utilizzati; scopri le cure omeopatiche per i problemi relativi alla tiroide.

Tiroide: nell’ipertiroidismo, si verifica un eccesso di ormoni tiroidei

Come riconoscere le malattie della tiroide? A livello clinico, si possono osservare molti sintomi ricorrenti, che consentono di individuare problematiche a questa ghiandola.

I sintomi più comuni (tipici dell’ipertiroidismo) sono il nervosismo, l’apatia, l’intolleranza al caldo, il dimagrimento improvviso, debolezza muscolare, problemi di vista, tremori, aumento del battito cardiaco.

Altri segnali che indicano problemi alla tiroide (tipici, invece, dell’ipotiroidismo) sono la tendenza ad aumentare di peso, calo della frequenza cardiaca, ciclo mestruale abbondante, difficoltà di concentrazione, capelli e unghie fragili, umore variabile.

Per quel che riguarda le patologie tiroidee dei bambini, l’ipotiroidismo è più frequenta rispetto all’ipertiroidismo. I bambini manifestano diversi sintomi come difficoltà respiratorie e nell’alimentazione, ritardo nella crescita, ittero.
L’ipertiroidismo nei giovani pazienti può provocare soprattutto tachicardia e ipertensione.
Rispetto agli adulti, le patologie tiroidee dei fanciulli causano dei sintomi più leggeri.

Il tumore alla tiroide è piuttosto raro e presenta una bassa mortalità: è facilmente riconoscibile da un gonfiore piuttosto accennato nella zona del collo, ma è necessaria un’indagine medica per accertare la natura del gonfiore, che potrebbe semplicemente riferirsi ad ipo o iper tiroidismo.

Esistono diversi trattamenti per risolvere i problemi alla tiroide, che variano a seconda della patologia

 

monitorare la tiroideLa cura dell’ipotiroidismo consiste generalmente nella prescrizione di ormoni tiroidei attraverso una pillola integrativa. Per l’ipotiroidismo, il medico stabilisce un trattamento a base di farmaci anti tiroidei, per ridurre la quantità di ormoni.

Un’altra terapia piuttosto diffusa per la cura della tiroide è lo iodio radioattivo, che distrugge la ghiandola nel giro di alcune settimane. A seguito della distruzione della tiroide (che può essere anche rimossa tramite intervento chirurgico, totale o parziale), il paziente inizia di solito ad assumere ormoni tiroidei integrativi in pasticca.

Se questa terapia viene eseguita su una donna che cerca una gravidanza, è necessario attendere almeno dodici mesi dalla fine della cura, prima di tentare il concepimento. In questo modo si prevengono numerose problematiche che potrebbero colpire il feto.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento