Oh, sì. Deve essere proprio così.

Deve essere scritto nei nostri cromosomi l’anelito irrefrenabile verso l’Amore. Verso il desiderio di amare l’Amore più di ogni altra cosa al mondo. Possibile? Per me ormai è una certezza che vorrei fosse allegra e consolante compagna di tanti. Di tutti.

Quando ho sentito anni fa un giovane dire che lui amava l’Amore più di ogni altra cosa la mondo, ho capito che era così anche per me. Di più, con un poco di attenzione e di riflessione ho scoperto che vale lo stesso per tutti gli esseri di questo terra. Incluso te! Ed è una verità… matematica. Di quelle cioè in cui  1+1 fa 2.  Vorrei aiutarti affinché anche tu sia innamorato dell’Amore, quello che move il sol e l’altre stelle, come diceva Dante. E, aggiungo io, che muove ciascuno di noi verso se stesso.

Chi mi conosce e mi legge, sa che fin da ragazzo ho sempre avuto il pallino della filosofia. Ci scherzavo a volte dicendo che “la filosofia è quella cosa con la quale o senza la quale… tutto resta tale e quale”. E mi facevo delle belle risate quando da quel birbante di Voltaire leggevo quella sua trovata di gustosissima ironia: “Quando colui che ascolta non capisce colui che parla e colui che parla non sa cosa sta dicendo: questa è la filosofia”. In realtà, lui, filosofo, non ce l’aveva con la filosofia, solo prendeva in giro i ciarlatani del suo tempo e metteva in guardia dai discorsi complicati e dai paroloni sbrodolati senza sostanza. Oggi, diremmo, coloro che parlano senza che la bocca sia connessa al cervello.

Quante risate mi sono fatto leggendo il Candido di Voltaire: libretto sull’ottimismo che mette di buon umore fin dalle prime pagine e dispone l’animo a ridere di se stessi e delle vicende umana. Ironia intelligente che ci alleggerisce di ogni seriosità e ci fa crescere piacevolmente nel distacco sereno. Davvero ci sono parole e insegnamenti che vanno oltre i secoli e hanno qualcosa da insegnare ad ogni epoca.

Mi stava simpatico Voltaire e mi divertivano da matti i suoi paradossi, ma ho creduto ad Aristotele che parlando della filosofia dice che “tutte le altre scienze saranno più necessarie di questa, ma superiore a questa nessuna. Sì, ho scommesso sull’inutilità della filosofia scegliendo la sua eccellenza.
E la scommessa è diventata passione quando ho letto, sempre da Aristotele questo proclama: La attività di Dio, che per beatitudine eccelle, è l’attività contemplativa; quindi anche tra le attività umane quella che è più congeniale a questa sarà quella che è più capace di rendere felici… per quanto, dunque, si estende la speculazione, di tanto si estende anche la felicità“.

Sì, davvero, leggendo, riflettendo e contemplando si impara molto a conoscere l’uomo, le sue domande, la sua ricerca del bene e della felicità. Questo mi ha aiutato a capire meglio anche me stesso, a comunicare agli altri le mie conoscenze e ha rafforzato il mio desiderio di aiutare tutti a vivere una vita migliore. Penso che ciascuno di noi abbia qualcosa con cui contribuire a migliorare la qualità della vita degli altri. E se ognuno di noi raccontasse la sua storia arricchirebbe il mondo di nuovi punti di vista e nuove emozioni. Tutti abbiamo contemplato qualcosa che farebbe bene a tutti conoscere. Anche tu. Credi a quel che senti di grande e meraviglioso che palpita nel tuo cuore di uomo o di donna. Credi al Filosofo che c’è in te. Accogli l’Amore che si offre a te per condurti a te.

L’amore per l’Amore spinge al desiderio di scrivere e comunicare a tutti quanto è bello amare. E quanto è utile! Ah, se tutti riuscissimo a fare dell’amore la carta vincente per risolvere ogni problema! Ho sognato per anni di raccontare come l’amore sia la soluzione più efficace a tutto ciò che accade ogni giorno. Una soluzione facile. E, wow!, una soluzione gratuita. Ma soprattutto divertente e che dipende solo da noi stessi. Da me, da te. Semplicemente e serenamente.
Ogni problema risolto con l’amore ti fa stare divinamente.

Ho sempre desiderato poter vedere come opera l’Amore. E so che ogni vero apprendimento avviene non insegnando nulla che non sia già dentro di noi.  Ci serve solo qualcuno che ci aiuti a ricordare.
Per diventare un filosofo divertito e allegro mi ci sono voluti, certo, anni di crescita personale per assimilare i contenuti di tanti pensatori. Centinaia di libri letti, ore e ore di meditazione, di riflessione, numerosi “errori” e fatiche quotidiane, esercizi e tanta tanta pazienza con me stesso. Ci è voluto tempo per capire che le soluzioni ai problemi sono già tutte dentro di noi. Ho cercato lontano per anni quel tesoro su cui sono sempre stato seduto sopra.

Abbiamo un grande beneficio se qualcuno ci indica in che modo possiamo evitare perdite di tempo, fatica e frustrazione e andare sul sentiero sicuri dell’Amore. Sono più che mai convinto che tutti meritiamo infatti di vivere la vita che vogliamo. E il prima possibile per giunta, evitando di buttar via soldi e tempo. E ci possiamo arrivare credendo a quanto sia facile vivere meglio. Semplicemente in un percorso di consapevolezza. Serena e fiduciosa.

Ciascuno ci arriva in tempi e modi diversi, ma questo poco importa. Che tu sia uomo o donna, giovane o adulto, felice o depresso,  ti serve solo la convinzione che amando l’Amore si dipana la matassa confusa in cui si è aggrovigliata nel tempo la tua vita. Ora puoi dare una boccata di ossigeno alla tua esistenza scoprendo come puoi star bene semplicemente amando. E quanto sia facile! Quanto economico! E quanto meravigliosamente bello!

Non so a punto tu sia del tuo cammino: mi auguro che tu sia quanto meno ben risoluto a camminare. Questa è la condizione di base perché l’immobilismo è l’agonia dell’anima che non crede più alla proprie risorse. So per esperienza quanto duri siano i momenti di bonaccia e ti capisco se senti addosso lo sconforto di essere fermo. Si arriva a preferire addirittura la tempesta. Almeno si sta andando da qualche parte. Potrà non essere né consolante né piacevole, ma da qualche parte si deve pur iniziare a muoversi: la saggezza dice che ogni grande viaggio comincia con un piccolo passo.  Poi c’è un percorso-scoperta per ciascuno, che passa attraverso fasi e momenti diversi: quando pulsa dentro il desiderio di non rassegnarsi alle pozzanghere e si pensa ad una sorgente vera, allora è sorta l’alba.

La mia è sorta quando  mi sono accorto che c’è abbondanza per tutti. Incluso me. E ho aperto gli occhi sul  mondo con una riflessione che mi ha dato fiducia e ottimismo. È sta forse la prima verità che ha avvolto la mia vita di saggezza vera. Certamente di una nuova visione del mondo. Degli altri. Di me stesso.

Poi ho fatto un passo ulteriore e un nuovo dono ha arricchito la mia consapevolezza. Una verità liberatoria, potente e dolcissima al contempo mi ha dato nuova fiducia. Ho finalmente capito che Tutto Dipende da Me. Un sollievo. Sia benedetto il Cielo. Basta lamenti, basta colpe, basta rancori, rabbia e ogni lerciume emozionale. Ho visto la bella limpidezza della mia responsabilità. Sì, amico mia, amica cara, accogli questo balsamo dell’anima: Tutto dipende da te. Esulta! Inizia una pagina nuova della tua vita con questa suprema verità.
Per me questo è stato anche un messaggio d’amore che può servire alla crescita di ogni uomo e donna di questa terra, a vivere il meglio possibile in questo mondo meraviglioso. Ad amare questo mondo splendido riflesso dell’Amore universale.

E poi è arrivato un tuffo nell’Amore. Niente di più salutare! Niente di più avvincente! Qualcosa che ti avvolge nella melodia cosmica della gioia suprema. Quella di essere immortali figli dell’Amore.
Che bella quest’altra magnifica verità: Ama, e fai quello che vuoi! Una verità piena di carica emotiva e di travolgente dinamismo. Oltre che di esaltazione entusiastica per la Vita. Direi quasi un amplesso spirituale! Di quelli da wow a cinque stelle! Di quelli che invitano a lasciarsi andare con serenità ai propri pensieri ricordando le parole del grande Albert: “l’immaginazione è tutto: è l’anteprima delle delizie che la vita ci riserva”.

Ecco! Allora chiudi gli occhi e vediti mentre esci sorridente sul terrazzo e ammiri dall’alto lo splendido rosaio variopinto che fa da contorno alla fontana  vivace, all’ingresso della tua villa in collina. Sorridi felice agli zampilli e, mentre la cameriera ti serve la colazione nelle porcellane fucsia, contempli il cielo cristallino e ti lasci avvolgere dal sole già alto. Che bel giorno!
I leggeri rumori in basso ti ricordano che i tuoi carissimi domestici  stanno preparando il giardino per il ricevimento del pomeriggio. Godi già al pensiero che passerai la giornata serena a divertirti con la tua famiglia e con tante persone care. Che bella l’armonia dell’amore! Ci saranno musica, cibi e bevande per ogni gusto, allegria a sazietà. E poi la sera ricca di nuovi e piacevoli incontri, conversazioni, emozioni… Parlerai delle  iniziative della tua Fondazione per la crescita del mondo nell’amore. Attorno a te sorrisi e approvazione, garbo e belle maniere, armonia e serenità…

Stai pensando al paradiso? Quello è molto di più.

Questo invece, o altro ancora,  è qualcosa di accessibile già adesso. Possiamo già ora immaginarci la vita che vogliamo, come piace a noi.

Facciamolo.

Un abbraccio sempre grande.

12 Commenti

Lascia un commento
  • Anna

    ciao Mauro,
    ho visitato il tuo splendido sito ma nell’area contatti non ho trovato alcun recapito per contattarti personalmente…. ne avrei bisogno….
    grazie, un abbraccio
    Anna

    Rispondi
    • mauro turrini

      Ciao, Anna. Grazie per le tue parole. Basta compliare il form arriva direttamente a me. In ogni caso, la mia mail è mauro.turrini@tin.it. A presto. Ogni cosa bella nella tua vita.

  • Anna

    Grazie di cuore Mauro,
    le tue parole mi hanno rasserenato e dato fiducia. Mi rendo conto che molto spesso è la paura di essere rifiutata che mi impedisce di amare. E l’errore più grosso che faccio è pensare che tutto dipenda dagli altri mentre, come dici tu, tutto dipende solo da ME!

    Rispondi
    • mauro turrini

      Resta serena Anna. La paura e gli errori sono meno importanti dell’amore che senti dentro. Vedraile soddisfazioni che ti riserva la consapevolezza che tutto dipende da te. Ogni cosa bella nella tua vita.

  • Anna

    Caro Mauro,
    il tuo stupendo articolo non ha fatto altro che confermare quello che mi sta accadendo. Da ormai 1 anno ho iniziato un cammino di crescita personale che mi sta portando a scoprire che l’Amore è veramente la vera essenza della vita. A volte “scoppio d’Amore”, per me stessa e per gli altri. E qui nascono i problemi: purtroppo ho incontrato una persona fantastica, un amico (in teoria dovrei dire “per fortuna” e non purtroppo!). Solo che questo amico, che sta facendo il mio stesso cammino, ha una gran paura e rifiuta il bene che io gli voglio. Avere tanto amore dentro e non poterlo donare: a volte mi sembra di camminare in un vicolo cieco….
    Grazie per avermi ascoltato!

    Rispondi
    • mauro turrini

      Cara Anna, grazie per le tue parole di apprezzamento. Gentilissima.
      Solo un’impressione che passerà: non stai camminando in un vicolo cieco, ma crescendo nella consapevolezza che l’Amore è veramente l’essenza della vita. Malgrado la fretta che abbiamo, ogni crescita ha i suoi tempi. La paura è una resistenza che ha molta presa e domanda la pazienza.
      Mi piace molto la tua espressione “scoppiare d’Amore”: l’amore per se stessi e gli altri è la via certa per la propria realizzazione. Non pensare che sulla tua strada ci siano problemi: sono solo occasioni per vedere nuovi aspetti e nuove opportunità. Concedi al tuo amico il tempo di regolare i conti con la sua paura. L’amore vero è paziente. Sii fiduciosa, Anna. Auguri di ogni cosa bella nella tua vita.

  • Stefano

    grz mille per il tuo consiglio cercherò di applicarlo… speriamo bene =)

    Rispondi
    • mauro turrini

      In bocca al lupo, Stefano. Credici!

  • stefano bresciani

    Ciao Mauro, complimenti sinceri per questo tuo ultimo articolo!

    Sei un poeta dei nostri tempi, contina così la forza dell’amore è contagiosa.

    buona giornata,
    Stefano

    Rispondi
    • mauro turrini

      Ciao, Stefano. Grazie per le tue parole e per il tuo incoraggiamento. Sempre gentilissimo. Ogni cosa bella nella tua vita e grazie per il tuo impegno a comunicarci le vie della felicità. Un abbraccio. Mauro

  • Stefano

    sono rimasto davvero molto colpito dal tuo articolo, vorrei tanto che ci fosse questa abbondanza d’amore anche per me ma per il momento non riesco proprio a pensarlo…. ci sono certi giorni no in cui mi viene da pensare che l’anima gemella per me non esiste in questo mondo. Lo so non dovrei pensarlo ma è un pensiero che mi tormenta continuamente e non so come combatterlo

    Rispondi
    • mauro turrini

      Ciao, Stefano. Grazie per il tuo cammento. Gentilissimo. La chiave per uscire dalla tua insoddisfazione è proprio nelle tue parole: “pensare”. Sì, pensare quello che desideri. Inverti la tendenza avuta fino ad ora. Fallo con una scelta consapevole: decidi di pensare all’abbondanza dell’Amore. Decidi di pensare che la donna che cerchi esiste e che la incontrerai. Decidi di scegliere tu i pensieri su cui soffermarti. All’inizio può apparire quasi impossibile: è invece solo questione di esercizio. Come in tutte le conquiste della vita, è questione di esercizio. Formati abitudini costruttive e piacevoli che soppiantino le altre. Giorno dopo giorno. Serenamente. Tenacemente. Auguri di ogni bene per la tua vita. Un abbraccio.

Lascia il tuo commento

Lascia un commento