Innanzitutto chiariamo una cosa, è molto più facile credere negli altri che in noi stessi.

Mettiamo che una persona vi parli dei suoi successi lavorativi o amorosi, probabilmente ,se siete insicuri, gli credereste.

Vi chiedereste: Come fa Lui/Lei ad essere così stimata, amato/a ?

Come vorrei assomigliarli/le, avere le caratteristiche che lo/la rendono così speciale!

Probabilmente iniziereste a riflettere sulla vostra vita, così vuota … solitaria… sul vostro lavoro così “normale”

Dopo pochi minuti magari incontrate un amico, gli parlate della vostra crisi, del vostro essere così “normale” in un mondo pieno di persone “speciali“.

Poi magari rammentate che i vostri amici vi dicono spesso che siete persone uniche, affidabili ed altruiste.

Ricordate che in molti si fidano di voi, dei vostri consigli, della vostra lealtà.

Ora spostate l’attenzione sul lavoro e vi torna alla mente la stima che hanno di voi i vostri colleghi, superiori, clienti.

Non pensateci troppo però , chi vi dice che siete speciali, chi vi riconosce della grandi qualità umane e professionali vi mente, lo fa solo per farvi un piacere.

Invece gli altri meritano davvero ammirazione, la vostra e quella di chiunque altro, voi dovete cambiare, migliorare, raggiungere quegli obbiettivi che da anni rimandate, solo così potrete stimare voi stessi.

Probabilmente vi sarà capitato di fare certi ragionamenti vero?

Probabilmente vi sarà capitato di notare che è più facile stimare gli altri che non voi stessi.

Ora provata ad immaginare di vedervi da fuori, come se poteste uscire dal vostro corpo e osservare voi stessi come foste un estraneo.

Ora potete vedere quella persona, quello sconosciuto , così amato da amici e famigliari, così stimato da colleghi , clienti e superiori.

Che bello essere come lui, vero?

Ora svegliatevi, tornate in voi, quella persone che avete osservato è accanto a voi.. anzi è dentro di voi…siete voi!

La bella notizia è questa, per stimarsi non serve cambiare, ognuno di noi nella propria Vita ha raggiunto piccoli o grandi traguardi ma solo pochi di noi concentrano l’attenzione su di essi, è più facile concentrarsi sui propri fallimenti!

Vi do un consiglio, provate ad elencare cinque caratteristiche che “gli altri” vi invidiano, ad elencare tre obbiettivi che avete raggiunto nella Vita, basta allenarsi ad osservare ciò che c’è di bello nella nostra persona, ciò che spesso mostriamo agli altri ma nascondiamo a noi stessi!

Invidiate voi stessi e le vostre qualità!

A presto

Marco

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento