Autostima come valutare se stessi in modo equilibrato : Parte Prima.

Se vi chiedessi di elencare i nomi di persone che stimate, apprezzate quanto se non di più di voi stessi probabilmente dopo pochi istanti mi ritroverei con la mail piena di lettere contente le vostre liste di personaggi , punti di riferimento, “idoli” che ritenete degni di stima.

Se vi chiedessi di citare dei nomi di personaggi autorevoli, personaggi che Voi ritenete autorevoli, non solo otterrei una vasta serie di risposte ma probabilmente ognuna di queste sarebbe accompagnata da una serie di valide motivazioni.

Se state leggendo questo articolo però lo state facendo per scoprire come fare a stimare voi stessi, ad entrare a far parte di quella lista di personaggi autorevoli che sono per voi punti di riferimento.

Innanzitutto vi do una bella e una cattiva notizia.

Prima quella brutta.

Non potete costruire la vostra autostima sui giudizi altrui, sui risultati “oggettivi”, sulle valutazioni che ottenete ogni giorno in famiglia, sul posto di lavoro, all’interno del vostro gruppo di Amici.

Ora la bella notizia-

Potete ammirarvi, stimarvi, avere voi stessi come punto di riferimento semplicemente smettendo di giudicarvi, valutarvi.

Ponetevi una domanda:

Cosa rende le persone che stimate così speciali, così diverse da voi?

Rispondete a questa domanda e nel prossimo articolo scopriremo come cambiare il nostro modo di vedere noi stessi.

Marco

2 Commenti

Lascia un commento
  • Marco Antuzi

    Grazie mille Angelo.
    Sono contento che i miei articoli ti siano piaciuti, per me i feedback dei lettori sono fondamentali.
    Dammi pure del Tu, io mi pongo in maniera orizzontale, Non mi ritengo un’autorità.

    Ciao!

    Marco

    Rispondi
  • Angelo

    Senza atostima da nessuna parte si arriva e tra l’altro nessuno ti stimerà mai!
    Cio che hai espresso è una verità tanto vera quanto importante, attendo la seconda parte che sicuramente sciusciterà interesse e sempre nuove cose da imparare!
    Complimenti ancora Marco!!

    Con cortesia ti saluto!
    Angelo D:

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento