Motivarsi con la pnl?
E come?

Quali sono le tecniche e le strategie di programmazione neuro linguistica che ti permettono di cambiare stato d’animo ritrovando la motivazione perduta?

Sono davvero tante, ma qui invece non voglio parlare di tecniche e strategie ma di modelli mentali, ovvero di convinzioni.

Infatti ritengo essere  proprio le convinzioni l’elemento numero uno della motivazione (o demotivazione) personale.

Eppure molto spesso le persone non si accorgono che quando pensano che il problema sia all’esterno di loro stesse, è quello stesso pensiero il problema.

Appunto: una convinzione è ciò che per me ormai è talmente vero che non lo metto più in discussione a livello conscio. Mi piace definire le convinzioni, o credenze, come “abitudini a credere vera qualcosa”.

Capisci bene che se quella cosa che credi vera ti dà energia, allora sei a cavallo. Ma se ti toglie energia  è un bel problema.

Per es. la frase  “c’è la crisi”, a cui non segue alcuna soluzione, è la classica credenza limitante che non ti mette in grado di essere realmente efficace nella ricerca di soluzioni, opzioni, alternative, scelte.

Questo perché ti focalizza su alibi, scuse, problemi, giustificazioni.

E se solo potessi dire, da oggi, “c’è la crisi, quindi devo essere migliore in quello che faccio”,  che risultati potresti ottenere?

Pensaci, la prossima volta che la parola “crisi” entra nel tuo vocabolario…

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento