Ti interessa il tema dello SPORT? Allora scopri come far esplodere il 90% del potenziale del tuo cervello che ancora non usi » SCOPRILO

Ogni attività sportiva è sinonimo di movimento, di vita sana e di equilibrio psicofisico; se si pensa che il dinamismo dei più piccini è energia viva tutta da canalizzare e da sfruttare al meglio, diviene innegabile il connubio sport e bambini.

Tale binomio è certamente responsabile della crescita sana, a prescindere dal tipo di attività sportiva che nello specifico si pratica; infatti sport e bambini è in ogni caso sinonimo di benessere per i nostri piccoli.

Sport e Bambini: qual è l’età giusta per incominciare a praticare un’attività sportiva orientata e continuata?

Lo sport aiuta i bambini a crescere bene perchè permette loro di sfruttare favorevolmente la vitalità del sport e bambini, ogni sport ha la sua età giustacorpo:

l’attività sportiva sostiene lo sviluppo fisico; rafforza il corpo; accresce il senso dell’equilibrio e migliora le competenze motorie del bambino;  fortifica l’autostima e aiuta la socializzazione a tutto vantaggio del carattere, dell’intraprendenza e della sicurezza personale.

E’ perciò innegabile che lo sport e i bambini possano e debbano incontrarsi e fare amicizia sin da piccoli: il bambino che cresca amando uno sport ne beneficerà da un punto di vista sia fisico che intellettivo ed emotivo.

La consapevolezza dell’importanza dell’attività fisica anche in età prescolare è cresciuta notevolmente nell’ultimo ventennio. I genitori moderni sono sensibilizzati anche dai pediatri che prestano sempre maggiore attenzione al rapporto precoce tra sport e bambini, evidenziandone i chiari benefici in termini di crescita psicofisica.

In relazione al rapporto tra sport e bambini, le mamme ed i papà si domandano presto a che età sia meglio introdurre l’attività fisica nella vita del bambino.

Qualunque sport è azione, movimento ed energia, tuttavia ogni attività sportiva ha delle peculiarità che pretendono specifiche competenze fisiche (o meglio motorie) e particolari attitudini mentali.

In tal senso ci sono sport che i bambini possono praticare presto ed altri che debbono essere incominciati più tardi, previa l’acquisizione di essenziali competenze psicofisiche.

Sport e bambini: esiste una giusta età per ogni sport.

 

bambini età giusta per incominciae a praticare sportIl primo sport praticabile è il nuoto, nella forma della prima acquaticità per neonati.

I corsi di acquaticità vedono impegnati nella vasca della piscina i neonati piccolissimi, i genitori e gli istruttori.

I bebbè spesso in acqua passano dal nuotare al ciucciare al seno della mamma, la prima acquaticità ospita, infatti, baby nuotatori di pochissimi mesi.

Di norma si può scendere in vasca dopo la prima vaccinazione, il che
equivale a dire che i bambini possono avere appena 3mesi di vita.

Il nuoto può essere praticato a partire dai 3 anni nella forma della prima scuola nuoto. E da questo momento in poi i bambini non nuoteranno più in compagnia dei genitori, bensì da soli.

La danza, il tennis, la ginnastica a corpo libero, come anche i primi rudimenti di ginnastica artistica e la prima scuola calcio possono essere approcciati tra i 4 e i 5 anni.

Le arti marziali e il pattinaggio non possono essere praticati prima dei 7\8 anni.

Il discrimine tra i diversi sport dipende dal differente livello di dinamismo che ciascuno sport pretende, laddove per dinamismo si intende la capacità del soggetto che pratichi lo sport di coordinare più movimenti del corpo insieme mantenendo il fisico in costante equilibrio (cosiddetto equilibrio dinamico).

Quando si tratta di bambini, prima di incominciare qualunque attività sportiva è sempre buona norma consultare un medico, nonché il proprio pediatra di fiducia; scegliere una struttura accreditata che si avvalga di maestri professionisti;  valutare la conformità dei luoghi in cui l’attività sportiva si svolge e la pulizia dei servizi igienici.

Se il bambino che si sta affacciando alla pratica sportiva presenta problemi di sovrappeso è anche consigliabile un consulto alimentare presso un medico nutrizionista.

Nella scelta dello sport da far praticare ai propri bambini i genitori dovrebbero sempre assecondare le predilezioni dei piccoli, perchè sport e bambini per andare d’accordo debbono amarsi!

Lo sport deve affascinare il bambino che si accinge a praticarlo, solo così l’attività fisica potrà essere un’occasione di rilassamento e di divertimento.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento