Oggi l’argomento è veramente di quelli succulenti, sempre più persone si chiedono cosa sia la felicità.

Ma che cos’è la felicita?

La “perla” che ho scelto di pubblicare, a mio modesto parere, ne dà una un bellisimo punto di vista, e dice così:

“La felicità più grande consiste nell’accettare i nostri limiti e amarli.” (Romano Battaglia)

Parlare di felicità è sempre molto difficile, in quanto il concetto in se di felicità è talmente personale e soggettivo che è veramente complicato capire dove stia il confine…

Ci sono purtroppo momenti della vita nei quali provare lo stato di felicità non è semplice, vuoi per un lutto che ci colpisce da vicino, vuoi perchè abbiamo perso il lavoro, vuoi perchè la persona che amiamo ci ha lasciato, e con gli esempi potremmo continuare all’infinito.

La cosa importante è che puoi renderti conto che sono “solo” dei momenti, e credo sia giusto viverli e attraversare quel dolore fino in fondo, per poi lasciari andare, abbandonarli, e ritornare a quella felicità di fondo che ti appartiene e che deve dipendere solo ed esclusivamente da te stesso anziché essere affidata a fattori esterni.

Prima di continare nella lettura guarda questo video:

LA FELICITA’

Per quel che mi riguarda, trovo la felicità nel sorriso di un bambino, in un abbraccio alle persone che amo e che mi vogliono bene, in una passeggiata nella natura, in un bicchiere di vino con un caro amico, o più semplicemente posso essere felice senza alcun particolare motivo ma solo perchè alla mattina apro gli occhi e sono vivo.

Poi come dice appunto Romano Battaglia, la felicità può veramente stare anche nell’accettare e amare i propri limiti, perché facendo in questo modo finiamo indiscutibilmente con l’amare noi stessi così come siamo in tutto e per tutto, e credo non ci sia cosa più bella che amare profondamente se stessi per poi donare questo nostro amore al mondo…Questa non è forse felicità?

Mentre facevo appunto quest’ultima riflessione mi sono anche reso conto che questa è la mission della mia vita, esattamente dice così:

“Lo scopo della mia vita è essere felice per condividere l’amore che c’è in me con le persone.”

A presto e buona felicità a tutti

Claudio Gilberti

2 Commenti

Lascia un commento
  • Umberto Franchi

    la felicità si realizza se siamo vincenti nel combattere le ingiustizie sociali… mettendo tutte le persone in condizioni di dignità, partecipazione , benessere psico/fisico e sociale.

    Rispondi
  • Giacomo Papasidero

    La felicità è una scelta. La scelta di amare, di vivere con gioia ed entusiasmo ogni situazione, di trovare il buono in ogni persona e cosa. Non conta cosa accade o ti capita, cosa fanno gli altri. la felicità non dipende da niente e nessuno. Se sei felice per il caffè, per un sorriso che ti da una persona speciale, per qualsiasi cosa che hai oppure ottieni, allora è una felicità condizionata: oggi c’è, ma domani? Così sei sempre sulle montagne russe, tra alti e bassi, che poi sono i momenti in cui hai quel che vuoi e quelli in cui non ottieni ciò che pretendi. La felicità autentica, invece, non passa mai perché è un modo di essere e di vivere, qualcosa che decidi e che niente e nessuno può toglierti. L’ho scoperto personalmente e lo vivo ogni giorno, per questo lo dico. Mettiamola così: non devi cercare un motivo per essere felice, ma renderti conto che non c’è ragione per non esserlo.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento