Ti interessa il tema dello SPORT? Allora scopri come far esplodere il 90% del potenziale del tuo cervello che ancora non usi » SCOPRILO


Nuoto per i bambini: uno sport completoIl nuoto per i bambini tra tutte le attività sportive adatte ai più piccoli,  sembra essere in tutto e per tutto la migliore scelta possibile. Può essere iniziato anche in tenera età (basti pensare che esistono anche corsi di acquaticità per neonati), è alla portata di tutti e per essere praticato necessita solo di costume e cuffia oltre, ovviamente, di una piscina.

Oltretutto, nuotare è una delle abilità motorie basilari che tutti i bambini dovrebbero apprendere, oltre a correre e saltare. Frequentare un corso di nuoto già da piccoli aiuta ad abituarsi ad un elemento diverso da quello abituale, l’acqua, e migliora la coordinazione degli arti che, per poter mantenere tutto il corpo a galla all’inizio e per nuotare poi, devono muoversi in sincronia.

Il nuoto per i bambini non è per la verità l’unico sport indicato, e comunque la vera cosa importante è che si inizi a praticare attività sportiva fin dalla tenera età, perchè sport e bambini sono due strade parallele verso la salute.

Nuoto per i bambini: è adatto a tutti?

In piscina i bambini hanno la possibilità di sviluppare in modo armonioso e simmetrico il proprio corpo: apparato scheletrico e muscolare si rafforzano senza caricare troppo le articolazioni, data la resistenza fluida dell’acqua. Anche apparato circolatorio e sistema respiratorio traggono molti benefici dalla pratica di questo sport: il cuore lavora meglio e con meno sforzo, e la capacità polmonare migliora.

Inoltre nuotando si affinano e migliorano qualità come resistenza alla fatica, agilità, coordinazione e la forza, il tutto nel quadro di uno sviluppo fisico equilibrato e proporzionato, anche per quel che riguarda le bambine: solo dopo anni di attività ad alto livello le spalle rischiano di diventare un po’ mascoline, mentre per chi non arriva all’agonismo il nuoto rimane un modo divertente e sano per mantenersi in forma.

Svantaggi e controindicazioni

 

Bambini e nuoto: è sempre lo sport giusto?Questa disciplina così completa e divertente presenta però anche alcune controindicazioni che vanno tenute in considerazione al momento della scelta dello sport da far praticare al proprio figlio.

In primo luogo, frequentare un corso di nuoto non è consigliabile per quei bambini che presentino patologie o disturbi alla spalla. Sebbene infatti i movimenti avvengano in acqua, e siano quindi più dolci, quest’articolazione viene sovrastimolata dalla ripetizione di alcuni gesti tecnici. Per questo chi manifesta fastidi o altri disturbi farebbe meglio a scegliere uno sport diverso, che preveda un carico di lavoro meno intenso.

Inoltre è meglio evitare la piscina se i bambini soffrono di problemi agli occhi o di alcuni tipi di allergie: il cloro disciolto nell’acqua potrebbe creare ulteriori fastidi o peggiorare il quadro clinico.

Eccezion fatta per queste controindicazioni, il nuoto per i bambini rimane uno sport altamente consigliato, anche per i più piccoli. Tuttavia, primi di iniziare una qualsiasi attività sportiva è buona norma chiedere consiglio al pediatra che potrà dire con sicurezza se la disciplina scelta è davvero quella più adatta.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento