la funzione preventiva dell'alimentazione Perchè salute e alimentazione dovrebbero essere correlate? Si tratta di una domanda alla quale è molto semplice, quanto complesso e lungo, dare una risposta che possa essere comprensibile anche a chi non sa nulla di nutrizione o addirittura di scienza medica.

Salute e alimentazione sono da considerarsi un binomio che assolutamente non va trascurato a prescindere dall’età e dalla condizione fisica del relativo soggetto.

Salute e alimentazione: il ruolo preventivo è quello primario

Iniziamo col dire che la funzione dell’alimentazione nell’ambito della salute è più preventiva che altro, anche se in particolari condizioni ove si sia già riscontrata una patologia, è chiaro che l’alimentazione adeguata può fare la differenza tra la guarigione e la morte.

Nell’ambito preventivo si pensi solamente alle malattie cardiovascolari e a come queste ultime possono essere scongiurate mantenendo uno stile vita sano a partire proprio da quello che si mangia e non meno dall’attività fisica che si pratica quotidianamente.

Infatti se è vero che mangiando cibi spazzatura e pieni di grassi così detti cattivi, si va incontro a patologie più o meno gravi pertinenti il cuore e non solo, e altrettanto vero che una buona dose di sport va a corroborare quel regime alimentare equilibrato ove quest’ultimo si stia già portando avanti.

Quindi sembra chiaro che salute e alimentazione corrono di pari passo nella vita di ognuno di noi, ma come fare per perpetrare tutti questi buoni propositi?

Salute e alimentazione: trova la motivazione prima di metterti a dieta

 

alimentazione e salute sono connesse tra loroIntanto ciò che serve prima di tutto è una buona dose di motivazione a vivere una vita salutare e sana, senza eccessi di ogni genere (alcol, droga eccetera) ma pur mantenendo, nell’ambito dell’alimentazione, un buon compromesso piaceri della tavola, benessere.

Per fare ciò dovremo darci nell’arco di tutta la settimana, delle regole da seguire con costanza, come per esempio:

  1. preferire cibi freschi;
  2. evitare prodotti confezionati, se possibile;
  3. leggere le etichette con i valori nutrizionali, e così facendo si saprà a priori cosa si sta mangiando;
  4. abituarsi ad alzarsi dal tavolo a fine pasto con ancora un po di appetito;
  5. mangiare poco e spesso, quindi preferire piccoli pasti, fino a 5 al giorno;
  6. praticare attività fisica quotidiana;

Ovvio che nel fine settimana, onde evitare di stressarci troppo, faremo dei piccoli strappi alla “dieta”, senza però mangiare fino ad esplodere, altrimenti andranno vanificati tutti gli sforzi di cui sopra.

Insomma in definitiva salute e alimentazione sono correlate proprio perchè siamo quello che mangiamo, ed i cibi svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione di moltissimi malattie, anche quelle relative alla degenerazione dei tessuti.

Ciò di cui abbiamo parlato sopra, va considerato come una semplice linea guida ad un’alimentazione sana, senza che però si possano considerare questi consigli sostitutivi di quelli di un professionista della nutrizione, ed in particolar modo se parliamo di soggetti con specifiche patologie.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento