Ho messo l’investimento nei mercati finanziari ed il trading on line in terza posizione non per motivi di demerito rispetto ai primi due schemi (la tua professione e gli immobili) ma semplicemente perchè ho voluto dare un approccio intuitivo agli schemi.

In generale agli italiani se gli parli del proprio lavoro ti capiscono subito, tanto meglio se esso è un posto fisso sicuro a tempo indeterminato, un vero e proprio sogno ad occhi aperti per le generazioni appena entrate nel mondo del lavoro.

Se gli dici che si può investire con gli immobili ancora rimangono ad ascoltarti, tutti sono abituati a vedere i propri genitori o i parenti acquistare con i risparmi la prima casa o la casa al mare.

Ma se parli di Borsa, Finanza e Strumenti finanziari allora si salvi chi può. Ascolto commenti del tipo: “No, io non ci capisco niente di quelle cose”, “l’economia? Io con i numeri non sono mai stato bravo”, oppure “ho paura di quelle cose lì”.

Molti di questi commenti sono comprensibili e capisco anche quali sono le cause. D’altronde se conosciamo così bene la Divina Commedia ma non sappiamo neanche la differenza tra un’obbligazione ed un’azione dipende solo ed esclusivamente dalla nostra educazione passata.

Nessuno insegna alle persone come gestire il proprio denaro, quali sono le principali differenze tra gli strumenti finanziari e peggio ancora come funziona il meccanismo dell’inflazione, quella tassa nascosta che ci fa diventare ogni anno più poveri. Morale della favola: chi conosce queste cose ha un vantaggio competitivo rispetto a chi non le conosce.

Non ho la presunzione di spiegare tutto lo scibile economico attraverso un solo post, ma intanto vi dico che cos’è il Trading On Line e come funziona questa attività che proprio in questi mesi festeggia i suoi 10 anni.

Che cos’è il Trading On Line.
Possiamo definire il Trading Online come l’attività di negoziazione (per conto proprio) di titoli, attraverso l’utilizzo di Internet.

il Broker On Line.
Tale negoziazione viene realizzata attraverso un Broker online ovvero una banca telematica che ci presta la sua piattaforma per effettuare la compravendita.
Il costo per chi opera è rappresentato dalle commissioni che tali Broker richiedono nelle transazioni. Commissioni che risultano essere drasticamente più basse rispetto a quelle che vengono applicate dalle Banche tradizionali.

Storia: la svolta.
Il Trading Online ha permesso di poter saltare le file davanti agli sportelli bancari permettendo di agire direttamente da casa propria e di poter usufruire d’una quantità enorme d’ informazioni finanziarie.

Tutto ebbe inizio nei sempre più lontani anni 90’ quando con la nascita e successiva commercializzazione di Internet diverse Banche Americane iniziarono ad offrire servizi telematici ai propri clienti, dapprima permettendo loro di conoscere la situazione del proprio conto con una semplice telefonata (senza poter effettuare disposizioni di pagamento e altre operazioni complesse) ed in seguito sfruttando tale risorsa anche per lo scambio di titoli e strumenti mobiliari (azioni, obbligazioni, titoli di Stato, ecc…).

Nascevano così i primi Broker online, che permettevano rispetto alle Banche tradizionali di poter effettuare transazioni a costi incredibilmente minori, riuscendo in poco tempo a reperire una quantità enorme di clientela.

Era l’inizio dell’era di Internet. Era la nascita del Trading Online.

Solo qualche anno dopo, precisamente nel 1999, anche in Italia si ebbe la possibilità di vendere prodotti finanziari a distanza grazie al “Nuovo Regolamento Consob di attivazione del Testo Unico dei mercati finanziari”. Tale regolamento infatti, consentì di poter utilizzare Internet per effettuare operazioni atte a sollecitare il pubblico risparmio, permettendo così, la libera circolazione del denaro sui mercati telematici.

Scuole di pensiero.
In questa attività distinguiamo 2 grandi scuole:

1) La prima è rappresentata dall’Analisi Tecnica.

2) La seconda è rappresentata dall’Analisi Fondamentale.

Senza andare nel dettaglio di queste due discipline: l’Analisi Tecnica possiamo definirla come lo studio dei prezzi di borsa attraverso l’utilizzo di metodi grafici, matematici e statistici, mentre l’Analisi fondamentale è quella disciplina che serve per capire qual è il valore reale di un’azienda e quindi delle sue azioni. Tale valore, paragonato a quello che esprime il mercato, ci indicherà se converrà investire o meno.

Capisco che per alcuni lettori ciò che ho scritto sopra sono delle ripetizioni, ma so perfettamente che molti non hanno mai sentito parlare dei concetti che ho espresso sopra. Ho voluto scrivere una sorta di glossario di apertura per tutti.

Secondo questo schema della ricchezza esistono diverse sottomodalità di creazione della ricchezza.

Sottomodalità per strumenti finanziari:

  • AZIONI – Stock Trader
  • OBBLIGAZIONI –  Bond Trader
  • FUTURES – Speculatore
  • OPZIONI – Option Trader
  • FUTURES su VALUTE –  Forex Trader
  • COMMODITIES – Commodity Trader
  • ETF, ETC, FONDI e FONDI di FONDI – definizione a seconda della strategia utilizzata con questi strumenti

Sottomodalità per orizzonti temporali:

  • POSIZIONI DI POCHI MINUTI (oppure ORE) – Scalper
  • POSIZIONI FINO A 3 GIORNI – Day Trader
  • POSIZIONI FINO A 15 GIORNI – Short Term Trader
  • POSIZIONI FINO A 3 MESI – Trader su Intermedio
  • POSIZIONI FINO AD 1 ANNO – Mid Term Trader
  • POSIZIONI OLTRE 1 ANNO – Investitore o Long Term Trader

Sottomodalità per capitale investito:

  • Capitale da € 0,00 a € 50.000,00 – Small Trader
  • Capitale da € 50.000,00 a € 1.000.000,00 – Trader
  • Capitale oltre € 1.000.000,00 – Heavy Trader o Istituzionali

Sottomodalità per grado di rischio:

  • Arbitraggisti
  • Hedgers
  • Speculatori

Ecco dunque una matrice di sottomodalità che possono combinarsi tra di loro. E’ possibile posizionarsi in ciascuna delle fattispecie sopra descritte e studiare una strategia di creazione della ricchezza sulla base della propria posizione.

Così uno Small Trader puo investire in titoli a bassa capitalizzazione mentre un Istituzionale non potrà mai farlo. Se vogliamo difendere un rendimento è possibile utilizzare la leva finanziaria di alcuni strumenti per coprirsi dalle situazioni avverse (hedgers).

Capisco di essere andato oltre con questi esempi, ma almeno ho acceso qualche lampadina?

12 Commenti

Lascia un commento
  • mauro

    salve e complimenti per le esaudienti risposte.
    sono da poco diventato uno dei tantissimi,disoccupati,vorrei sapere se con un piccolissimo gruzoletto,ci sia la possibilità di guadagnare diciamo cosi,un minimo storico

    Rispondi
  • Marilena

    Ciao, ho letto il tuo posto molto interessante. Hai ragione a dire che la scuola non insegna le cose fondamentali…..
    Volevo chiederti un paio di cose.

    A me piacerebbe fare trading come privato, da casa, in investimenti che richiedano capitale basso a brevissimo termine (ex di alcune ore o pochi giorni).
    Mi sai consigliare come imparare a farlo, se c’è qualche testo utile per imparare le basi? Magari se ci sono siti di simulazioni, in modo da verificare prima di lanciarsi e studiare delle tecniche. Premetto che sono laureata in matematica e dunque il mio è anche un interesse scientifico.

    Inoltre ho sentito parlare della borsa dell’energia elettrica , dove si compra e vende ora per ora…si può fare come privato? Attendo tuo gentile riscontro.

    Rispondi
  • Laura

    Ciao Federico,
    bello questo articolo sul trading. Tu come hai cominciato a fare trading? A quando il prossimo articolo? Ciao spero di leggerti presto

    Rispondi
  • Mino

    Penso che Federico abbia già risposto molto bene ma per gli sprovveduti sempre a caccia dell’affare, segnalo che Forex Macro ha chiuso, ovviamente insieme ai soldi di molti investitori poco cauti.

    http://banca-del-risparmio.blogspot.com/2010/04/forex-macro-solita-truffa-online.html

    Rispondi
  • federico pacilli

    Ciao Desade,
    per quanto riguarda Forex Macro mi sembra che il sito sponsorizzi una bella catena di sant’antonio con soldi veri che finiranno quando saranno finiti i soldi degli ultimi polli arrivati mentre i primi saranno fuggiti con il malloppo.

    Inoltre la cosa che mi preme dirti è che il link da affiliato di Forex Macro che hai messo in questo post mi fa capire che tu ci guadagni a far entrare nuovi polli là dentro.

    Mentre nel post precedente pensavo veramente fossi interessato a chiedere informazioni adesso ho capito perchè hai contribuito alla discussione di questo articolo. Per generare l’interesse per quel sito.

    E’ un trucchetto ormai risaputo e invito tutti i lettori a non cascarci.

    Rispondi
  • DESADE

    Ciao Federico!
    Grazie per la Tua precedente risposta, molto esaustiva e precisa.
    Volevo chiederTi se potevi dirmi qualcosa a proposito del famoso Forex Macro
    Il loro sito è:
    http://www.forexmacro.com/?desade77

    Sembra promettano guadagni considerevoli, ma il fatto che la sede sia a Panama, non sarà pericoloso?
    Grazie ancora per la disponibilità.
    Un grande saluto!
    Desade

    Rispondi
  • federico pacilli

    Ciao Desade,
    in linea generale voglio dire che esistono dei Trading System (o robot) che generano non soltanto i segnali operativi di ingresso e di uscita ma anche gli ordini al broker on line in automatico.

    Da questo punto di vista si può parlare di trading automatico. Io ne ho realizzati 2 per me stesso e per esperienza ti dico che è possibile farlo ma non perpetuo che il trading system sia profittevole.

    Esso può durare per anni o per mesi prima che l’opportunità venga vista anche da altri operatori.
    La Finanza e l’Economia è un gioco adattivo e non è mai certo poichè gli operatori si tarano a vicenda.

    Negli esempi che mi hai proposto sopra ci sono due cose da dire:

    1) il Forex è un mercato che opera in leva finanziaria e quindi presenta l’opportunità di amplificare le vincite ma anche il rischio di aumentarele perdite. Giusto a titolo di consiglio sempre valido, non è opportuno impiegarci mai più del 5%/10% del proprio capitale (a seconda della grandezza)

    2) Non conosco quei robot in particolare, non gli ho mai testati e non so come funzionano. Anche se io personalmente non li utilizzerei, non me la sento di dire che sono una fregatura a prescindere.
    Per questo se hai la tentazione di provarli, segui al massimo il punto 1 e capisci come funziona il sistema.

    un saluto

    F.

    Rispondi
  • Desade

    Ciao Federico,
    ecco di seguito tre link a dei forex robot che promettono guadagni straordinari:

    http://www.fapturbo.com/?hop=desade77

    http://94e235hgq7t1fyd598m9sgt5dv.hop.clickbank.net/

    http://4d6a12pekbgvep0fv1q8u6ck9y.hop.clickbank.net/

    Dal Tuo Autorevole punto di vista cosa ne pensi?
    Sono alternative valide oppure le solite fregature?

    Grazie mille per la disponibilità e la competenza in materia!
    A presto

    Desade

    Rispondi
  • federico pacilli

    Ciao Desade,
    come faccio a darti una risposta così generalizzata? Dovrei conoscere il ‘robot’ in questione, fammi sapere di che si tratta.

    un saluto

    Rispondi
  • Desade

    Ciao Federico, complimenti per i Tuoi consigli sempre molto azzeccati e comprensibili.
    Vorrei porti una domanda: esistono in commercio dei Forex Robot che promettono guadagni interessanti senza grosse spese e senza sapere nulla di forex!
    Secondo Te sono strumenti validi o la solita “bufala”?
    Grazie mille

    Desade

    Rispondi
  • federico pacilli

    Ciao Elio,
    come ho scritto qualche articolo fa, esistono 5 schemi per ‘fare soldi’ e per precisione li elenco di nuovo:

    1. la tua professione (o l’investimento nella tua formazione specialistica)

    2. gli immobili (o gli investimenti immobiliari)

    3. Investire in Borsa ed il Trading On Line (o gli investimenti mobiliari)

    4. il business (o l’investimento in attività imprenditoriali)

    5. il copyright (o le opere del tuo ingegno)

    diciamo che non esiste una risposta univoca alla tua domanda. Ognuno di noi ha una strada più adatta alle sue esperienze, alle proprie disponibilità economiche di partenza, alle proprie doti specialistiche ed infine anche in base al proprio carattere.

    Esistono in linea di principio delle cose sempre valide, e sono queste:

    – per investire in borsa occorre un capitale di partenza. Anche se con l’avvento del trading on line è possibile iniziare ad investire anche con un capitale molto basso.

    – il FOREX è uno strumento che utilizza la leva finanziaria. Questo concetto è valido sia in positivo che in negativo.
    Esistono molti strumenti finanziari ed il FOREX per chi inzia è come dare una Ferrari ad un neo-patentato.
    Meglio capire, studiare, fare delle simulazioni e poi inziare con strumenti non in leva, poi dopo passare alle cose più complesse (e rischiose). Tutto ha una gradualità di accesso.
    Se proprio ti piacerebbe fare del trading in leva, meglio le opzioni da questo punto di vista.

    – gli immobili sono un investimento che può non richiedere del denaro alla base. Ad esempio se tu hai il tempo e le competenze giuste per portare avanti una trattativa potresti trovare dei finanziatori privati (o banche) che mettono i soldi per chiudere un’operazione.
    E’ charo che devi acquisire prima le competenze per essere un abile negoziatore in immobili.

    – creare un proprio business, inteso come una tua attività di compravendita (o di vendita di un tuo servizio) ti permette di fare leva sulla tua conoscenza (esperienza) e sul moltiplicatore degli acquirenti.
    Se realizzi un prodotto (o semplicemente acquisti e rivendi) puoi moltiplicare quel guadagno per tutte le vendite che fai. A questo punto non devi far altro che potenziare il tuo marketing per venderlo a più persone possibili.

    – se utilizzi invece il tuo ingegno puoi realizzare un’opera che incassa del denaro attraverso royalties e diritti d’autore.

    Rispondi
  • Elio

    Ciao
    leggo ormai da piu’ tempo informazioni di natura finanziaria ed economica oltre a libri motivazionali. Io vorrei fare molto un corso magari Bardolla o Investing People e non so da dove cominciare considerato che non ho un capitale da investire. Opera nel forex e per ottenere risultati avrei bisogno di imparare da chi lo conosce. Mi interessano gli immobili e vorrei avere operazioni con zero capitale.
    Che consiglio dai poiche’ ne capisci molto e trovo interessante il tuo lavoro?
    Ciao, Elio

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento