tiroide omeopatia funzionaLa tiroide da molti anni non risulta più un problema per la scienza medica. I farmaci sono sempre più evoluti ed hanno saputo dare una risposta efficace anche nel tempo per le problematiche legate alla tiroide.

Nello stesso tempo anche l’omeopatia ha avuto una evoluzione ed una diffusione molto veloce. Attraverso l’omeopatia si possono ormai curare tantissime patologie comuni.

Sono moltissimi i problemi di salute che possono interessare l’uomo, e molti dipendono dallo stato dell’ambiente in cui viviamo; leggi ambiente e salute l’incidenza delle acque che beviamo.

A questo punto ci si chiede se è possibile curare la tiroide senza farmaci e quanto possa essere utile l’utilizzo della omeopatia in tal senso.

Il presupposto principale è che mentre i farmaci agiscono sul sintomo, le medicine cosiddette alternative , cui l‘omeopatia fa parte, cercano di comprendere l’origine della causa.

Secondo questa visione diametralmente opposta rispetto alla medicina allopatica, la tiroide sarà soltanto un riflesso di un altro tipo di disarmonia energetica del corpo che si manifesta proprio attraverso il malfunzionamento della tiroide.

L’utilizzo dell‘omeopatia per la guarigione della tiroide partirebbe quindi da una diagnosi molto più profonda. La tiroide fa parte per la medicina tradizionale cinese dell‘elemento terra e pertanto si dovranno suggerire dei rimedi omeopatici che vadano ad equilibrare questo tipo di loggia energetica.

La loggia terra, tra l’altro è molto sensibile alle variazione alimentare, pertanto l’omeopatia deve essere collegata ad una sana alimentazione e dall’esercizio fisico blando ma costante nel tempo.

Inoltre la tiroide rappresenta il 5 chakra che è il chakra della comunicazione e della gola. Pertanto l’origine di una disfunzione della tiroide può dipendere emotivamente da una mancanza di comunicazione e di scarsa autostima che si ripercuote inevitabilmente sulla ghiandola posta nella zona specifica.

Inoltre il quinto chakra rappresenta l’evoluzione dell’uomo,dei  suoi progetti della sua vitalità intesa in termine di determinazione.

Pertanto una disfunzione della tiroide potrebbe essere anche la causa di una frustrazione nella vita reale.

 

Tutte queste ragioni di origine emotivo ci danno la prova che trovare un rimedio omeopatico per la cura della tiroide è difficiletiroide  omeopatia granuli esarebbe fuori luogo dire con certezza quali possano essere le cure più idonee.

Curare la tiroide con l‘omeopatia è pertanto possibile dopo un’attenta analisi del paziente inteso come un unione di corpo e soprattutto psiche, dipendendo da questa ultima una serie di disfunzioni che si ripercuotono sul fisico.

Considerato che l’argomento è di fattura squisitamente medica è sempre meglio, dopo i risultati delle analisi del sangue, consultare un endocrinologo esperto in materia oppure un medico omeopata che abbia già risolto mediante l’utilizzo dell’ omeopatia parecchi casi clinici riguardo la disfunzione della tiroide.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento