Ti interessa il tema dello SPORT? Allora scopri come far esplodere il 90% del potenziale del tuo cervello che ancora non usi » SCOPRILO


Le arti marziali e i bambini: crescita e autostimaQualsiasi genitore vorrebbe vedere crescere i suoi bambini in modo sereno ed equilibrato, guidati da un perfetto mix di autostima, disciplina e atteggiamento positivo nei confronti della vita. Le arti marziali per i bambini da questo punto di vista possono rappresentare un perfetto strumento di educazione.

Se è vero che lo sport, in tutte le sue forme, aiuta i bambini nel loro percorso verso l’età adulta, le arti marziali in particolare offrono un sostegno non solo dal punto di vista fisico, ma anche da quello emotivo e psicologico, fornendo gli strumenti adatti per formare una personalità forte, per acquisire fiducia nei propri mezzi e per imparare il valore del rispetto, verso sé stessi e verso gli altri.

Oltre a ciò, la pratica di judo, karate o taekwondo, e cioè delle arti marziali per i bambini, rappresenta prima di tutto un momento ludico: saltare e correre e fare capriole sul tatami, emulare i combattimenti degli eroi dei cartoni animati, incontrare i propri coetanei anche fuori dalla scuola, sono tutte caratteristiche che rendono divertente l’apprendimento di tecniche e strategie di queste discipline; ricordiamo inoltre che le arti marziali per i bambini non sono solo uno sport!

Arti marzili per i bambini: sul tatami  già nell’età dello sviluppo

Le arti marziali allenano i bambini a diventare adulti forti, sia nel corpo che nella mente, attraverso l’insegnamento di strategie di lotta, autodifesa e disciplina. Tuttavia, non si tratta di discipline violente: i bambini non imparano a “picchiare”, ma ad eseguire un’insieme di tecniche di lotta il più precisamente possibile.

Inoltre, la prima cosa che viene loro insegnata è come evitare di fare male a sé stessi e agli avversari, il tutto sotto la stretta supervisione del maestro. Anche i genitori più ansiosi possono quindi stare tranquilli!

I vantaggi dell’iniziare a praticare un’arte marziale da bambini (già dai 6-7 anni è possibile muovere i primi passi sul tatami) sono molteplici. In primo luogo grazie ad un allenamento regolare e costante nel tempo si abitua il corpo al moto, scongiurando l’insorgere di malattie tipiche di uno stile di vita sedentario, come l’obesità o disturbi all’apparato cardio-circolatorio.

Inoltre, e molto importante in un’età così delicata come quella dello crescita, la struttura fisica può svilupparsi in modo armonioso: si rafforzano i muscoli, si guadagna in flessibilità, elasticità e resistenza alla fatica e si incrementano abilità basilari come l’equilibrio e la prontezza di riflessi.

Arti marziali: una scuola di vita per i bambini

 

Le lezioni di arti marziali offrono un modo innovativo per rafforzare non solo il corpo, ma anche la sfera psicologica ed Sport e bambini: le arti marzialiemotiva dei bambini. Attraverso l’insegnamento della tecnica infatti è possibile imparare ad avere un maggiore autocontrollo sui propri impulsi, aumentare il livello di concentrazione ed attenzione e migliorare la proprio autodisciplina, con vantaggi evidenti anche fuori dal tatami. Queste caratteristiche infatti influiscono positivamente anche nella vita scolastica e, in generale, in quella di gruppo.

Man mano che la padronanza dei movimenti aumenta inoltre, il bambino acquisisce una maggiore fiducia nei propri mezzi e nelle proprie possibilità, con un conseguente rafforzamento dell’autostima.

Per tutti questi motivi le arti marziali non possono definirsi semplicemente uno “sport”: sono una vera e propria scuola di vita che accompagna i bambini nel lungo percorso di crescita offrendo loro l’occasione per diventare uomini (e donne) completi.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento