Soluzioni non problemi: la via facile dell’ottimismo

Molti vi diranno che non esistono soluzioni facili ai problemi, molti vi diranno che solo con l’impegno ed il duro lavoro ci si può migliorare.

Queste sono convinzioni limitanti.

La nostra cultura ci insegna che solo con il duro lavoro, la gavetta e l’esperienza si possono raggiungere risultati eccellenti, quante volte avete sentito dire “io ho fatto la gavetta” come se questo fosse necessariamente un merito e quante volte avete sentito dire “quella persona non ha fatto la gavetta” come se questo fosse un demerito?

In molti sostengono che il talento sia la chiave necessaria per raggiungere il successo, altri dicono che solamente con lo studio si può apprendere un’abilità.

Chi ha ragione?

A noi non interessa, a noi interessano i risultati, non le teorie…le teorie spesso sono amate da chi non sa fare i fatti, chi sa fare fa e quasi mai si interessa di formalizzare la propria tecnica.

Immaginate un vostro obbiettivo futuro…vi chiedo di più, immaginate di aver realizzato il vostro sogno più grande…in questa immagine c’è inclusa anche la soluzione al vostro attuale problema?

Forse no, quando vi immaginate realizzati di solito non immaginate il percorso con il quale avete raggiunto la vostra felicità.

Se oggi vi ponete un obbiettivo lontano da realizzare a distanza di anni siete sicuri che tra del tempo vorrete realizzare ancora il medesimo obbiettivo?

Noi cambiamo in continuazione e con noi cambiano i nostri obbiettivi, se voi spendeste anni della vostra vita ad imparare un’abilità nuova o ad elaborare una soluzione al vostro attuale problema non è detto che quando avrete raggiunto il vostro obbiettivo le vostre priorità non siano cambiate.

Se una soluzione è facile da applicare e breve da mettere in atto questa è una soluzione efficace ed efficiente altrimenti, quando la soluzione richiede tempo ed energie superiori alla media, questa soluzione andrebbe scartata.

Mettiamo che soffriate di un forte mal di testa ed il medico vi dia un analgesico dicendovi che farà effetto dopo 10 giorni, ne sareste soddisfatti?

Forse dopo 10 giorni il mal di testa sarebbe guarito da solo.

Mettiamo che un altro medico vi dia un analgesico in grado di alleviare il vostro mal di testa in poco più di mezz’ora, non pensate che questa soluzione sia migliore della precedente?

Gli ottimisti trovano soluzioni più facili e più efficaci.

La maggioranza delle persone si concentra sui problemi e non sulle soluzioni, la nostra mente è in grado di farci vedere ciò che noi desideriamo vedere.

SE TI CONCENTRI SUI TUOI PROBLEMI VEDRAI SOLO QUELLI, SE TI CONCENTRI SULLE SOLUZIONI VEDRAI SOLO QUELLE, QUALE DELLE DUE OPZIONI E’ LA MIGLIORE?

Non esiste solo una soluzione per ogni problema, ogni problema ha più di una soluzione.

Nel prossimo articolo parleremo di problem solving.

Da qui al mio prossimo elaborato prova a cercare soluzioni ai tuoi problemi.

E’ la tua vita.

Io la penso così,

Sinceramente,

Marco.

3 Commenti

Lascia un commento
  • ottoleni

    Condurre la barca = avere fatto la gavetta.
    Problem Solving = risolvere il PROBLEMA

    Senza il problema la soluzione non esiste.

    Rispondi
  • Alessio Mascagna

    Finalmente qualcuno centra il punto. Troppo spesso ci si trastulla a pensare sul come arrivare ad un’isola senza però però rendersi conto che bisogna saper condurre una barca.
    Attendiamo il problem solving!

    Rispondi
  • marco malacarne

    E’ un bellissimo scritto Marco, e non vedo l’ora di leggere il tuo taglio sul tuo prossimo articolo riguardo il Problem Solving …

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento