Immagina di avere una vita senza imprevisti, zero preoccupazioni, frequentando le solite tre persone, lavorando sempre nello stesso identico posto fino alla pensione, magari andando in vacanza ogni anno nella stessa località…

Non sto parlando di fantasie, sto parlando di monotonia (= un unico tono), l’esatto contrario della “condizione o qualità di ciò che è vario, ricco, molteplice”, cioè della varietà della tua vita.

Quanto è varia la tua vita?

Quanti sprazzi di esistenza monotoni, di apatia, sempre uguali, hai vissuto sino ad ora?

Ti sei mai chiesto  se è possibile evitare giornate monotone e far sì che ogni giorno la tua vita si colori, in cui trovi sempre nuovi stimoli e ti senti più ricco (non in senso materiale), ricco di soddisfazione?

Quante volte sei uscito dalla tua “zona di comfort”?

Caro lettore, se non l’hai mai fatto è ora di darti una mossa! Come? Sì lo so è difficile, magari sei un po’ timido, magari la tua vita va bene già così com’è, non stai poi così male… sai che felicità!

Forse hai trovato per caso questo articolo, ma la ricerca della felicità è stata la tua scelta e ora sei qui quindi un motivo c’è, eccome: si chiama voglia di cambiare, di uscire dallo status quo, di migliorare la qualità della tua vita

Con questo terzo, fondamentale passo, ti sto parlando della necessità di FARE, di CONOSCERE qualcosa di nuovo!!!

Per eliminare la monotonia la prima cosa da fare è uscire dalla tua “zona di comfort”

«La tentazione del comfort… quel clandestino che entra in casa come un invitato, poi diventa un ospite e infine il padrone di casa» (Kahlil Gibran)

Per uscire da questa zona bisogna provare a conoscere nuove persone, anche iscrivendosi a social network, a forum legati alle proprie passioni, iscrivendosi a qualcosa che ci ispira, ad esempio alla mia pagina fan di Coaching-Benessere

Significa cambiare qualcosa nei tuoi orari, nelle tue abitudini quotidiane, i posti che frequenti, cercare nuovi hobbies, ecc. Significa fare qualcosa di nuovo, di stimolante, di diverso dal solito.

Se perdiamo stimoli, se non diamo colori alla nostra vita… rischiamo di cadere in depressione :-(

Chiudo questo articolo dedicato al terzo passo per trovare la felicità con una bellissima storia di una persona a me molto cara –  la mia iniziatrice Reiki – che ha soddisfatto il suo bisogno di varietà, non solo trovando fiducia in se stessa ma soprattutto trovando se stessa e quindi la sua “via della felicità”.

Ha trovato il suo modo per VIVERE A COLORI

Un’esperienza che ho scelto per il capitolo dedicato al bisogno di varietà del corso multimediale “il Siero della Felicità”:

«La mia vita scorreva tranquilla, incanalata in quelli che, fino ad allora, non mi ero resa conto fossero dei “ruoli”.

Prima brava figlia, poi studentessa modello, che frequenta Ragioneria quando avrebbe voluto il Classico e la facoltà di Psicologia; poi brava impiegata, brava moglie, casalinga efficiente, mamma a tutti gli effetti, sino a quando ho cominciato ad avvertire una sorta di strano malessere, di insofferenza, di tristezza e di senso di isolamento.

Mi sono resa conto che la vera solitudine è essere lontani da se stessi.

Un giorno, guardandomi allo specchio, ho capito che sapevo esattamente cosa avrebbe voluto ognuna delle persone, amici e familiari, che mi circondava, ma faticavo a rispondere a me stessa su cosa avrei voluto davvero io. Il mio primo tentativo di scegliere qualcosa, soltanto per me stessa, è stato iscrivermi a un corso serale, amatoriale, di shiatsu a Brescia.

Piccola decisione che però ha causato un grande terremoto nel mio nucleo familiare: “perché lo fai?”, “a cosa ti serve?”, “dovrai lasciare le bambine”, “non ti serve imparare un nuovo lavoro, sei una ragioniera”…

Ricordo bene come mi tremava il cuore la prima volta che sono andata a Brescia per il corso: sfidare i giudizi comuni, entrare in un ambiente nuovo, conoscere nuove persone, confrontarmi con una materia assolutamente nuova per me

Tutto era nuovo!!! Tanta voglia di sperimentare e tanta, tanta paura!

È stato “amore al primo tocco”!

Il contatto con l’antica Medicina Tradizionale Cinese, con i suoi insegnamenti, il rispetto per l’essere umano in ogni sua parte, mi ha conquistato. Da lì non mi sono più fermata: dopo il corso amatoriale, mi sono iscritta a un corso professionale triennale di Manipolazione Energetica Orientale; al triennale di Jin Shin Do e a quello di Process Acupressure.

Per la prima volta stavo facendo veramente qualcosa che amavo fare e che risuonava con le mie corde nell’essere in contatto con gli altri esseri umani.

Nel frattempo mi sono avvicinata anche a Reiki e nel corso di diversi anni ho lavorato su di me con gioia e sofferenza sino a divenire Maestra Reiki. È proprio vero che Reiki è un cammino! Nel divenire Maestra ho sentito fortissima la voglia di proseguire condividendo con gli altri tutto ciò che acquisivo strada facendo.

Allo stesso tempo sentivo impellente il bisogno di continuare a crescere, inseguendo un sogno che oggi è realtà: divenire naturopata. E, cosa che sto facendo, specializzarmi in omeopatia. Quando tratto le altre persone, quando mi prendo cura di loro come terapista, quando insegno condividendo il mio sapere con loro, nello stesso tempo sto crescendo e imparando da loro.

Ogni mio allievo è un mio maestro, ogni mio paziente mi sta curando.

Nel mio lavoro credo profondamente nella guarigione dell’Anima, perché ho il privilegio di essere presente quando ciò avviene.

In quel momento io sono Una, sono completa, sono in armonia con me stessa e con l’Universo. Sento che faccio parte e ringrazio ogni momento per ciò che ho ricevuto e continuo a ricevere.»

Daniela

4 Commenti

Lascia un commento
  • Noname

    Sono rimasta impressionata da questo articolo perchè è esattamente la mia storia, come quella di tanti altri sicuramente
    Ho fatto da sola grandi cambiamenti senza sapere nulla di self help e altre forme di crescita personale….
    Quello che mi colpisce profondamente è che tutto cio conferma che davvero abbiamo dentro di noi un formidabile gps che sa esattamente dove condurci!
    Il top è imparare ad ottimizzarne l’utilizzo

    Rispondi
  • domenico

    salve, sono domenico di brescia e vorrei sapere se daniela opera a brescia. soffro di attacchi di panico da ben 15 anni e vorrei guarire.grazie

    Rispondi
  • stefania finardi

    Bellissimo!!!!
    La felicità è nell’evoluzione, nella crescita, nella conoscenza di se stessi, nel raggiungimento di se stessi.
    Buona giornata
    Stefania

    Rispondi
    • stefano bresciani

      Grazie Stefania, sacrosante le tue parole
      buon fine settimana!

Lascia il tuo commento

Lascia un commento