Buongiorno a tutti,

molti amici mi scrivono o mi raccontano di avere difficoltà nell’applicare i principi della Legge dell’Attrazione.

Bene, sfatiamo un mito: anch’io ho avuto non poche difficoltà. Se non hai un euro in tasca, se le cose vanno sempre peggio ed abbiamo difficoltà nel quotidiano immaginare cose fantastiche può sembrare davvero un’ardua impresa, ma….., c’è un ma.

Per imparare ad applicare la Legge di Attrazione dobbiamo imparare che la cosa più importante da fare è cambiare noi stessi. Questo può sembrare un’eresia o una stupidaggine, ma non lo è.  Per desiderare dobbiamo cambiare il nostro modo di pensare.

Se ci siamo sempre accontentati dobbiamo imparare a volere di più!

Non è importante ciò che vogliamo, l’importante è che rispecchi i nostri valori: non è detto che tutti vogliano diventare ricchi o più ricchi. Ho conosciuto persone benestanti che hanno una vita povera di amicizie, o persone che hanno lavori insoddisfacenti nonostante stipendi da favola……

La legge di Attrazione serve a “polarizzare” i bisogni, le attese, serve a vincere la mancanza di autostima…

Per questo vi dico che a qualunque testo voi vi avviciniate siate fermi sui vostri valori.

Non pensate a ciò che “dovrebbero” vedere gli altri, siate voi stessi!

Perchè è solo dal vostro cuore che nasce il desiderio profondo di trasformare un’insoddisfazione in un sogno avverato.

Quando applicavo le prime volte la Legge di Attrazione, mi scusino gli autori, ma ero in una situazione pazzesca:

ero in forte sovrappeso, il lavoro non andava proprio e non mi pagavano gli stipendi da mesi..allora capite che quando ho visualizzato una Audi A6 mi sono messa a ridere da sola….da buona borghese senza un picciolo (come dicono alcune mie amiche siciliane) mi vedevo già con la macchina in garage a scervellarmi per pagare bollo ed assicurazione….e a cercare di starci sopra senza sfondarne i sedili…..voi non lo avreste fatto?

Così ho iniziato a disegnare un cambio di rotta deciso…non potevo partire dall’auto, se non fossi prima partita dal lavoro o da me stessa non sarei andata da nessuna parte.

Il libro che mi insegnava la Legge di Attrazione è stato la spinta, ma ho dovuto ragionare, altrimenti mi sarei fermata subito senza nemmeno passare al distributore a riempire il serbatoio della Audi.

Per questo ho cercato prima la direzione, poi ho studiato una strategia, poi ho potuto lasciar spazio ai sogni, perchè in quel modo dentro di me avevo almeno un riferimento e  la responsabilità che da quel momento sarei stata io al timone della mia vita…questo fatto ha creato il miracolo….io che decidevo da sola ciò che dovevo fare! Fantastico!

E’ anche vero che applicando la Legge di Attrazione accade che ci avvicinino le persone “giuste” o si creino le situazioni “giuste”, ma ovviamente bisogna predisporsi a ricevere!

Nulla arriva senza far nulla. Se volete amici nuovi, un amore nuovo o qualunque cosa e rimanete immusoniti e poco disponibili verso gli altri state pur certi che potete leggere libri, seguire seminari e conferenze, guardare dvd…ma il miracolo non arriverà.

PER AVERE BISOGNA DARE questa è la regola numero 1, la più importante.

Bisogna imparare ad uscire dal guscio e mettersi in gioco….già perchè questo è il gioco della vita e sta a voi decidere in che ruolo volete giocare: preferite il ruolo di attaccante o difensore?

Ormai sapete quale ruolo ho scelto io….vi auguro di scoprire il vostro!

W voi e W la vita!

4 Commenti

Lascia un commento
  • ivana balesova

    Bellisimo questo tuo articolo, e anche la tua risposta a Tiziana.Anch io come lei cerco di cambiare me stessa per cambiare la mia vita e migliorarla per me e per i miei bambini, ma a volte mi accorgo, che risulta difficile controllare i miei pensieri sembra, che se ne vanno per i fatti suoi in direzione opposta a quella, che voglio io. Credi , che un mantra che hai suggerito a Tiziana può aiutarmi ?
    Grazie Ivana.

    Rispondi
    • perino nicoletta

      Cara Ivan,
      certamente può andar bene!!
      Tutti siamo alla ricerca della felicità, della realizzazione e di tutto quanto possa renderci sereni….
      l’importante è DICHIARARE E SCRIVERE CIO’ CHE DESIDERIAMO E RIPETERLO PIU’ VOLTE.
      So che sembra sciocco, ma funziona davvero.
      Auguri!
      e se vuoi, fammi sapere come va!!
      Love & light!!

  • tiziana

    ciao Nicoletta, io sono ancora agli inizi, quindi, a volte, mi capita di perdere la direzione dei miei pensieri “positivi” e di non riuscire a riprenderla, perchè, magari, non posso crearmi il mio spazio per stare serena (nel senso che, a volt, fisicamente non sono sola e quindi non riesco a fermarmi per riflettere e reindirizzare i penieri nel verso giusto). Come si fa in questi casi a vedere sempre quella luce nel buio? esistono delle tecniche oppure è solo questione di tempo e di pratica? grazie

    Rispondi
    • perino nicoletta

      Cara Tiziana,
      innanzitutto permettimi di dirti che sei una persona splendida! Questo te lo devo e conosci il motivo di questa mia affermazione.
      Il tempo e la pratica indubbiamente fanno parte dell’impegno quotidiano che ognuno di noi deve assumersi per migliorare se stesso. Il cambiamento ed il “trovare” la strada tramite una strategia di per sè non è lungo, ma a volte ci porta inevitabilmente a farci delle domande (a volte anche dolorose).
      Il fatto di avere una persona vicino non è un problema. “Vedere la luce” come scrivi tu può solo portare beneficio ad entrambi perchè se tu sei serena lo sarà anche la persona che ti sta accanto e ti vuole bene.
      Certamente quando si sente il bisogno di un cambiamento può accadere che ci prenda il panico, ci prende l’ansia, ma se focalizziamo il nostro obiettivo e comprendiamo il “perchè” per noi è necessario cambiare allora tutto diventa più semplice e ci da più forza. In ogni caso per mettere in atto il cambiamento non c’è bisogno di isolarsi dagli altri, assolutamente…una delle fasi del cambiamento è anche quella di accettare gli altri come sono, aver pazienza, essere tolleranti e disponibili, insomma diventare padroni dei nostri sentimenti.
      Ricorda che noi siamo una mente in un corpo e possiamo orientare i nostri pensieri, controllare le emozioni e plasmare il nostro destino..
      Un primo esercizio che puoi fare è molto semplice.
      RISCRIVI SU UN FOGLIO QUESTA AFFERMAZIONE:

      -CREDO CHE LA MIA MENTE APPARTENGA A ME
      -CREDO DI POTER DIVENTARE PADRONA DELLA MIA MENTE
      -CREDO DI POTER GOVERNARE E CONTROLLARE LE MIE EMOZIONI, I MIEI
      STATI D’ANIMO, I SENTIMENTI, L’INTELLIGENZA, LE TENDENZE, GLI
      ATTEGGIAMENTI, LE PASSIONI, LE ABITUDINI PER POTER
      SVILUPPARE UN ATTEGGIAMENTO MENTALE POSITIVO
      -SONO DETERMINATA A SVILUPPARE UN ATTEGGIAMENTO MENTALE
      POSITIVO
      Imparala a memoria e continua a ripetertela: questo ti aiuterà a crederci.
      Ricorda sempre di SCRIVERE le tue affermazioni, è un passaggio importante perchè in questo modo affermerai la tua convinzione al subconscio.
      Inizia così e poi fammi sapere!
      Aspetto tue notizie tesoro.
      Buona giornata e che Dio ti protegga.

      p.s. se vuoi sono anche su facebook

Lascia il tuo commento

Lascia un commento