CV,CV marketing,scrivere il curriculum,competenze,self marketing

Molte persone che richiedono la mia consulenza di career counseling hanno delle grandi capacità e delle notevoli competenze ma il loro CV,come è scritto e impostato, le penalizza e le fa sembrare parte della massa che ogni giorno spedisce qua e là CV a pioggia alle varie aziende.
Non sanno valorizzarsi, non sanno come fare una campagna personale di marketing,personalizzare il proprio prodotto:se stesse.
Ogni CV vende un prodotto con caratteristiche uniche e diverse dagli altri.
Ci sono però 10 regole base da rispettare.
Ecco il decalogo
 

IL DECALOGO

1.Il faro del tuo CV non è puntato su di te ma su cosa chiede l’azienda e in che misura quello che sai e sai fare si adatta.
il profilo:CHI sta cercando l’azienda xy?
le richieste : che cosa sta cercando? Quali competenze?
Tieni ben presente su quale campo devi giocare la tua partita e organizza,seleziona le competenze più significative che hai,l’esperienza
che hai acquisito in relazione a quel preciso profilo.
Il focus di un CV vincente deve essere sempre puntato su ‘cosa sta chiedendo l’azienda’,su cosa ha bisogno.
E’ importante imparare ad analizzare l’annuncio di lavoro con questa ottica

2. Il tuo CV,per essere efficace, deve convincere e  vendere le tue competenze e la tua esperienza in pochi secondi.
Chi legge i CV impiega pochi minuti per decidere se vale la pena chiamarti per un colloquio o lasciar perdere.
Per questo il tuo CV deve mostrare ad una occhiata rapida se tu hai quello che a loro serve,  come puoi tu contribuire alla azienda.

3. Il tuo CV è uno strumento di marketing
Punta sul tuo prodotto,quello che hai di meglio da offrire.
Non appesantire il tuo CV con informazioni inutili che distraggono l’attenzione.

4.Il tuo CV deve mettere in luce i risultati che hai raggiunto non le mansioni che hai svolto.
Sottolinea quello che hai fatto meglio.

5.Il tuo CV deve guardare avanti non indietro
Se  fai la cronistoria della tua vita lavorativa,elenchi le ‘date’ storiche come se fosse una pagina di un libro di storia rischi di risultare noioso.
Sei sicuro che a chi legge interessa quello che hai fatto nel 1998 o nel 2003?

6.Il tuo CV  deve sottolineare le abilità nelle quali riesci meglio non quelle che devi usare.
Quale è la tua passione?Cosa vorresti fare?(non quello che devi..quello che vuoi), cosa ti dà soddisfazione?
Chi decide se assumerti vuole una persona motivata,entusiasta di fare quello che sta facendo.
 
7.Il tuo CV non deve essere un esame di coscienza come se fossi in confessionale. .Cosa dire? Non tutto.
Per catturare l’attenzione metti nel tuo CV quello che è rilevante e che può interessare l’azienda che sta selezionando.Il tuo obiettivo è ottenere il colloquio.

8.Il tuo CV deve elencare in primis i fatti importanti.
A chi seleziona non interessa il finale della storia.Non sta leggendo la trama di un film giallo.

9.Il tuo CV deve essere grammaticalmente corretto,senza errori di battitura.
Controlla con attenzione ogni parola,la punteggiatura.
Fai leggere il tuo CV ad un esperto per renderlo scorrevole,chiaro,efficace.Nessuno è perfetto.

10. Il tuo CV  deve avere una grafica efficace.
Imposta i paragrafi,gli elenchi in modo che siano facilmente leggibili.
Metti in evidenza in grassetto le parole chiave
Nessuno vuole fare fatica e zigzagare fra le frasi come se dovesse fare una gara di slalom.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento