Sei padrone dei tuoi pensieri: Impara a dirigerli per trasformare la tua vita

Al giorno d’oggi va tanto di moda la psicoterapia cognitiva o cognitivo-comportamentale, questa tecnica definita “evidence based” cioè basata sull’evidenza ha conquistato il mondo scientifico.

L’idea di base di questa teoria è che i pensieri modificano le emozioni e le emozioni modificano i comportamenti.

Queste tecniche sono piuttosto funzionali e soprattutto facili da applicare.

La PNL e la teoria della comunicazione si occupano di modificare le nostre credenze di base facendo una minore leva sui pensieri e dando maggiore attenzione alle emozioni e alle immagini mentali.

Entrambe però condividono una convinzione, che noi siamo padroni della nostra mente, dei nostri pensieri e delle nostre percezioni.

Esistono moltissime tecniche che possono aiutarvi a trasformare i vostri pensieri e le vostre emozioni.

Una delle più facili da utilizzare consiste nel mettere in discussione mediante l’uso della logica le nostre convinzioni disfunzionali.

Ce n’è una però ancora più facile da utilizzare, e consiste nel prendere coscienza che i pensieri sono solamente pensieri che quando sono “creduti” da chi li fa possono direzionare il nostro comportamento.

La prossima volta che ti viene in mente un pensiero sgradevole o che ti provoca ansia non cercare di cacciarlo né di cambiarlo, ma ditti “È solo un pensiero”.

Spesso cercare di correggere ciò che non va non si rivela una strategia efficace, spesso basta comprendere che i pensieri non corrispondono a realtà e che con i pensieri a volte “manipoliamo” la realtà e ne distorciamo le caratteristiche.

Parliamo per esempio di quella che gli psicologi chiamano “ansia sociale” e che da molti è considerata come una forma aggressiva di timidezza.

Mettiamo che una persona particolarmente timida entri in un locale ed abbia paura di avvicinarsi ad un gruppo di sconosciuti/e perché convinto che questi giudichino la sua presenza come poco gradita.

Mettiamo che una seconda persona entri nello stesso locale e si avvicini al medesimo gruppo di persone con spavalderia e sicurezza.

Questa seconda persona è convinta di poter “piacere” o per lo meno di non essere sgradita, sicuramente non ha paura del giudizio.

Qualunque cosa pensino le due persone da me citate non saranno mai sicure che i loro pensieri e la loro rappresentazione della realtà corrisponda al vero.

La nostra mente “prevede” azioni e reazioni delle persone che ci gravitano intorno.

Lo fa seguendo un modello probabilistico appreso durante il corso della nostra vita, le previsioni che fa però non sempre sono precise, come ogni tipo di “previsione” si basa su dei criteri logici o su esperienze pregresse per “immaginare” quello che accadrà.

Prova a non dare retta ai tuoi pensieri… prova ad agire e a pensare subito dopo.

La prossima volta parleremo di come le statistiche e gli schemi nei quali imbrigliamo noi stessi e gli altri ci limitino la vita invece che migliorarcela.

Ora ti do un esercizio però, fa parte del metodo che ho elaborato per te.

Lo chiameremo “narrazione trasformativa (NT)”.

Ti do l’incipit di una storia… prova ad immedesimarti nel protagonista e scrivi la storia fino alla sua conclusione.

Mandamela nella mail.

La prossima volta ti insegnerò un esercizio “magico” per comprendere quali sono le tue convinzioni limitanti e trasformarle.

Inizia ad intraprendere la strada verso la tua felicità…

È la tua vita..credici.

Io la penso così,

Sinceramente,

Marco.

5 Commenti

Lascia un commento
  • tina

    è vero che solo i pensieri creduti determinano il nostro comportamento, ma io credo ad un pensiero se ho avuto tante esperienze simili nella mia vita che lo hanno determinato e confermato, come poter credere nel contrario?

    Rispondi
  • paola

    Bello il tuo articolo, Marco.. Ma l’incipit della storia dov’è? Se l’incipit è “adesso ti do l’incipit di una storia, devi immedesimarti nel protagonista” e basta… OPS, mi manca la fantasia! Grazie comunque per il tuo lavoro. Verrò a trovarti presto.

    Rispondi
  • Marco

    Nel prossimo articolo … a presto!

    Rispondi
  • franca

    Ti do l’incipit di una storia… prova ad immedesimarti!! DOV’E’?

    GRAZIE
    FRANCA

    Rispondi
  • francesca

    Illuminante come sempre. Chiaro, semplice, sicuro.
    Mi fa sempre un gran bene leggere i tuoi post.
    Mi fanno sentire sempre tanto serena, positiva, sicura di me. Ciò che scrivi in ogni tuo articolo, fa scomparire i miei “presunti problemi” così…come una magia con uno schiocco di dita ^_^ …straordinario!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento