Si hai letto bene,

la Tua “zona“. Intendo quella parte di te che riconosce il tuo modo di essere “vero” attraverso la Tua Metamorfosi, non l’insieme delle maschere che ognuno di noi si è crostruito attraverso le espeirenze deludenti o sofferte del passato. Credo che Tu qualche volta hai vissuto la “zona” in maniera inconsapevole, o forse non l’hai mi vissuta o magari non ricordi di questa fresca esperienza.

 

Credo che la differenza fondamentale tra conoscere o meno la propria “zona” è data dal gioco. Infatti se ti concentri un attimo sulle tue esperienze del passato, noterai che ti sei sforzato sempre per capire come funziona il gioco fuori da noi. “Cosa devo fare per”? “Come funziona”?

 

Tutti noi abbiamo appreso comportamenti o risposte emotive che con il passare del tempo sono divenute delle semplici risposte automatiche in base a come crediamo che sia la realtà. Ti capita spesso di dire dentro di te “Sono tutti stronzi, non devo fidarmi di nessuno”, oppure “devo essere più furbo degli altri altrimenti mi fregano”. Questi modi di pensare corrispondono proprio alla nostra risposta che abbiamo appreso secondo la logica di imparare il gioco più utilizzato a questo mondo: “Il gioco dei grandi”.

 

Ora ti invito a spostare la tua attenzione su qualcosa che mette a tacere il gioco appreso “da  i grandi”, cioè sposta la tua attenzione sul “Tuo gioco interiore”. Quest’ultimo ha a che fa con ciò che riguarda il Tuo stato emotivo, la capacità di osservare quanto ti senti vittima di cosa o di chi, la capacità di gestire il proprio stato interiore. Di conseguenza se sposti l’attenzione su tale gioco ti accorgerai che dietro la Tua armatura costruita con i comportamenti appresi, c’è la Tua vera parte, “la Tua zona“.

 

Rimanere centrato, essere presenti a se stessi, manifestare la propria grandezza (non dell’ego).

In tale zona si è connessi con il proprio Sé, senza paura di fallimenti, senza dubbi su quello che si sta facendo, ma soprattutto senza fare fatica. Tutto avviene senza sforzo in quanto  le Tre Menti sono collegate:

1) mente cognitica che appartiene alla testa, alla zona alta con la quale si attiva la valutazione razionale

2) mente somatica la quale agisce nella relazione con gli altri, con l’ambiente e con il mondo

3) mente sensibile o del cuore che appartiene al flusso della vita, al sentire la propria e l’altrui umanità

C’è una vitalità, una forza vitale, una accellerazione d’energia che si traduce attraverso di te in azione, e dal momento che esiste un solo esemplare di voi in ogni dato momento storico, questa espressione èunica. Se voi la bloccate, non esisterà più in alcuna altra forma e andrà perduta. Il mondo non potrà più averla. Non spetta a voi determinare quanto buona essa sia, o paragonarla ad altre espressioni. E’ vostro compito invece tenere il canale aperto.

                                                                                                                  (Marta Graham)

 

Gennaro Ponzo

Vivi nella Tua Zona  

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento