Ti interessa il tema dello SPORT? Allora scopri come far esplodere il 90% del potenziale del tuo cervello che ancora non usi » SCOPRILO


Sport di squadra e bambiniScuola, doposcuola, visite ai parenti e compiti da finire spesso lasciano poco tempo per poter inserire nella routine quotidiana anche la pratica di uno sport per i bambini. Tuttavia, imparare fin da giovanissimi a mantenere il corpo in movimento è di estrema importanza, specialmente se si considera che l’attuale generazione di bambini sta combattendo la peggiore “epidemia” di obesità nella storia.

Lo sport per i bambini in questo ambito gioca un ruolo di estrema rilevanza, prima di tutto perché  aiuta i bambini sovrappeso a perdere i chili di troppo, e in secondo luogo perché li abitua a considerare l’attività motoria come parte integrante e indispensabile della propria vita. Se questo concetto viene recepito già dai primi anni di vita, è più facile che i piccoli continuino a seguire uno stile di vita sano anche da adulti.

Oltre a questi benefici comuni a tutte le discipline sportive però, gli sport di squadra presentano anche altri lati positivi, che vanno ben oltre le calorie da bruciare e riguardano la loro sfera emotiva e sociale. Ma come muoversi nei confronti dei bambini più piccoli? Sport e bambini fino a 4 anni, ecco come orientarsi.

Sport e bambini: ecco i vantaggi nel praticare queste attività

Ogni genitore sa bene quanto un bambino possa diventare egocentrico e possessivo. Quando però viene inserito in una squadra impara a condividere, non solo gli oggetti ma anche l’attenzione. Inizierà a pensare in termini di “noi”, non di “io”, imparando a gioire e soffrire insieme a tutti i membri del gruppo e, soprattutto, imparerà ad essere felice per i successi degli altri giocatori, non solo per i suoi.

I vantaggi degli sport di squadra per i bambiniNelle squadre, che siano di calcio, di basket, di rugby, di pallavolo o di pallanuoto, il bambino ha a disposizione diversi modelli di comportamento positivi. Primo e indiscusso mentore è l’allenatore, che se si dimostra competente è in grado di avere un’influenza molto forte sul comportamento e sulla personalità del piccolo. Grazie a queste figure positive, viene anche trasmessa l’importanza del rispetto, delle persone, delle regole e delle attrezzature.

Altro vantaggio da non dimenticare, è l’importanza dell’aspetto sociale: allenarsi insieme ad una squadra, oltre a favorire la nascita di amicizie a volte lunghe una vita, permette al bambino di riconoscere e abituarsi alle norme non scritte che regolano ogni gruppo sociale.

Le tre “P” dello sport come insegnamento per i bambini

 

Così come devono allenarsi per imparare a scrivere bene, a leggere, o a eseguire operazioni matematiche, allo stesso modo i bambini hanno bisogno di imparare che essere parte di una squadra sportiva significa capire, attraverso l’esperienza diretta sulla propria pelle, l’importanza delle tre “P”: pratica, pazienza e perseveranza. Questi tre concetti, se recepiti già da piccoli, non solo aiuteranno i bambini a migliorare il proprio atteggiamento nei confronti dello sport, ma si tradurranno in vere e proprie lezioni di vita, importanti anche e soprattutto fuori dal terreno di gioco.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento