Due sguardi in un momento sovrappongono un destino, palazzi, asfalto e smog si trasformano in giardino. Persone consacrate dallo scambio di un anello e un monolocale che diventerà un castello..”

Così avrebbe cantato Lorenzo Cherubini in una sua celebre canzone. Peccato che..

..spesso di quei due sguardi rimane solo il monolocale, o anche il castello, ma senza più anima vero?

Com’è iniziata la tua relazione, te lo ricordi?

Anche la tua con l’idea di due sguardi che sovrappongono un destino ed un monolocale che diventerà un castello?

Poi il tempo passa, magari arrivano i figli, i problemi o gli obiettivi di lavoro, e di quell’idea di unione non rimane che un semplice ricordo, che tende a svanire fino a non rimanere altro che una vaga idea, che pian piano si spegne da sola.

Succede.

Le coppie vanno in crisi, si finisce di essere due anime e si inizia ad essere come amici, come fratelli, a volte si finisce per essere semplici conoscenti. Ed è sconcertante.

Spesso succede non per problemi così seri, ma perchè le persone perdono quella magia, iniziano a dare per scontate alcune cose, finiscono di dedicare del tempo alla coppia stessa.

L’uno all’altro.

Ti amo (ma non dirlo a nessuno)

Quasi ci si vergogna a dire “ti amo…”. Tu da quanto tempo non lo dici?

Si dà per scontato, si pensa non ce ne sia più il bisogno (o in qualche modo si sa, ma per qualche strano motivo non si dice più…).

Ecco una cosa carina che potresti fare: oggi, quando sarai davanti a tua moglie/marito, guardala/o per appena 3 secondi in più e pensa dentro di te – “ti amo…”.

Pensalo nella tua mente, anche senza dirlo a nessuno. Fai che sia un pensiero tuo, intimo, non fartelo rubare.

Pensarlo è il primo momento, quello che inizia a far scattare la magia. Quella magia che non si può spiegare a parole, ma che bisogna solo provare.

Buon amore ritrovato.

“A volte in amore un silenzio
vale più di un discorso.”

(Blaise Pascal)

C’è un modo diverso di vedere le cose.

Sali al tuo livello superiore.

Più che puoi, sempre.

2 Commenti

Lascia un commento
  • Giulio Mori

    …O forse la persona più importante a cui dirlo…
    siamo NOI STESSI! ;-)

    Rispondi
  • k.piacente

    22 anni insieme…c’era tanta complicita’..amore…magia…passione..adesso si e’ spento tutto,, problemi di lavoro, debiti si litiga spesso…ci si vuole bene ma senza piu’ intimita’. Io mi continuo a chiedere perché?? Che fare??

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento