Ti interessa il tema dello SPORT? Allora scopri come far esplodere il 90% del potenziale del tuo cervello che ancora non usi » SCOPRILO


Stare in forma e sfoggiare addominali da favola sembra ormai essere una prerogativa dei soli che possono permettersi Addominali a casa: ecco come farecostosi abbonamenti in palestra, massaggi ogni settimana e trattamenti di bellezza regolari. La verità è però che puoi modellare il tuo corpo anche nella comodità della tua casa, munito solo di una buona dose di forza di volontà e un buon programma di allenamento, addominali a casa è possibile.

Quello proposto qui di seguito è un piano di lavoro che ha come obiettivo il potenziamento dei tuoi muscoli addominali – la celeberrima “tartaruga” – e il generale miglioramento della tua forma fisica. Puoi metterlo in pratica anche a casa, non hai bisogno di macchinari o attrezzature particolari. Tutto ciò che ti si richiede è disciplina, costanza e motivazione.

Non ti interessa come fare addominali a casa, ma sei indecisa sullo sport da far praticare a tuo figlio? Allora leggi tennis per i bambini, può creare squilibri fisici?

Addominali in casa: ecco come procedere

Prima di tutto, devi trovare un luogo adatto per il tuo allenamento così da avere spazio a sufficienza per poter muovere gambe e braccia senza trovare ostacoli. Una volta scelta la postazione giusta, stendi il tappetino, indossa la tuta e comincia la tua sessione.

Gli esercizi da inserire nel tuo piano di lavoro devono essere semplici e specifici per ognuna delle fasce muscolari dell’addome: addominali alti, bassi e obliqui. Esistono centinaia di varianti possibili per ciascun esercizio, ma per iniziare puoi  affidarti agli esercizi “base”, ottimi come primo approccio. Il tuo programma di partenza sarà quindi composto da crunch tradizionali, per gli addominali alti, crunch inversi per gli addominali bassi e il crunch in torsione per gli obliqui (o laterali).

Conta 3 serie da 10-15 ripetizioni per ciascun esercizio, con una pausa di circa 30 secondi in cui riprendere fiato tra una serie e l’altra. Man mano che il tuo corpo si abituerà all’allenamento, incrementa sia il numero di ripetizioni sia le serie, in un crescendo che porterà il muscolo a potenziarsi sempre di più. È inoltre importate svolgere gli esercizi con lentezza, così da compiere i movimenti gusti e stimolare il muscolo nel modo più produttivo possibile, senza inutili sprechi di energie: il lavoro sugli addominali non è solo questione di quantità, ma anche – e soprattutto – di qualità!

Dopo poche settimane di pratica costante (si consiglia di allenarsi almeno 3 volte a settimana) comincerai a vedere i primi risultati e non potrai fare a meno di continuare!

Non solo addominali: alimentazione e jogging per un allenamento completo

 

Allenare gli addominali a casaOltre agli esercizi mirati sopra descritti è importante anche svolgere un’attività che permetta di bruciare i cuscinetti adiposi sotto ai quali dorme la tua tartaruga. Il modo migliore per farlo è svolgere un’attività cardio 2-3 volte a settimana per almeno mezz’ora: puoi scegliere tra nuotare, correre, andare in bicicletta o anche semplicemente saltare la corda, ciò che conta è che il movimento superi i trenta minuti consecutivi e che sia regolare nel lungo periodo.

Per evitare inoltre di accumulare grasso in eccesso, è bene curare anche l’alimentazione. Non c’è bisogno di seguire diete da fame per mangiare in modo sano: basta ridurre (o eliminare) alcuni alimenti come pane, pasta, pizza, dolci, alcolici e bevande zuccherine, sostituendole con cibi più sani come verdura di stagione, carni bianche e pesce.

Allenare i tuoi addominali anche a casa è semplice. L’unica cosa di cui davvero non puoi fare a meno è la tua forza di volontà e la tua voglia di raggiungere l’obiettivo.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento