Ieri,Giovedi 7 aprile 2011 dopo quasi 2 anni la Banca Centrale Europea ha alzato i tassi. La Banca centrale europea ha infatti portato i tassi di riferimento dall’1% all’1,25%, ma già da parecchi giorni i mercati avevano scontato una manovra inevitabile a causa del rischio inflazione nel Vecchio Continente. E allora, come aumenteranno le rate dei mutui indicizzati, ovverosia quelli la cui rata è agganciata all’andamento del tasso euribor?Le previsioni indicano un secondo aumento di un ulteriore 0,25% per questa estate.
Secondo gli analisti, a fine 2012, il tasso di riferimento della Bce potrebbe superare la soglia del 2% e raggiungere il 3% tra il 2013 e il 2014. Al riguardo l’Associazione dei Consumatori fa presente come l’impatto sui mutui, ad esempio a 20 anni per 100 mila euro, e tasso variabile, sottoscritti nel novembre scorso, sia pari all’incirca a 12 euro al mese.
Dopo questa manovra dell’istituto bancario di Trichet,all’interno della Borsa il mercato internazionale dei cambi ovvero,il FOREX,si puo notare come l’ Euro è in netta discesa e viene scambiato con il Dollaro a 1,43 nel momento in cui vi sto scrivendo.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento