Goditi i tuoi errori e non criticare chi sbaglia

goditi i tuoi erroriÈ facile dire “impara dai tuoi errori”,  ma è molto difficile reagire nelle situazioni della vita dove devi ammettere che hai sbagliato. Ti racconto la mia esperienza.

L’altro giorno invio un file ad un collega d’ufficio con dei nominativi (persone, quindi, non oggetti) da valutare. La mia colpa è stata quella di etichettare i nomi con un semplice Si e No. Nonostante avessi ripetuto più volte al mio amico quali fossero quelli da prendere in considerazione, lui ha fatto l’esatto opposto, provocando un disagio a qualche nostro assistito.

Pensi che io mi sia sfogato gettando tutta la responsabilità sul mio collega? Nient’affatto! Ho riflettuto e ho capito che l’errore è stato frutto di una mia leggerezza e che il mio amico, nel momento in cui inseriva quei nominativi (seppure sbagliati), era certo di fare una cosa buona e magari  la fretta di eseguire quel lavoro lo ha fatto sbagliare.

Morale: io ho imparato l’importanza di scrivere valutazioni sempre più dettagliate e so che quando parlo con quel mio amico posso ancora dire “è un piacere collaborare con te!”

Ricorda che ogni successo spesso nasce da un giudizio positivo e un giudizio positivo viene fuori da un’esperienza, la quale, tante volte, è frutto di un giudizio negativo.

Quindi quando sbagli, chiedi scusa, assumiti la colpa, chiedi che puoi fare per rimediare e cresci suoi tuoi errori.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento