Rieccomi nuovamente con la perla di saggezza. Oggi si parlerà di conoscenza e saggezza e per farlo ho scelto un proverbio che arriva dall’estremo oriente.

Eccolo:

“Conoscere è imparare qualcosa ogni giorno, saggezza è lasciare andare qualcosa ogni giorno.”

Proverbio Zen

Sembra esserci incongruenza tra le due cose, tra l’imparare e il lasciare andare, ma entriamo nel dettaglio e cerchiamo di capire meglio…

Qualche giorno fa leggevo su un libro l’importanza di avere il desiderio di imparare qualcosa di nuovo ogni giorno, in quanto questo è sinonimo di grande curiosità e la curiosità porta l’essere umano ad espandersi come persona.

Ti è mai capitato alla sera, quando vai a letto, di porti la domanda: cosa ho imparato oggi di nuovo, e di utile per me? Io me la pongo ogni sera, ed ogni volta che sento di aver appreso qualcosa di veramente utile mi sento grato al mondo per il nuovo insegnamento.

Se non ti sei mai posto questa domanda, ti consiglio di provare e credimi quando la risposta sarà si, puoi vivere una piacevolissima sensazione di appagamento, e potrai cadere in un sonno tranquillo perché ti senti in pace con te stesso e con il mondo.

Quindi IMPARA IMPARA IMPARA…..

Ora passiamo ad analizzare quello che riguarda il lasciar andare che porta, come dice il proverbio zen alla saggezza. Credo sia fondamentale capire l’importanza di lasciar andare ciò che non ci serve più, ciò che ormai è logoro.

A volte per lasciar andare, che sia questo un sentimento, una persona o qualsiasi altra cosa, serve coraggio. Coraggio di fare una scelta, coraggio di prendere una decisione, perché a volte lasciar andare può essere doloroso.

Secondo me la saggezza nel lasciar andare deriva proprio dal dolore che si potrebbe provare durante la decisione, in quanto il dolore ci porta ad espanderci come esseri umani, e quando ci espandiamo e creiamo posto, per imparare, qualcosa di nuovo, in sostituzione di qualcosa di obsoleto e che non ci serve più, diventiamo inevitabilmente più saggi.

A presto

Claudio

Sentiti libero di commentare questo articolo, e di condividelo con i tuoi amici nei vari social network usando i bottoni che trovi di seguito.

5 Commenti

Lascia un commento
  • fabrizio

    Lasciare andare vuol dire che se guardi una pianta e ne conosci il nome , le proprietà , il paese d’origine, le dimensioni massime a cui può arrivare puoi trovarti difronte ad essa e non vedere altro che quello che contiene la tua mante.
    Vedere vuol dire guardare come se fosse la prima volta e se guardi come se fosse la prima volta come fai ad avere conoscenza?
    poichè per l’effetto dei contrari pensare a niente vuol dire pensare a tutto!

    Rispondi
  • Matilde de razza

    Sono molto in linea con il tuo personale modo di attivare la P.N.L. alla vita.
    Le tue immagini mentali proposte, il tuo calmo e delicato modo di indurre a pensare diversamente, carica di grinta e porta a riflettere su se stessi criticamente ma senza scatenare rifiuti. complimenti. ti leggo con moltissimo piacere.

    Rispondi
    • claudio gilberti

      Ciao Matilde,
      grazie per questo bellissimo commento. I tuoi complimenti sul mio modo di applicare la P.N.L. alla vita, mi lusingano davvero molto, ancora grazie per questo tuo bellissimo feedback sul mio modo di approcciarmi a questa splendida attività di coach!!!
      Felice e orgoglioso di averti tra i miei lettori…

  • paola

    Domanda interessante, cosa ho imparato di nuovo oggi! Porsela, ci aiuta a capire su cosa siamo veramente focalizzati perchè risponderemo a seconda di cosa ci piace di più, a seconda di cosa siamo più inclini a considerare utile per noi stessi. Potremmo sentire poi, nel tempo, che ci siamo ampliati ad imparare almeno una cosa nuova ogni giorno e che siamo diventati Qualcosa di diverso, se ce lo siamo permesso. Allora cominceremo a divertirci per le nuove opportunità che scopriremo e diventeremo bravi a scegliere, perchè avremo migliorato i nostri standard di pensiero e di azioni. A me è successo così. In un anno e mezzo. Ciao.

    Rispondi
    • claudio gilberti

      Ciao Paola, grazie per il commento fra l’altro bellissimo, ricco di significato e di spunti di riflessione interessantissimi.
      Complimenti per il miglioramento che hai ottenuto in questo ultimo anno e mezzo.

Lascia il tuo commento

Lascia un commento