Ti interessa il tema dello SPORT? Allora scopri come far esplodere il 90% del potenziale del tuo cervello che ancora non usi » SCOPRILO

Svantaggi del nuoto per i bambiniIl nuoto, per i bambini, è da sempre uno degli sport più consigliati. Aiuta a sviluppare il corpo in modo armonioso, permette di affinare abilità basilari come la coordinazione degli arti e favorisce il potenziamento della resistenza. Ma è davvero certo che non esista nessun tipo di controindicazione? Il nuoto per i bambini è lo sport perfetto?

Il nuoto per i bambini ha certo moltissimi lati positivi. Oltre a quelli già citati, possiamo aggiungere il basso rischio di infortunio, specialmente se comparato con altri sport “di contatto” come il calcio o il basket e l’aumento della consapevolezza e del controllo del proprio corpo. Tuttavia, come per ogni attività sportiva, esiste un rovescio della medaglia, dei piccoli contro in questo mare di pro, che non dovrebbero però essere sottovalutati.

Alcune controindicazioni del nuoto per i bambini

Pare che alcuni studi stiano dimostrando una relazione tra i casi di asma tra gli adolescenti e la frequentazione di piscine comunali. Questi studi hanno monitorato 190 mila bambini europei tra i 13 e i 14 anni abituali frequentatori di piscina, confrontandoli con dei pari età che non nuotano con regolarità. Dai risultati sembrerebbe che i nuotatori soffrano di asma e allergie con una percentuale del 3,39% in più rispetto ai non nuotatori. Asma e allergie potrebbero quindi essere in parte riconducibili agli eccessivi vapori di cloro, disinfettante utilizzato per depurare l’acqua delle piscine dalle impurità e presunto responsabile di irritazione alle vie aeree.

Il cloro è inoltre il nemico numero uno per quei bambini che presentano patologie relative alla pelle. Se è il caso di tuo figlio, controlla attentamente la sua pelle una volta uscito dall’acqua: il cloro potrebbe essere la causa di fastidiosi problemi cutanei, come rush o irritazioni.

Sempre a causa del cloro sarebbe meglio tenere lontani dalla vasca i bambini che soffrono spesso di congiuntiviti o che hanno altre problematiche agli occhi. Nonostante gli occhialini, questo disinfettante potrebbe infatti irritare certe parti dell’occhio causando problematiche anche gravi.

Nuoto e articolazioni

 

Nuoto per i bambini: non solo lati positiviSebbene sia uno degli sport più amati dalle articolazioni, grazie all’effetto benefico dell’acqua che riduce sollecitazioni e stress, bisogna tenere comunque presente che per alcuni soggetti più sensibili il nuoto potrebbe non essere la disciplina adatta. Chi ha problemi alla spalla farebbe meglio a scegliere un’attività meno impegnativa: in quasi tutti gli stili infatti la spalla è soggetta ad una sollecitazione intensa e continuata che, per chi ha già dei fastidi, può creare problemi.

Attenzione anche alla schiena! Nonostante i numerosi vantaggi apportati all’apparato scheletrico e muscolare il nuoto non è indicato in caso di lombalgia, anche con sintomi poco evidenti. Per limitare i rischi di un peggioramento del quadro clinico si può però optare per stili che non stimolano eccessivamente la curva dorsale, come per esempio il dorso.

Il nuoto può essere un grande alleato per la crescita dei tuoi bambini, ma attenzione a non prendere sottogamba questi piccoli inconvenienti!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento