A VOLTE SI TRADISCE COL CORPO A VOLTE CON LA MENTE.

DEFINIZIONE DI TRADIMENTO
Il Tradimento è una relazione sentimentale e/o sessuale con una persona diversa dal proprio partner nelle coppie in cui il rapporto è caratterizzato dall’aspettativa di esclusività.
Alla voce tradimento corrisponde «Il venir meno alla fede data, o ad un impegno solennemente assunto; azione dannosa compiuta ai danni di qualcuno, profittando della buona fede e della sua fiducia».
Per alcuni il Tradimento  è un errore come gli altri, forse solo più difficilmente perdonabile perchè Colpisce l’orgoglio e la Fiducia Personale, oltre che la Propria Autostima e in un attimo fa svanire tutti i sogni che ci eravamo costruiti.
Le varianti sono molteplici, a volte comprensibili, altre volte meno.

tradimentoIl Tradimento Può Essere Anche Un Segno Di Profonda Debolezza, In Altri Casi Di Mancanza D’amore, può essere facile cadere nella tentazione di tradire . E può succedere anche quando si ama il proprio partner

Dobbiamo pensare anche che può essere un fattore umano, non per semplificare la questione o per giustificarlo, ma ci si può cadere anche quando ci si ripromette di non farlo mai.

Il vero tradimento in un rapporto di coppia è rappresentato dall’inganno.
Non raccontarsi, non aprirsi, recitare un ruolo, indossare una maschera sono tutti elementi che tradiscono la persona amata. La sincera, serena e leale esposizione dei propri valori, della propria morale e del proprio punto di vista è la grande dimostrazione di amore.
Il vero tradimento mette in pericolo il progetto di vita insieme, con tutte le conseguenze.

Il Tradimento È Asincrono: Per Il Traditore, Il Tempo Viene Percepito Come Dilatato, Per Il Tradito, Contratto.

Nel mondo moderno, il tradimento riguarda la coscienza individuale, rappresenta un’infrazione alle regole dei sentimenti e delle interazioni personali.

È chiara una cosa: Chi Tradisce Viene Meno A Un Impegno Preso. E gli altri due protagonisti della situazione saranno colui o colei che è stato tradito, e la persona con la quale si è tradito. Ognuno di loro sarà coinvolto, o travolto da sentimenti molto forti. Chi tradisce prova l’ebbrezza della passione, della trasgressione, ma anche sentimenti di colpa, di smarrimento, confuso tra passato presente e futuro, si chiederà “cosa voglio veramente?”

Chi è tradito proverà dolore, insieme a rabbia, rancore, a volte desiderio di rivalsa, o al contrario, rimarrà immobile, facendo finta di niente, negando l’evidenza: in entrambi i casi si sentirà derubato, svuotato di qualcosa che ormai considerava parte di sé, a volte senza neanche l’orgoglio e quel sano amore per sé tale da reagire.
Ma anche la terza persona, colui o colei che si è inserito nella coppia, soffre: soffre per un bene che non è solo suo, anche lei o lui si sente tradito, come se non valesse abbastanza, come se non meritasse di più, nel limbo di una continua attesa.

Sembrano esserci poi delle differenze tra uomini e donne nella conduzione della relazione extraconiugale, le donne, sembra quasi banale dirlo, ma è così, associano la relazione furtiva ad un coinvolgimento emotivo e amoroso, la collegano ad un’insoddisfazione nel matrimonio e hanno più difficoltà a viverla clandestinamente, gli uomini al contrario, l’associano più al piacere sessuale e non cominciano una relazione adulterina per motivi di insoddisfazione rispetto la coniuge, non hanno grandi difficoltà a viverla clandestinamente, anzi ciò aumenta il piacere della relazione.
Il tradimento segue un percorso di sviluppo, passa da una fase in cui ci sono nella coppia problemi non discussi o non risolti e i coniugi si sentono in rotta, a quella in cui si sviluppa il vero tradimento, la situazione in cui il coniuge insoddisfatto scivola nella relazione extraconiugale.
In questo stadio l’infedele nega e l’altro cerca di ignorare i segni della relazione. Altro passo importante è la RIVELAZIONE , questo è il punto più sconvolgente, perché il quadro della coppia e del matrimonio non è più lo stesso. La rivelazione porta alla crisi del matrimonio, il coniuge è ossessionato dal problema, a questo punto critico è presa la decisione della rottura o di fare la pace.

EFFETTI DEL TRADIMENTO
Quando finisce un amore che ci ha profondamente coinvolti, si prova una grande sofferenza, si pensa che non si può continuare a vivere, si provano sentimenti quali:
-Tristezza
– Delusione
– Senso d’angoscia
– Senso di Fallimento
– Sconforto
– Rabbia
– A volte Rancore
– Stupore
– Avvilimento
– Perdita di Autostima
– Anche il Dubbio si fa sentire
– Possono nascere dei Sensi di Colpa
– Si Fanno Strada I Rimorsi,
– Si Risvegliano Vecchie Paure
– A volte Crollano i Miti in Cui si Credeva Prima

una persona che prova l’esperienza di essere traditi, Muta, si Trasforma, Cambia cioè qualcosa dentro di Sé, e di conseguenza dopo un certo lasso di tempo che può essere Breve, Medio o a Lungo Termine, Rinasce, si Evolve in un certo senso, in quanto:
– Apprende una Nuova Esperienza
– Impara che tutto può accadere nella vita, anche ciò che non immaginava potesse mai succedere
– Apprende una parte di Sé e del Suo Partner che non conosceva
– Dopo Aver Superato il Dolore diventa più Forte
– Cambia la Sua Idea del Rapporto di Coppia, e di conseguenza potrà comportarsi con i futuri partner in modo diverso con Atteggiamenti Diversi
– Può Cambiare l’Immagine della Relazione Amorosa
– Può Cambiare Atteggiamento verso gli altri
E’ sempre doloroso scoprire di essere stati traditi dal proprio partner.
L’ inganno amoroso causa ferite che rimarginano lentamente

83 Commenti

Lascia un commento
  • Giacomo

    Ciao… Ieri ho scoperto per la seconda volta che mia madre andava a letto con un altro uomo, io ho 18 anni e i miei genitori stanno insieme da 22, ieri non ci ho visto più e ho chiesto spiegazioni a mia madre ma lei non ha avuto il coraggio di spiegarmi la situazione, quindi ho dovuto spiegare io a mio padre quello che stava succedendo, hanno deciso di divorziare e secondo me è giusto così l’unico problema che mi sta ammazzando è il come si siano lasciati ovvero grazie a me; vi prego aiutatemi!!!!

    Rispondi
    • Simona

      Cavolo! Non posso immaginare come stai.. Ma hai fatto la cosa giusta e sei stato molto forte! Ritieniti fiero di te stesso

    • Eugenia

      Giacomo, ho un figlio della tua età. Tu vedi il mondo in bianco e nero con l’idealismo di un ragazzo, ma ci sono tante sfumature. A volte un tradimento può salvare un matrimonio, può portare alla luce problemi non dichiarati. Tu hai fatto d’impulso ciò che ritenevi giusto, ma ti esorto a non farti coinvolgere ulteriormente e a non fare la morale a tua mamma. Io ci sono passata sia come figlia sia come moglie.

  • pietro

    in tutti i commenti c’è un errore di fondo dovuto alla sconoscenza della psiche umana, l’uomo (nel senso di uomo e donna) non è un essere unitario non ha un io ma molti io diversi che conpongono la personalità questi piccoli io sono scambiati per la totalità e ciò causa malintesi un io può giurare fedeltà ma gli altri non sono d’accordo e quando l’io che ha giurato ha recitato la sua parte ed è uscito di scena insieme alla sua maschera gli altri ci fanno vivere spesso in modo diametralmente opposto. Avrete capito che sono psicanalista, ebbene anch’io ho tradito quando ero sposato perchè fuggivo da una moglie manipolatrice e soffocante ma anche perchè avevo bisogno di conferme ora ho una compagna cui voglio molto bene ma con la quale al di la del sesso non vi può essere dialogo intellettuale e allora ho un’amante che mi da l’aspetto che mi manca tutte e due innamorate ognuna da ciò che sa dare con la differenza che la mia amante è perfettamente consapevole della mia situazione ma non vuole lasciare marito e figli non per convenienza come l’assoluta maggioranza delle donne ma per quieto vivere. Complimenti per il sito e auguro a tutt i becchi di svegliarsi dai loro sogni ad occhi aperti.

    Rispondi
  • Ip

    Ciao ho scoperto che mio marito mi tradiva il 05 maggio da un sms del cell. “buongiorno topolino sei sveglio…ti amo” messo alle strette ha ammesso tutto che era una storia che andava avanti da settembre e che ne era molto coinvolto. Sfortunatamente anche i nostri figli di 14 e 12 anni lo hanno scoperto non vi sto a dire la tragedia lui ha detto che la sua famiglia siamo noi e non voleva rinunciarci…visto che per me è stato un fulmine a ciel sereno e che per un tradimento non si possono buttare via 23 anni di storia ho cercato di ricominciare ma esattamente un mese dopo, il 04 giugno mi ha confessato che la relazione non è finita e che ne è ancora innamorato..a quel punto gli dico di allontanarsi da casa ma dopo neanche un giorno mi inizia a scrivere che un amore come il nostro non può finire che mi vuole bene e dobbiamo capire e ritrovarci..io, cogliona gli credo ma certo non mi fido e dopo un pò rinizia a star via a telefonare…morale si era comprato un altro cell per continuare a chiamarla…io gli ho fatto una mega scenata ed ho anche affrontato lei la quale mi ha detto :”ma se io non amo più mio marito e lui non ti ama più te ne vuoi fare una ragione?” ora siamo partiti per la casa al mare io e i figli lui viene sempre nel WE e fa finta di niente…mi sento a pezzi i figli sono felici quando arriva il padre ma io mi sento veramente disperata..perchè non ha il coraggio della sua scelta fino in fondo?

    Rispondi
  • Marco

    beh che dire, purtroppo e’ capitato anche a me… ho 36 anni, mia moglie 35 ed abbiamo due stupendi bambini di 13 e 10 anni.
    Premetto che mio figlio maggiore non e’ biologicamente mio figlio, ma praticamente sono stato l unica figura maschile che ha visto dall eta’ di 1 anno visto che il padre lavora a Londra.
    La scoperta e’ stata una vera tragedia, perche’ ho sentito una loro conversazione telefonica nella quale si davano appuntamento al giorno successivo.
    L ho seguita e dopo averla colta in flagranza, ho letteralmente tirato fuori il tipo dall auto, non so cosa ha fermato la mia mano.
    Successivamente ho parlato tanto con mia moglie ed ho capito che forse il poblema della coppia ero proprio io…. troppo assillante, volevo controllare tutto e non perdevo occasione per recriminare qualcosa.
    Improvvisamente ho capito, come fosse stata una doccia fredda.. di colpo le cose anche se lentamente stanno andando nel verso giusto… il solo sesso che c era tra noi si e’ trasformato in passione ed amore, carezze e baci lunghissimi.
    Lei mi ha assicurato che sa ancora come sia stato possibile tutto questo e soprattutto si e’ meravigliata anche lei di questa nuovo sentimento.
    L unico grosso dubbio che rimane e’ se abbiano avuto o meno intimita’, visto che tutti e due mi hanno assicurato che e’ stato solo un flurt “mentale”, ma su questo purtroppo non posso far altro,che crederle soprattutto per il benessere della mia famiglia.
    Non so come andra’ finire, ma intanto si e’ licenziata dal lavoro e stiamo vivendo una seconda giovinezza, chissa’ se questa brutta esperienza potra’ farci imparare la formula della felicita’.
    Certo,la ferita e’ ancora aperta, non conosco i suoi reali sentimenti, ma ha apprezzato il coraggio dimostrato giorno e il mio attaccamento alla famiglia.
    Ho fatto e abbiamo fatto questa scelta, che sappiamo,essere giusta, ma nonostante cio’ bisogna essere forti per affrontare la vita con questo,pensiero,spero che il tempo possa spazzare ia ogni dubbio, un saluto a tutti

    Marco

    Rispondi
  • Penny

    E ci risiamo. I silenzi, il telefono portato sempre con sè, la mancanza e la voglia di stare con me e farmi sentire speciale. La prima volta che è capitato, stavamo insieme da poco, pensavo che fosse la voglia di libertà o di gioco e davanti alle sue lacrime ho creduto davvero che un tradimento nella vita potesse capitare. Ed eccomi qui, a diversi anni di distanza, a chiedermi come sarebbe andata se non mi fossi leccata le ferite fino a farle rimarginare. Quello di oggi è un tradimento diverso, consapevolmente doloroso, non riesco a trovare una scusa per la quale lui abbia il bisogno di attaccarsi ad un pc per cercare il brivido della conquista, mentendomi davanti all’evidenza, con rabbia, come se la mia pretesa di onestà fosse veramente inadeguata. Ed ho paura che forse la sia. Cosa potevo pretendere da una persona che mi ha mentito fin dall’inizio della nostra storia? Sincerità? Potevo davvero pretendere del rispetto da chi ha scelto di ferirmi senza pensarci due volte? Posso credere davvero che saprà mai amarmi come vorrei essere amata? Sono giorni difficili questi, giorni in cui ogni debolezza è riapparsa, accompagnata dall’insicurezza e dallo spettro di quel senso di incapacità che mi appartiene. So che non è un uomo a dovermi far sentire amabile, ma se neppure l’uomo che ho amato più di ogni altro, dopo aver condiviso anni, vacanze, emozioni, paure, dolori, casa, strade, ricordi (…) pensa ai miei sentimenti, so che nessuno lo farà mai. Ho pensato di essermi lasciata andare troppo, il lavoro, la casa, le preoccupazioni, ho cercato di parlargli per fargli capire che sono ancora disposta a salvare il nostro rapporto, ma la risposta è stata ancora una volta una bugia. Non lo riconosco più- Non mi riconosco più- Ci siamo persi, non so dove, non so quando. O forse, più semplicemente, ha perso la voglia di condividere la vita con me ed ora tocca a me andarmene. Il tradimento non è per forza la fine di una storia, sicuramente la fine di un modo di vivere una storia, io so solo che vorrei poter provare fiducia, ancora. Che vorrei che lui la riconquistasse, la mia fiducia o che almeno ne avesse voglia. E invece credo che qualche volta, un tradimento, mal coperto, sia solo la voglia di farsi lasciare. La paura di mettere un punto, la mancanza di accortezza nell’assumersi la responsabilità dell’addio.

    Rispondi
    • M.

      Come ti capisco. Mi è accaduto oggi. Abbiamo comprato casa da poco e abbiamo un mutuo da pagare, abbiamo entrambi 45 anni e viviamo assieme da 13. Sei anni fa avevo scoperto un flirt e piagnucolando si fece perdonare. Che stupida sono stata. Stamane scopro, dopo mesi di malinconia e dubbi atroci, che mi tradisce con una sua studentessa di 16 anni. Il mondo mi è crollato addosso. Speravo di sbagliarmi. Sono furente, triste, abbattuta, spaventata.

    • Concetta Pedalino

      E successo anche a me. Dopo neanche un mese che si conviveva. Una mattina mentre ero al lavoro, e venuta a casa nostra la sua ex moglie. E hanno fatto l’amore. In giorno il mio compagno e stato portato al pronto soccorso e la sua ex mi ha citofonato fingendosi sua figlia. Quando e salita a casa mia. Mi ha chiesto se ero al coerente del fatto che aveva fatto l’amore nel mio letto con il suo ex marito. Mi e crollato il mondo addosso. La sera al rientro del pronto soccorso del mio compagno ho chiesto spiegazione, e lui ha ammesso tutto. Mi ha detto di perdonarlo , che lei lo ha istigato. Ho perso la mia autostima di donna , non meritavo questo dopo tutto quello che avevo fatto per lui. Da allora non e piu la stessa cosa, lui dice di amarmi che senza di me non c’è la fa. Ma il mio pensiero e sempre fisso li. Non ho piu fiducia in lui. Stiamo ancora insieme ma io in certi momenti vorrei fare le valige e andare via.

  • anna

    Penso che ciò che è scritto corrispponde al vero . Certo è che nulla sarà più come prima o perlomeno così è stato ed è per me: ciò è tristissimo la persona che credevo leale alla quale riponevo tutta la
    mia fiducia in realtà mi ingannava mi tradiva. La rabbia mi ha spinto a tradirlo a mia volta con un uomo che tradisce a sua volta sua moglie ma che mi è stato vicino nel dolore mentre mio marito invece di pentirsi ha sempre fatto l’arrogantedicendomi che era stato solo un incidente ma gli incidenti si sono ripetuti negli anni e ancora ora . Quindi nulla può essere più come prima io non ho più fiducia in nessun uù
    omo e questo è brutto ma è purtroppo così

    Rispondi
  • Mario

    Salve, ma siamo sicuri che si tradisce oppure sono tutte storie e fantasie? Io incontro donne sposate con condotte irreprensibili. Ma come si arriva al tradimento se non ci si riesce nemmeno a parlarci con le donne sposate, tanto meno ad uscirci?

    Rispondi
  • mauro.zoni

    Buongiorno, mi chiamo Mauro, ho 42 anni sposato da 16, mi moglie ha 38 anni, abbiamo due figli di 11 e 9 anni. Poco tempo fa ho scoperto che si vede regolarmente con un ragazzo più giovane di lei (33 anni), le ho chiesto spiegazioni. Ad una prima dissimulazione è poi capitolata dicendomi di averlo conosciuto su un sito d’incontri. In un primo momento da parte mia c’è stata una grande delusione, rabbia, sconforto, mi sentivo perso. Poi la prima cosa che mi è venuta in mente sono stati i nostri figli, premetto che io ho vissuto in prima persona un periodo di separazione da parte dei miei genitori, che si sono poi riconciliati, e lo ricordo con profonda amarezza, ragione per cui ho deciso di abbassare il capo dicendole che mi sta bene quello che sta succedendo. Presa questa decisione sono stato pervaso da uno strano senso di euforia, sembrava che tutto andasse bene, ma ora sono ripiombato in una specie di senso di torpore e depressione. Devo precisare una cosa: ne io ne lei abbiamo mai avuto rapporti sessuali con altri partner prima di conoscerci e sospetto che possa essere una componente della sua decisione. Non so realmente che fare e come comportarmi, il solo pensiero della separazione mi annichilisce, adoro i miei figli e mai, a causa mia, li sottoporrei ad un tale stress.

    Grazie in anticipo per la/le risposte

    Rispondi
    • antonuo

      Buongiorno Mauro. Da quello che ho letto capisco quanto profondamente ami tua moglie e i tuoi figli, ma tua moglie? Ti ha tradito perché non ti ama più, oppure perché ha delle insoddisfazioni a livello anche intimo? Parlatene se volete salvare la famiglia ci sono dei centri di ascolto per i problemi di coppia. Far finta di nulla non serve é solo un trascinare i problemi aumentandoli con il passare del tempo. Auguri.

    • Andrea

      Ciao Mauro,

      ti prego non pensare di tenere in piedi una famiglia costringendo il tuo pensiero ai figli. Tu sei e sarai sempre il loro papà, in qualsiasi circostanza.

      Come pensi di scacciare i pensieri ? Avrai mai il coraggio di resistere al mistero ? Tornerà..

      Non sto condannando tua moglie, evidentemente qualcosa non funziona nella coppia e forse quella fuga è semplicemente la voglia di potersi sentire liberi e aver preso piena coscienza del fatto che è VIVA.

      Se tu la sapessi felice non ti basterebbe ?

      Capisco benissimo che esistono mille complicazioni logistiche ma… dobbiamo limitarci a quelle ? Certo potresti doverlo fare ma… ma devi amarti !

      Fondamentalmente il segreto è amarsi. Non sentirti un perfetto stronzo, fallo e basta.

      Io provengo da una situazione incredibile, ho perdonato quelli che potresti ritenere gli X-Files della psicologia umana.. ma chi dovevo perdonare ? Me stesso per essermi amato così poco prima :) … Ricordati che tu sei qui per essere felice, tu, io.. tutti noi siamo dei miseri micro granelli nell’universo.. quanto possiamo valere ? vale la felicità… ora sei nel turbine ma ti prego inizia ad amarti e vedrai che ti stupirai!

      Ciò detto.. non esiste il bene, non esiste il male… VIVI adesso!

  • Sara

    Io ho 38 anni,da 11 sto con mio marito, siamo sposati da 6 e abbiamo una bambina di 4. Sono sempre stata fedele, non ho mai avuto neanche la tentazione di tradirlo in 11 anni…neanche quando, dalla mia gravidanza fino a un paio di anni fa,abbiamo passato un periodo veramente brutto durante il quale non mi sentivo affatto amata, anzi lo sentivo proprio contro di me,al punto che non riuscivo neanche a farmi toccare…beh,non ho comunque mai pensato di tradirlo.
    Ora le cose sembrerebbero andare un pò meglio,ha aperto gli occhi su alcune cose ed è un pò più obiettivo…ci siamo un pò riavvicinati, anche fisicamente…
    Eppure a giugno,x puro caso, ho conosciuto un uomo che mi attrae da impazzire! Un vero e proprio colpo di fulmine… Non c’è stato nulla e probabilmente mai ci sarà..è una situazione molto complicata, è il padre di un amichetto di mia figlia, sta nascendo un’amicizia tra le nostre famiglie, i nostri figli si adorano e sua moglie si sta legando molto a me…non c’è mai stato nulla di esplicito, ma ci piacciamo…c’è chimica, c’è elettricità, quando siamo vicini, quando ci guardiamo negli occhi…
    Sono consapevole della situazione e che probabilmente se lui non ha fatto passi è xche non intende tradire la moglie… Anche io.non so se arriverei a tradire, ma le emozioni che sto provando mi fanno sentire viva!!

    Rispondi
    • Adam

      puoi chiedre il divorzio e diventi libera a fare l’amore con lui senza tradire tuo marito .
      cosi avrrai il rispetto !

    • Ilaria

      Lascia perdere, metti da parte le tue emozioni per il bene di altre persone. Ma ce la si fa qualche volta a non essere egoisti? Io non andrei mai con un uomo sposato, anche se pensassi che potrebbe essere l’amore della mia vita

  • Perchè si tradisce

    Perchè si tradisce? Purtroppo gestire il proprio rapporto di coppia non è qualcosa di semplice e scontato! In quanto sono molte le variabili, le situazioni, le difficoltà che possono entrare in gioco. E da non dimenticare che siamo tutti molto diversi gli uni dagli altri, e che soprattutto uomini e donne hanno due modi completamente diversi a volte opposti, di vedere le cose, di comportarsi e di reagire. Dott.ssa Monia Ferretti

    Rispondi
  • roberto

    Buongiorno ho 50 anni e mia moglie mi ha confessato di avermi tradito due anni fa con un uomo molto pi+ grande di lei, che entrambi conosciamo ma che non abbiamo frequentato perchè sapevamo che viveva di questi espedienti pur essendo sposato. Mia moglie cattolicissima e rigida moralmente, dice di non riuscire a comprendere perchè lo ha fatto. Non riesco a perdonarla e litighiamo sempre. La nostra famiglia, abbiamo due figli, è distrutta. Le chiedo e chiedo a tutti voi: ma perchè invece di tradire non lasciate il tetto coniugale e vi rifate un’altra vita invece di essere così egoisti e pensare solanto al vostro piacere fisico e spirituale?

    Rispondi
    • ILENIA

      …. hai ragionissima, Roberto… sai cosa ti dico? sono stata per un anno e mezzo con un uomo di 58, sposato, insoddisfatto della propria vita e del rapporto con la moglie. Il nostro è un rapporto stupendo sotto tutti i punti di vista, da subito, ci siamo innamorati all’istante, una cosa mai provata prima, per entrambi un sentimento fortissimo come se ci conoscessimo da una vita. Poi è successo il casino, la moglie ha scoperto tutto, lui ha confessato tutto e abbiamo dovuto tagliare i ponti (letteralmente, infatti lei gli ha addirittura fatto cambiare scheda del telefono, gli ha dato ancora una possibilità, nonostante da tempo sospettasse che era tradita), non possiamo + nè vederci nè sentirci…. sono riuscita a contattarlo di nascosto e mi ha detto che soffre tantissimo perchè gli manco, che se fosse per lui verrebbe immediatamente a stare da me, ma “non ha le palle” per tagliare i ponti con la famiglia, perchè poi gli vengono sensi di colpa tremendi, e preferirebbe che fosse lei a mandarlo via, perchè chiaramente tra loro aleggia ancora la mia presenza….. e io mi sto autodistruggendo a forza di piangere e sperare in un miracolo….mi chiedo come sia possibile una cosa del genere, lui che accetta di vivere “sotto chiave” e controllato in tutto, lei che è sempre allerta….. non mi spiego questa situazione assurda….. e io dovrei essere incazzatissima e mandarlo a quel paese e non ne sono capace, perchè sono innamoratissima!

    • Wasabi 64

      Giusto grazie

  • anny

    Salve, sono una dona di 48 anni sposata con u uomo di 51 da 23 anni, abiamo 2 figli grandi, ed il ns rapporto è sempre andato avanti tra alti e bassi. Dal riepologo su la fattura del cellulare trovo una serie di circa 100 sms inviati in un mese e mezzo ad un numero. Chiedo spiegazioni e lui mi dice che sono sms per questoni di lavoro, gli faccio notare che i suoi sms venivano manati anche i giorni festivi e di notte. Non mi da alcuna spiegazione finche scopro l’intestaria di quel numero che è una donna della mia stessa età, separata conn 2 figlie piccole, di aspetto non gradevole. Lui nega dicendomi che è solo una amica che lo fa stare bene e poi capitola dicendomi che per questa donna prova un forte desiderio sessuale, anche se un questi due mesi di frequentazione non hanno avuto rapporti sessuali, che non ha più con me (preciso che sono una donna di aspetto molto piacebvole e curata ed a detta degli altri “bellissima”). Mio marito da circa un anno è in cura per la depressione (secondo lui scatenataq da un rapporto occasionale con una sconosciuta). Durante il periodo della sua depressione mi sono completamente annulata dedicandomi esclusivamente alla sua cura. Ora Lui dice di voler recuperare il rapporto con me e che per l’altra non prova più nulla, soltanto che io lo sento assente, inapace di mostrarmi amore se non a parole. In una recente serata c’era anche lei, non si sono salutati ma solanto incorciati con lo sguardo. Io purtroppo non riesco ad avere più fiducia in mio marito anche perchè le sue continue assenze da casa i rientri a ora tarda non mi aiutano. Sono sicura che non frequenta più questa donna ma credo sia ancora fortemente presente nella sua mente. Glio ho anche chietso di farci aiutare da uno psicoterapeuta di coppia (anche per risolvere i problemi sessuali) mam lui rimanda…

    Rispondi
  • stefy

    per perdonare…ci vuole un grande cuore..un grande
    amore,,,e accettare il limiti di chi amiamo…bisogna far crollare i miti dove si crede di essere unici…le frasi fatte.. tipo….un vaso rotto non e’ piu’ come prima…ecc.ecc. Anche noi con il passare degl’anni non siamo piu’ come prima…ma questo non ci impedisce…di continuare a vivere momenti belli e sereni…le persone non ci appartengono…e chi non riesce a perdonare…spezza il ponte sul quale prima o poi anche lui dovra’ passare..Quindi se la persona che amate vi ha tradito e chiede perdono (ovviamente) per far si che quello che non era piu’ come prima possa tornare a esserlo…perdonate…l’orgoglio non porta da nessuna parte….io sono stata tradita ho sofferto Dio solo sa quanto…ma siamo ancora insieme piu’ uniti che mai…e non per abitudine o convenienza ma solo ed esclusivamente per amore…in una vita assieme (36 anni) ci possono essere momenti di difficolta’ che a volte non hanno niente a che fare con il nostro compagno…ma è una nostra difficolta’ ad accettare i cambiamenti ( la famosa crisi della mezza età) e nei momenti di crisi…qualunque sia il motivo si diventa fragili e vulnerabile…e l’errore può arrivare…se questo succede in un rapporto dove non esiste piu’ amore poco male si ci può separare e ognuno vivere la propria vita…ma se c’e ancora amore… riuscire a perdonare e ricostruire un nuovo rapporto…veramente il legame diventa indissolubile!!
    sono passati sei anni…e anche se non ho dimenticato..e penso sia giusto non dimenticare, siamo felici di essere ancora insieme…ci amiamo piu’ di prima consapevoli che … la nostra forza…è questo lungo e a volte difficile cammino che abbiamo fatto insieme….esserci sempre e comunque stati vicini…nella gioia ma sopratutto nel dolore, tradimento e malattie comprese….e questo e’ possibile solo se si e’ costruito un grande Amore..perchè l’Amore si costruisce…
    l’Amore non e’ un coinvolgimento che ci prende nostro malgrado…questo e’ l’innamoramento sentimento indispensabile per arrivare all’amore ma nettamente insufficiente a durare nel tempo se non cresce non evolve non si trasforma… l’Amore e’ molto molto di piu’…..sicuramente e’un sentimento che nasce dal nostro cuore fatto di attrazione e passione..ma poi diventa una scelta un progetto di vita e’ un ‘alchimia fatta di condivisione comprensione solidarieta’ disponibilita’…presenza esserci sempre e comunque…tenerezza compassione…e PERDONO…L’AMORE NON E’ STATICO O ACQUISITO MA E’ IN CONTINUA CRESCITA E TRASFORMAZIONE ..E’ UN PERCORSO UN CAMMINO E IL CAMMINO SI FA CAMMINANDO..INSIEME…
    e un momento di umana fragilità..non può e non deve distruggere tutto questo.

    Rispondi
    • Ivana

      Grazie

    • Ivana

      Grazie, mi ha dato la risposta che cercavo…

    • Michele

      Condivido ogni singola parola che hai scritto!Bravissima.

    • Tommaso

      Che meraviglia quello che hai scritto…era proprio quello che cercavo. Grazie di cuore

  • angelo

    Dico alle persone tradite di Perdonare.IL passato di questo vissuto sleale diventera il vostro futuro, il vostro futuro il vostro passato.QUESTA E L’ETERNITA ,percui non avvilitevi ricordate solo che non siete stati degli ottimi istrioni perche il copione non e stato imparato bene percio la vita e una e godiamocela con sobrieta. ALLA FACCIA DEL MALE PERCHE CON IL DIAVOLO NON C.E DIALOGO.CIAO ANGELO.

    Rispondi
  • Andrea

    Parlo da traditore. La mia non e’ stata una sbandata di una notte,sto ancora con la persona con cui ho tradito mia moglie e la stessa persona ha subito chiesto la separazione dal marito dopo il nostro primo bacio ben 8 mesi fa. Per fortuna nessuno ha figli. Che posso dire ? Che se uno arriva a cercare fuori dal matrimonio le cose di cui ha bisogno e’ forse chiaro che nel matrimonio c’e’ qualcosa che non va. Ora non parlo da maschio porco che aveva bisogno di farsi una trombata extra coniugale,ci ho messo 2 anni a dare un bacio a quest’altra donna,sono stati 2 anni di dialoghi,amicizia,condivisione di emozioni e scoprirsi affini l’uno con l’altro. Con mia moglie oltre che non esseresi MAI fatta vedere nuda in 8 anni il sesso era da subito stato pessimo,dialogo idem e condivisione delle emozioni meno che mai….credetemi e’ piu’ che sufficiente per creare un terreno per il tradimento. Io non ho mai tradito nessuno e per me e’ stata una botta tremenda,sono tutt’oggi seguito da uno psicologo. Stupidamente ho voluto provare a ricucire con mia moglie con la consapevolezza che tanto era finita e che la vera passione e amore o per meglio dire “normalita’ ” di un rapporto di coppia lo avrei avuto con l’altra donna. Ovviamente mia moglie ha scoperto che alla fine ancora tenevo in ballo il rapporto con l’altra e tutto e’ crollato. Vi dico pero’ che mia moglie non ha mai creduto a NOI due. Si e’ voluta sposare perche’ a sua volta cornificata dal suo primo fidanzato che a 6 mesi dalle nozze l’ha tradita….ma a una non viene da porsi qualche domanda ? Io ero quello che credeva al matrimonio alla vita di coppia,lei invece ? Ovviamente nulla giustifica il mio gesto e il mio comportamento,ma quando ho sentito dire che al tradimento si contribuisce in due be’ dopo questa mia terribile esperienza di vita posso dire di si. Magari avessimo avuto un dialogo,almeno di sicuro avremmo risolto certi problemi e mai io mi sarei permesso di tradirla perche’ il matrimonio e’ bello anche quando ci sono i problemi e assieme si ha voglia e amore per risolverli.

    Rispondi
    • Francesca

      Ciao Andrea, ho letto la tua risposta. Io sono una giovane donna e non sono mai stata sposata. Ho ricevuto nella vita almeno tre proposte serie da parte ovviamente di tre amici diversi, in tempi diversi della mia vita. Uno dei motivi per cui non mi sono sposata è proprio “la paura” di commettere l’errore di sposare un uomo con cui non sarei riuscita ad avere un dialogo soddisfacente, un’intesa intellettuale oltre che fisica, ovviamente. Mai trovato uno così. Penso che sposarsi solo per “colmare un vuoto affettivo” nella vita sia un errore da parte di noi ragazze, e anche di molti uomini. A volte sento persone dire che si sono sposate per paura di rimanere da sole. Anche questo a parer mio prepara il terreno “fertile” al tradimento. Quando poi “finalmente” si conosce una persona e ci si innamora veramente, si è già sposati con un’altra. Non sono contraria al matrimonio, l’essere anche credente mi aiuta a darci ulteriore valore, ma proprio per questo apprezzo i punti che hai sollevato nella tua risposta. Dici che “nulla giustifica” il tuo comportamento ma che il tuo matrimonio non funzionava più. Quando qualcosa non va, non va. Forse l’errore è stato all’inizio, e il resto una cascata di conseguenze. Ti auguro una vita felice.

  • luca

    Buongiorno

    Volevo un consiglio.
    Sposato da 7 anni e due figli. Conosco mia moglie da una vita ma ci siamo rivisti solo 2 anni prima del matrimonio.

    Il nostro rapporto sessuale è subito scemato dopo i due parti. Difficoltà credo tipiche di una coppia che gira per lavoro e non può appoggiarsi a nessuno ….ma insomma con un po di pazienza e perseveranza siamo andati avanti. Entrambi siamo complementari (nel senso che io lavo, stiro, cucino, lavo i figlio, li porto a scuola , faccio la spesa ecc.).

    Siamo monoreddito, fortunatamente il mio reddito basta per tutti e due. Mia moglie invece all’età di 35 anni non ha mai avuto un vero lavoro. Neanche adesso che ne ha 40! Continua a studiare, frequentare corsi…..cerca la possibilità di rivalersi per gli errori commessi in passato.

    In uno di questi corsi conosce una persona. All’inizio tutto OK, non sono una persona gelosa ma credo che tutti abbiamo dei nostri spazi e conoscenze sia maschili che femminili.

    Poi nel tempo questa presenza “mai esplicitata” a mio avviso diventa invadente. Sospettoso scopro che lei (tramite email) confida ad una sua amica che ha perso la testa per questa persona, una perdita di testa adolescenziale.

    Io la confronto (senza ovviamente svelare la fonte). Lei nega, nega. Ma le cose non vanno bene, me ne accorgo. Lei distante, con la testa da un’altra parte. Io in giro per il mnondo per portare a casa i soldi. Rapporti: zero, solo 1 ogni 6 mesi se va bene.

    Adesso scopro anche che si messaggiano frequentemente. Lui non capisce che mia moglie si è invaghita di lui ma poi lei confessa (sempre tramite email da me intercettata) e lui si tira indietro. Seguono telefonate, messaggi, ecc.

    Lei con me nega sempre, anzi nei suoi momenti di debolezza viene da me per trovare conforto perchè in fondo è una persona molto labile ed insicura.

    Io mi sento tradito, non la amo più, non mi fido più di lei. Nega sempre mentre cerca di instaurare con lui un rapporto. Ha troppa paura di fare alcun passo.

    Io invece da bravo padre penso ai miei figli. Uno dei quali è una bambino molto sensibile di 8 anni che capisce molte cose ed interecetta il mio sconcerto e la mia amarezza.

    Sono una persona che vuole amare ed essere amato invece mi trovo al muro da questa storia. Non so proprio cosa fare. Ne ho parlato con amici ma è difficile prendere delle decisioni.

    L’ho affronatata tante vole ma lei nega. Lo trovo veramente incredibile!! Ho le prove nero su bianco.

    aiutooooooo!!

    Rispondi
  • unoqualsiasi

    Tutti a domandarsi del perché l’altro lo/la tradisce, ma nessuno che si renda conto dell’ovvio: l’istinto ci spinge a cercare nuovi partner, a riprodurci variando il più possibile il pool genetico della nostra discendenza. E allo stesso tempo lo stesso istinto cerca di impedire che sia l’altro/altra a fare lo stesso, in modo che lui/lei trasmettano sempre i nostri.
    Se non siamo consapevoli di questo, non capiremo mai perché nostra moglie dopo 20 anni si lusinghi e non si offenda ai complimenti spinti del collega, e magari ci resti male quando glielo facciamo notare… Se amiamo, dovremmo saper parlare di tutto, accettare le confidenze dell’altro/altra senza voler giudicare e, anche, saper accettare le esigenze fisiche del nostro partner anche se ci feriscono nell’intimo. Lasciamo perdere i drammi e le tragedie, accettiamo senza protendere la reciprocità, aspettiamo e continuiamo ad amare.
    Se ami qualcosa, lascialo libero: se torna da te, è tuo, se se ne va, non lo è mai stato.

    Rispondi
    • Mari

      Tu non sei uno qualsiasi, sei una persona in gamba e hai centrato il problema.
      Questa società si fonda su un’idea della vita di coppia che non corrisponde per nulla alla natura dell’essere umano. Non siamo fatti per essere monogami o comunque per non stare mai sessualmente con altre persone. Ma cambiare questa mentalità è più arduo che spostare una montagna! Così si generano sofferenze inutili e sensi di possesso che portano persino alle violenze. E’ tutto assurdo. Dovremo accettarci con la nostra umanità e capire che non è possibile rimanere fedeli alla stessa persona per tutta la vita.

  • michela

    ciao…..ho bisogno di aiuto!!!dopo 5 anni di matrimonio e un periodo di mia depressione “post parto”ho scperto ke mio marito mi ha tradita,con una tipa che ha lavorato con noi,un colpo durissimo!!ho avuto delle reazioni di rabbia atroce,se avessi potuto l’avrei ammazzata quella donnina insulsa,…ma ho un problema…amo mio marito e non riesco a d odiarlo per tutto il male ke ha fatto a me e alla nostra famiglia!!!!!ho tanta paura ke lui non mi ami più anke se dice il contrario…..e soprattutto ho paura ke questa mia sofferenza duri troppo a lungo da riuscire a distruggere me,lui e il nostro mondo…………oh mamma che male al cuoreeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
    • susi

      Ti capisco!!! Sono anch’io nella tua stessa condizione e non so che fare!! cerco anch’io un aiuto! l’unico che può aiutarmi e’ mio marito…. ma non lo fa e sto troppo male.

  • Andrea

    Salve a tutti.
    Dopo 16 anni che conosco mia moglie, e oltre 10 di matrimonio, ho scoperto che mi ha tradito, per circa sei mesi, con un uomo molto più grande di lei, ex-tossicodipendente, persona veramente squallida, anche lui sposato e con due bambini piccoli.
    Anche se lei nega, sono sicuro che sono andati a letto, lei dice che si incontravano saltuariamente, di mattina, durante i suoi orari lavorativi, e avevano giusto il tempo di parlare un po’, scambiarsi qualche coccola e nient’altro.
    Ovviamente non ci credo, stiamo ancora insieme perchè la amo da morire, non l’ho mai tradita, e abbiamo due bambini meravigliosi, ai quali non vorrei mai togliere la gioia di una famiglia unita.
    Ma è difficile, non riesco a dimenticare, ad avere di nuovo fiducia in lei, è come se avessi qualcosa di non risolto in me. E dire che mi sono tolto parecchie soddisfazioni, come andare a parlare con la moglie di lui e dirle tutto.
    Mia moglie dice di amarmi e di voler ricostruire un rapporto con me, ma come posso fare per dimenticare?
    Quanto tempo occorre, e come fare?

    Rispondi
  • Federica

    Salve Dott.re,
    avrei bisogno di urgenti chiarimenti, ed elencherò brevemente quel che è successo.
    Io, al contrario, parlo, pressappoco da amante.
    Ho trascorso 4 notti, nell’arco di un mese, con un ragazzo dolcissimo, quest’ultimo, fidanzato da tanti anni il quale rapporto sembra molto soddisfacente, a quanto p are la sua ragazza da anni, non gli fa mancare niente, ma lui mi ha confessato di averla tradita parecchie volte.
    Ora, il mio dubbio sorge dal fatto che nelle 4 notti insieme, io ho dimostrato di non voler nessun rapporto sessuale, e nonostante ciò da parte sua ho visto un’attenzione…cioè, spiegatemi, com’è possibile che questo ragazzo, felicemente fidanzato, ha preferito passare qualche notte a coccolare e a dormire con una sconosciuta, al posto di stare con la sua fidanzata? se ci fosse stato un rapporto sarebbe stato più chiaro, ma in questo caso?? ammetto di aver perso la testa per questo ragazzo… e la cosa mi fa soffrire..
    Per favore, spiegatemelo .
    In attesa di una Vostra cortese risposta,
    colgo l’occasione per porVi
    Cordiali saluti
    Federica

    Rispondi
    • mimmina76

      Ciao ! Stessa cosa capitata a me…Non riesco a comprendere…parole e gesti dolcissimi, carezze e complimenti…mi tiene per mano, ma tutto finisce li. ..e la cosa prosegue da 18 mesi….
      tu lo vedi ancora? Come si è evoluta la tua storia? Io ci divento matta!

  • giusy

    salve!ho 3 figli e il mio istinto di donna mi dice che mio marito mi ha tradito durante le mie prime due gravidanze e allattamenti…periodi in cui ci si nega sessualmente anche per motivi naturalissimi.Per ora conviviamo ancora,lui nega sempre,ma ormai io ne ho la certezza!!Sono arrivata a questa conclusione senza prove vere e proprie…il sui atteggiamento era(10 anni fa) questo….era sempre nervosissimo,diceva mille bugie(di tutti i tipi),mi umiliava sempre(compresi i figli)mancandomi di rispetto in tutti i modi possibili…molto spesso mi rinchiudevo in camera con i bimbi a chiave…lo temevo….quando urlava e aveva gli scatti di nervoso.cominciò a volere acquistare a tutti i costi un suo cellulare personale( non gli bastava più il cellulare unico che avevamo in condivisione da anni visto che già c’era il telefono fisso),si faceva la doccia,a volte, prima di andare al lavoro(faccio notare che era un lavoro dove ci si sporca molto..oilo..cemento..ecc…non in ufficio),usciva spesso la sera per cene di lavoro che diceva erano pagate dal capo…e legava molto con un collega di lavoro sposato con figli che tutt’ora è separato perchè infedele) ,mi faceva regali improvvisi e strani(non era proprio da lui),mi minacciava di tradirmi con un’altra perchè io ero sempre stanca…,una volta addirittura sono andata a cercarlo e lui mi a rifiutato(ed è stata una cosa stranissima )..improvvisamente ha cominciato ad avere uno strano esaurimento…aveva la testa altrove….era super-depresso…(come se avesse messo incinta la sua amante )e si prese una scusa dicendo che era esaurito per un fatto stupido accaduto al lavoro..
    ci teneva molto all’aspetto fisico in quei periodi..a volte profumava di donna…quando tornava dal lavoro..ed era strano…doveva puzzare di olio…e non di profumo…
    poi cominciò a farsi la doccia sul lavoro prima di tornare a casa…Mentre avevo i due bimbi ancora piccoli mia madre si ammalò…e lui invece di starmi vicino cominciò ad uscire tutti i pomeriggi dopo il lavoro per 4 ore circa al giorno..(con un amico che ha tradito sua moglie ed ora sono separati..e lui non passa un centesimo ai figli..e nemmeno più va a trovarli da 3 anni).tanto che mia madre,al capezzale di morte, me lo fece notare…ma io ero troppo cieca..o non volevo vedere..
    morta mia madre ho voluto il terzo figlio(che lui non voleva)forse perchè inconsciamente volevo recuperare il nostro rapporto..che ancora non sapevo fosse in crisi(che modo stupido!!!!e incosciente).
    Poi lui probabilmente si è pentito ..e non mi ha più (forse)tradito ma continuava a corteggiare di fronte a me, alcune donne (che pensavo fossero mie amiche)che frequentavano la mia casa…facendogli regalini,andando a casa loro per dei piccoli lavoretti idraulici…
    Ora io pretendo la verità da lui…io gli voglio bene ANCORA(MA OVVIO CHE QUALCOSA SI è SPEZZATO..RIMARREI CON LUI PER IL BENE DEI FIGLI) ma se vuole ricominciare da capo basando un nuovo rapporto DI AMICIZIA sulla verità ,deve prendere le sue responsabilità e smettere di essere codardo….l’ho mandato fuori casa..(io sono benestante e gli ho prestato una mia seconda casa).fintanto che non tornerà per raccontarmi tutto..e mi sono meravigliata del fatto che non si sia opposto con forza…forse questa è una prova del fatto che si meriti tutto ciò dAVVERO PERCHè COLPEVOLE???
    è PROPRIO VERO CHE OGNUNO SI CREA LA PROPRIA REALTà?IO SCEGLIENDO L’UOMO SBAGLIATO MI SONO CREATA QUESTA MIA TRISTE REALTà!HO COSì BISOGNO DI RIGUADAGNARMI LA MIA AUTOSTIMA!SONO DISTRUTTA MA SO CHE POTRò FARCELA,LO FARò PER I MEI FIGLI!!!

    Rispondi
  • Rolando

    Gentile Ranieri,
    penso che la risposta riguardo a cosa potrebbe mancare a tua moglie sia ciò che lei desidera: sesso, piacere e voglia di farlo in modo nuovo, abbandonandosi a tutte le fantasie che le vengono in mente.
    E’ vero che tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare, quindi devi indagare se queste rimarranno per lei delle fantasie o ha voglia di metterle in pratica, in questo caso bisogna vedere se ciò che lei vuole fare (i suoi desideri sessuali) si scontrano con i suoi Valori riguardanti la famiglia ed il rapporto con te che sei il suo compagno, se questo rimane un conflitto, chiedile come vuole risolverlo, ad esempio per evitare di mettere in pratica un comportamento che sarebbe incongruente con i suoi Valori, potrebbe adottare dei comportamenti alternativi che le permetteranno di soddisfarla ma nello stesso tempo eviteranno dei rapporti con altri uomini, in questo caso avete delle idee in proposito?
    In pratica la domanda che potete porvi tutti e due è:
    “Quale comportamento può adottare tua moglie assieme a te in modo da essere soddisfatta sessualmente e mentalmente evitando di tradirti?”
    Quale altro modo potete adottare affinchè tua moglie soddisfi le sue fantasie erotiche senza tradirti?
    Se pensate per una intera giornata ad una soluzione, prima o poi vi verrà in mente qualcosa, la creatività è infinita.
    In questo modo avrete di nuovo saldo il vostro rapporto e tua moglie sarà soddisfatta.
    Per riuscire in questo chiedi a tua moglie quale bisogno psicologico soddisferà la realizzazione di questo suo desiderio oltre al piacere fisico?
    Quale vuoto psicologico verrà colmato?
    Queste domande servono per andare in profondità e per Trovare delle Alternative che sostituiranno quei comportamenti che possono mettere in difficoltà il vostro rapporto.
    Un cordiale saluto per voi

    Rispondi
  • Ranieri

    Desidero avere una plausibile spiegazione da parte vostra se riuscite a darmela: sto insieme a mia moglie da più di 22 anni e, tra alti e bassi, alternati da periodi di sua depressione strisciante alternati a stati di “grazia” circa due anni fa si accorge a 41 anni di essere una bella donna e accetta di essere corteggiata da un collega (anche lui sposato e padre di figli) che le risolve “generosamente” tutti i guai professionali….una sera tornando a casa da lavoro mi accoglie all’uscio di casa abbracciandomi (cosa mai fatta sino ad allora) e durante la cena inizia a piangere… capisco la situazione e le forzo un po’ la mano e mi dice che il collega nn c’entra nulla ma che è tutta colpa sua, che non c’è mai stata a letto ma che si sono “solo” baciati! da allora un lento recupero del rapporto con un miglioramento anche dell’intesa sessuale specialmente da parte sua con un solo effetto collaterale: il desiderio di poter far sesso con più uomini! Eppure dice che mi ama, che io sono il numero uno ma che ha questa fantasia oltre ad altre da club privè… sono davvero confuso e incredulo per quanto stia accadendo poiché questi fatti vanno ben oltre quella che si potrebbe definire una crisi di una quasi 44enne…. perché queste fantasie (ultime occasioni dice…)! Sessualmente la gioia che non raggiungeva quasi mai è divenuta quasi una costante e la mia disponibilità in tal senso non è mai venuta meno così come le mie attenzioni verso di lei nell’assecondare i suoi desideri di apparire (es shopping sempre condiviso…). Qualcuno sa dirmi cosa le potrebbe mancare? grazie

    Rispondi
  • sofia

    uno schifo… sono incinta del secondo figlio… mi confessa una sbandata per una ragazza e mi crolla il mondo. non basta… decide di essere sincero e mi confessa altri tradimenti…persino quando ero incinta del primo figlio!!! perdonare??? non si può perdonare una cosa simile, più passa il tempo più fa male. gli ho dato tutto, piena libertà e fiducia e questo è il ringraziamento. mi fa schifo solo guardarlo in faccia. non esiste il perdono. mai. non ha tradito me sola ma la sua famiglia. deve sparire dalla mia vita!

    Rispondi
  • anna

    io via per lavoro 3 mesi, lui in quel periodo lega molto con dei colleghi, tra cui una ragazza il cui marito vive all’estero. al mio ritorno (due mesi fa) tra me e lui le cose sono difficili: alterniamo momenti di passione a litigi. lei lo chiama 4 volte al giorno, scrive messaggi con nomignoli, in generale tenta sempre di seminare zizzannia tra gli amici del gruppo ele loro ragazze- io dico a lui che sono gelosa, lui reagisce dicendo che lei parla sempre tanto bene di me ed è sposata, che il problema è mio e non le chiederà certo di cambiare. qualche giorno dopo lui mi comunica che siccome io passerò pasqua con la mia famiglia (in un’altra città) lui vorrebbe partire qualche giorno con lei. a meno che io non gli dica di non andare o rinunci alla pasqua con la mia famiglia. dico: non ti vieto nulla, ma se lo fai non credo che la nostra relazione sopravviverà. lui decide di partire, io lo lascio. concordiamo che è meglio così, lui giura che è solo un’amica, “la sua migliore amica”. che limitando una sua amicizia e nn avendo fiducia in lui l’ho perso (uomo di grandi principi e molto orgoglioso). io volevo solo mettere in chiaro che la fidanzata sono io, che lei può essere un’amica ma deve starsene al suo posto e rispettare il nostro rapporto. fa male che lui mi abbia lasciato andare così facilmente. fa male soprattutto che lei, forse ancora in veste di amica, prenda il mio posto. Mi sento tradita. Sbaglio? Non credo siano mai andati a letto, ma che la sua migliore amica sia + importante di me mi pare un tradimento immenso. Riconosco che stavamo attraversando una crisi, mi dispiace essere stata via 3 mesi (d’altronde non potevo evitarlo), ma l’intrusione di questa terza persona mi offende e ferisce. Sbaglio?

    Rispondi
  • tonietta

    io sono stata tradita nel modo piu balordo…una mattina suona il campanello di casa e mi si presenta una donna che mi dice che mio marito mi tradisce da un mese…chiedo chiarimento a lui e finalmente si rivela,non sa il perche,lei è bruttisima mi dice lui,non prova niente per lei ,il piu delle volte non c’era nemmeno l’erezione,lui piange si dispera,dice di amarmi.Per me diventa tutto difficile,fidarmi,amarlo,fare anche l’amore..sono passati 2 anni ed è come se questa ferita non si fosse mai rimarginata,un amore come il nostro sempre attivo,passionale,come è potuto succedere…a volte penso che ci siamo conosciuti che avevamo solo 14 anni entrambi,ci siamo sposati dopo 12 anni di fidanzamento,e 15 anni di matrimonio,forse non abbiamo fatto esperienze sessuali con altri partner?io non ho mai sentito il bisogno di farlo…lui dice che quando l’ ha incontrata lei subito gli ha detto che glel avrebbe data…e ci è cascato…non gli è piaciuto mai…e il piu delle volte non aveva erezione…ciò che con me non è mai successo…a questo punto cosa devo pensare,cosa è successo?

    Rispondi
  • Rolando

    Gentile Carlotta,

    intanto cerca in lui cosa secondo te lo ha portato a pensare ad un tuo tradimento, poi chiedigli di verificarlo, se non può verificarlo, la sua rimane una ipotesi, in questo caso chiedigli cosa devi fare tu per assicurarlo che non è successo nulla, e fagli prendere coscienza di questo e chiedigli se secondo lui è giusto che il vostro rapporto possa rompersi per il solo fatto che lui dubita di te ma non può provarlo.
    In questo caso ogni dubbio, ogni mancanza di fiducia su di te in futuro, può trasformarsi in crisi di coppia, chiedigli se questo è utile per il vostro rapporto e poi chiedigli come potete Risolvere assieme questa situazione per continuare a condividere la vostra storia se vi amate reciprocamente.
    Riguardo alle difficoltà che sta attraversando, se questo è vero può darsi che questo suo dubbio su di te venga amplificato da come si sente lui in questo periodo ed il dubbio viene quindi visto e trasformato in una certezza.
    In questo caso aiutalo a risolvere la sua difficoltà di oggi, quella che sta attraversando e poi Sicuramente Risolverete Meglio e prima la sua gelosia (se di gelosia si tratta).
    Un cordiale saluto per te

    Rispondi
  • Carlotta

    Vivo da 2 anni con il mio compagno . Lavoriamo nella stessa azienda e da un paio di mesi si e’ convinto che io l’abbia tradito con un giovanotto che lavora con noi,
    Quando gli chiedo perche’ lo pensi, mi dice molto aggressivo.. “perche’ hai il coraggio di negare??” se gli dico di si mi urla che sono un ipocrita bugiarda. Se non chiedo nulla dice che sono colpevole perche’ non chiedo nulla. Insomma non ho “scampo”. Ora minaccia di andarsene.
    Penso che abbia dei problemi, ma non so come aiutarlo, quale puo’ essere un modo per convincerlo e rassicurarlo,

    Sembra che niente possa funzionare… niente sia efficace.

    Rispondi
  • claudia

    scusate c’era un errore nella frase , dovevo scrivere marito e ho scritto amica…la frase corretta è ” lei gli raccontava i suoi problemi con un marito che non amava”

    Rispondi
  • claudia

    la mia storia somiglia a quella di molti altri….sono una donna di 48 anni, ho due figli e un marito …fedifrago. Tre mesi fa ho scoperto che mi tradiva da anni con la mia migliore amica , anche se il suo è stato un tradimento atipico . Di fatto lui era innamorato di lei ma per lei lui era solo un caro amico. Lei a lui raccontava i suoi problemi con un amico che non amava ma nel frattempo non si curava che stava facendo un torto gravissimo a me. Lui le ha fatto una marea di regali che lei accettava , considerandoli regali di un amico . Ma vi sembra normale tutto cio? Io mi sento impazzire.Adesso lui si dispera e mi chiede perdono , dicendo che sono io la donna che ama , Ma credetemi non ce la faccio : ho vissuto un doppio tradimento !

    Rispondi
  • Rosario

    Il tradimento, lo dico da traditore e da tradito, è solo un modo vigliacco di scappare dalla realtà!

    Rispondi
  • marco

    io e mia moglie siamo sposati da 18 anni, due figli di 14 e 10 anni.
    Sono sempre stato innamorato di lei e, così credevo, lei di me. Quasi due anni fa ho scoperto una sua relazione via sms con un nostro comune amico. Ovviamente non conoscevo il contenuto dei messaggi ma essendo moltissimi le ho chiesto spiegazioni. Lei si è dimostrata perfino offesa che io potessi credere che ci fosse qualcosa più che una semplice amicizia. Ma da quel momento mi sono insospettito e, per farla breve, dopo un paio di mesi ho scoperto che erano diventati amanti completi.
    Per me è stato il crollo del mio mondo, del mio centro di gravità.
    L’istinto mi suggeriva di ammazzare tutti, ma ho deciso di perdonarla perché lei mi diceva che sapeva di avermi fatto del male ma che il fatto che io l’avessi scoperta l’aveva svegliata e adesso sapeva di amare e volere solamente me.
    Non riuscivo ad essere come prima, ma ci provavo. Tempo tre mesi e, ovviamente insospettito da alcuni dettagli, li scopro di nuovo insieme in atteggiamenti molto intimi. Molto freddamente le dico che tra noi è tutto finito, che dovremo solamente occuparci di sistemare nel modo migliore i figli. Ora sono ancora in questa situazione; indeciso su cosa fare, non credo più a niente e a nessuno. Per me sarebbe fondamentale capire cosa davvero provi mia moglie, se dopo tutti gli inganni e i sotterfugi (davvero tantissimi, ve lo assicuro) protrattisi per almeno un anno e mezzo sia possibile che mi ami davvero o addirittura che mi abbia mai amato.
    Grazie a chi ha letto e vorrà darmi la propria opinione

    Rispondi
  • camilla

    sono sposata da 21 anni, sin dall’inizio notavo dei problemi legati alla sfera sessuale e giustificavo sempre il tutto per i troppi impegni di lavoro o per i pensieri legati sempre al suo lavoro ho cercato piu volte di chiedere, di capire senza voler mai ferire . ma egoisticamente da parte sua non si è mai fatto niente e mi sono così convinta che un rapporto puo continuare anche senza il sesso . Ma essendo una cosa di cui tutti , naturalmente abbiamo bisogno mettevo a tacere i mie fabisogni e continuavo con le conseguenze di malessere pisicofisico.Dopo aver provato e riprovato proposto di chiedere aiuto a qualcuno che ci potesse aiutare mi sono resa conto che non potevo far nulla se non partiva da lui l’interesse a capire perchè.Mi ha annullata come donna la mia sfera sessuale si è fatta benedire. Mi sono chiesta e ho chiesto se il problema sono io ? Ma niente risposte concrete. Ho chiesto se i gusti sessuali erano rivolti all’altro sesso , sempre garbatamente preoccupandomi di non ferirlo ma non ho mai risolto niente. In passato ho trovato conversazioni in chat del tipo appuntamenti al buio mi sono arrabbiata ho chiesto spiegazioni ma dopo l’esplosione si calmava sempre tutto perchè ero e sono stata sempre innamorata di lui e non capisco ancora il perchè. adesso a 50 anni mi sono accorta che lui chatta ancora e dalle conversazioni confidenziali …. Adesso basta sono ferita ,incazzata anche con me stessa non so piu cosa fare. ho dettato delle nuove leggi in casa lui non dorme piu con me nel letto ,mi fa troppo male, non laverò piu i suoi vestiti ma non posso rivolgermi ad un legale perchè non posso distruggere 21 così senza nemmeno avere delle spiegazioni non lo merito non è giusto . Ci sarebbe tanto da dire ma…..Mi scuso per lo sfogo.

    Rispondi
  • Franco

    Non esiste solo il tradimento a scopo sessuale. Oggi io ho scoperto che la mia compagna fuma, anche se per quasi quattro mesi mi ha fatto credere il contrario, che aveva smesso. E glielo chiedevo continuamente, di dirmi la verità perché sentivo l’odore, e lei a giurarmi che era l’odore dell’ambiente di lavoro e dei suoi colleghi durante la pausa. Più volte le ho detto che se fumava ci sarei rimasto male, ma che l’avrei aiutata. Ma che mai avrei voluto che me lo nascondesse. E lei a continuare a ripetermi che aveva smesso, facendomi addirittura sembrare carente di fiducia verso di lei perché glielo chiedevo. Oggi a sorpresa vado a prenderla al lavoro e mi esce con la sigaretta in bocca, che ha tentato troppo tardi di nascondere. Io ho beccato una mazzata, non mi fido più di lei, mi ha preso in giro da luglio. Non mi meritavo tutto questo.

    Rispondi
  • elena81

    Sto vivendo un incubo….stiamo insieme da 12 anni, 2 di convivenza e 4 di matrimonio….abbiamo appena avuto una splendida bambina….
    primi due mesi di gravidanza tutto bene….lui mi sta vicino, mi coccola…poi, il cambiamento:
    con la scusa del lavoro torna a casa sempre tardissimo (23.30 circa)….appena mi avvicino si allontana, non vuole parlare con me, non vuole avermi vicina….chiedo spiegazioni….comincio a non mangiare e anon dormire….mi obbligo a mangiare per il mio bambino….piango come una fontana….lo imploro di dirmi cosa sta succedendo…mi dice che mi ama e devo stare tranquilla per nostro figlio….ma non cedo….e finalmente una parte di verità:
    Non mi sopporta….non mi sopporta quando parlo, quando piango, quando rido, insomma mai….
    Mi ha detto che è solo un periodo e che lui vorrebbe tanto poter stare solo…che se non fossimo sposati e non aspettassimo un bimbo …. bè… mi avrebbe lasciato….magari per poi tornare insieme….
    Mi ha detto che mi ama ma che ora non mi sopporta….che non è colpa mia….che quando
    sono dolce fingo…..
    Mi ha detto che se mesi fa gli avessi detto che volevo lasciarlo per un altro non avrebbe fatto una piega….anzi sarebbe stato felice per me….perchè merito di essere felice….
    Il perchè del bambino????
    Pensava che con un pargolo si risolvesse tutto e invece……
    Bè dire che il mondo mi è crollato addosso non fa capire minimamente come mi sono sentita….il cuore mi si è spezzato in mille pezzi….tutto quello in cui ho sempre
    creduto….l’unica mia certezza….svanita….puff… .
    Ho cominciato a piangere disperata….a dire che non doveva farmi una cosa del genere, che è stato un egoista….un bambino risolve i problemi?!?!!?
    Ma sei scemo????????????
    La gravidanza procede nel peggiore dei modi, nessun cambiamento….
    Nasce la bimba, penso magari cambia…macchè….scopro poi che si vede con una tizia…dopo vari sms scoperti lo affronto, lui dice che è la sua migliore amica, che non mi ha tradito ma non vuole rinunciare a lei….che non sa se mi ama, che mi devo rassegnare…insomma, per farla breve io non so più cosa fare:
    – lasciarlo stare e far finta di nulla????dice di lasciarlo stare, cmq lei continua a vederla…e a me continua a trattarmi male…
    – mandarlo a qual paese e buttare tutto nel wc anche se io lo amo ancora???
    Sono a pezzi, distrutta….e non so proprio più come continuare….mi chiedo:
    prima io poi tornerà il sereno nella mia vita????
    so che dovrei pensare a mia figlia….ma al momento non basta….mi zento una fallita…non ho capito nulla….

    Rispondi
  • ademia

    Dott. Tavolieri,
    io sono una fidanzata tradita e questo rende ancora più triste la mia storia e infimo il mio fidanzato, anxi ex!
    Da 3 anni stiamo assieme. All’inizio, appena 4 mesi dopo l’inizio del mio calvario, trovai un sms sul suo tel. Chiesi spiegazioni ma stupidamento credetti alle sue bugie, bugie ed inganni prolingatisi fino al febbraio 2012, mese della rivelazione del grande gesto. GIà nel 2012 l’altra afflitta avevo pubblicato sul noto social network foto vhe li ritraevano assieme (nel 2012 quell’altra zozza moglie e madre era ancora sposata)con commenti come “ti volgio tanto bene” fregandosene non solo di me ma anche del proprio marito. (Se una sfasciafamiglie non si preoccupa della propria figuriamoci di quelle degli altri).
    Lui giustifico le foto dicendo che non vi era nulla di male nel pubblicare foto di una rimpatriata tra ex compagni di classe…
    Ma proprio il suo non preoccuparsi dei miei dubbi, il suo essere così strafottente nel non curarsi di farle una telefonata per chiederle di rimuovere tali foto mi ha chiarito i dubbi! Allora una mattina ho detto a me stessa “ORa basta! LE foto devono non solo sparire, ma voglio sapere tutto” Orbene, il mio fidanzato non ama essere pubblicato sui profili, allora l’ho obbligato a chiamarla e chiederle di provvedere immediatamente alla situazione. Lo ha fatto solo dopo la minaccia di una denuncia all’a.g per violazione della privacy (avrebbe dovuto raccontare al giudice di portarsi l’amante nel letto di colui che era ancora marito nonchè proprietario dell’immobile di cui godrà non per molto ancora!!)
    Grande soddisfazione la mia…ma non colmata finchè non c’è stata la grande rivelazio perversa: a detta del mio ometto sono stata tradita per un anno dall’inizio della nostra storia. Motivazioni addotte? Essendo io più giovane di lui di 12 anni, con la vecchia in questione aveva iù interessi e amicizie e problemi in comune che non con me non poteva condividere.
    Quindi ingannata da sempre prima col tradimento e poi con le bugie per occultarlo.
    Conclusione? Lo sfacelo di tutto; odio, rabbia, rancore, vendetta vs la signora che con aria supponente continaua a sfidarmi, ma solo quando è con gli amici perchè da vigliacca quale è se è sola, scappa.
    E la spaccatura nella coppia.
    Il senso di vergogna è indescrivibile, anche se sono la vittima incolpevole.
    HO provato a ricominciare NON A PERDOANRE ma è impossibile. tutto riemerge ed amplificato.
    Come ho premesso all’inizio, è triste tradire la fidanzata. LA fidanzata si lascia.
    Il problema è che il tradito, come me, si trova a fare i conti con una persona che si rivela come non è mai stata, che ha dimostrato la sua essenza nella incapacità di gestire e di proteggere la persona ufficiale.
    Quindi bisogna rivalutare tutto, im promis se stessi, poi i proprio sentimenti e l’impostore.
    Razionalmente mi chiedo come si può amare chi ci ha accoltellati alle spalle con astuzia e gestendo il proprio piacere con trasgressione ed in funzione dei nostri orari di lavoro, di studio o di hobbies.
    Cattiveria allo stato puro ma che invece di allontanare funge da collante.
    Come si fa?
    Grazie e mi scuso per i termini adoperati ma le cose vanno chiamate coi loro nomi!

    Rispondi
  • Rolando

    Gentile Vin,
    è comprensibile il tuo disappunto, la tua difficoltà a credere ed il tuo dolore, però ti chiedo: se ami ancora tua moglie, vuoi perdonarla per ciò che ha fatto?
    Vuoi metterci una pietra sopra e ridarle fiducia giorno dopo giorno?
    In fondo se hai amato tanto la tua donna e le vuoi ancora bene, se vuoi ricominciare un nuovo rapporto con lei, se le vuoi dare un’altra opportunità, perché non provarci?
    Vostro figlio è un’altra Grande Forza per Motivarvi e ricominciare non trovi?
    Mi chiedi se potete proseguire il vostro rapporto, la risposta è dentro di voi, chiedetevi se lo volete veramente, chiedetevi se volete dimenticare al più presto ciò che è accaduto. Cedere alle tentazioni, al sesso fatto senza amore penso sia più facile da perdonare se per tua moglie quel rapporto non aveva importanza, se anche lei vuole tornare a riprendere una bella relazione con te, abbi la forza e la determinazione di dire a te stesso: “Ok la perdono, da oggi si Ricomincia”.
    Se siete Sinceri tutti e due, la vostra relazione continuerà a lungo.
    Stagli vicina in questo periodo, il fatto che piange, che vomita, sicuramente è un segnale del fatto che si è pentita, che sta male anche lei per quello che ha fatto e che non sa come venirne fuori, ha Bisogno del tuo aiuto, se le vuoi bene metti da parte il tuo orgoglio e ricominciate con più affetto e con più Amore di prima, giorno dopo giorno.
    Un caro saluto
    Dott: Rolando Tavolieri

    Rispondi
  • vin

    non è facile scrivere
    dopo sette anni di matrimonio e 14 che siamo insieme con un figlio trovo mia moglie al telefono con un’altro. succede il finimondo ma non riesco a staccare la spina. mi sono acoorto in quell’occasione che il nostro matrimonio si era appiattito anzi l’arrivo di nostro figlio ci aveva allontanati. prima della scoperta mi ero accorto che la sua gelosia verso di me sempre morbosa si era spenta ed a quel punto ho iniziato a dubitare. fatto sta che da quell’episodio siamo ripartiti anchè perchè amo mia moglie e mio figlio. è stato duro accettare che la persona che ami e che immagini non faccia mai una cosa simile ti abbia tradito anche se solo per telefono ma ho cercato di superare tutto ragionando anche sui miei errori, pensando a miglio figlio ed alle nostre famiglie. premetto che io volevo da sempre un fratello per mio figlio ma lei aveva paura di un’altra gravidanza visto che il parto era stato molto duro. da quel momento non so se per farmi felice abbiamo provato ad avere un secondo figlio e dopo circa otto mesi lei è incinta. Inizialmente lei è pensierosa poi non vuole quel figlio sino a quando sotto pressione mi confessa di essere stata con l’altro. non sto qui a descrivere quello che ho provato ed auguro che mai nessuno lo possa provare ma questa è la vita e la società attuale. fatto sta che prima la lascio ma poi la seguo perchè non volevo essere l’orco che manda la moglie ad abortire ma comunque volevo la prova della paternità. lei mi ha confessato di essere stata penetrata una sola volta ed essere scappata ed era convinta che il figlio era mio. dagli esami del crl con grossa probabilità il figlio era mio ma io non ho creduto e non credo a nessuno. fatto sta che il figlio non c’è più in quanto vi è stato un aborto interno. sono trascorsi altri sei mesi ed io sono ancora la suo fianco. voglio chiedere sapere scoprire ma non ho più risposte da lei oltre a quello che mi ha confessato. come ritorno sull’argomento lei piange, non mangia ed ha crisi di nervi che la portano a vomitare. a volte ripensa a quello che ha fatto e piange da sola. noi ancora ci vogliamo bene ed abbiamo una bellissima famiglia ma io a giorni sto bene ed altri molto male. vorrei fuggire da tutto questo ma non ho la forza.
    ho scritto queste righe per sfogarmi e per chiederle gentilmente:
    è possibile proseguire nella vita di coppia?
    è possibile fidarsi nuovamente della persona che hai al tuo fianco?
    è giusto mettere al mondo un’altro figlio visto che lei ancora lo vuole?
    perchè le persone cercano sempre di farsi del male da sole?
    perchè non pensano alle conseguenze?
    grazie

    Rispondi
  • dianca

    salve….ho il cuore a pezzi…sento di soffogare…sono una donna di 35 anni. ho conosciuto mio marito di 48 all estero..per lui ho lasciato tutto, la mia famiglia, i miei amici, il mio lavoro(che amavo)…premetto che sono laureata, parlo 6 lingue e per stare acanto a lui, facio l’operaia..ma nulla mi importava..ero felice..siamo sposati da 9 anni e ho scoperto, con un banale messagio che mi tradisce…lui nega tutto, dice che mi ama da morire, e giura che non e vero….ma io lo sento..
    non voglio perderlo, morirei..e non e una fraze poetica…ma non riesco piu a essere serena con lui..ho mille dubbi e non capisco perche lo ha fatto, li ho datto sempre tutto, il mio amore, dialogo..non ho mai detto di no a un rapporto..scrivendo, me ne rendo conto che non e colpa mia(anche se fin adesso lo pensavo)
    come faccio a recuperare? e possibile? e possibile che questa angoscia un giorno se ne andra?

    Rispondi
  • moglie e mamma

    Vi dico la mia: nel matrimonio ciascuno porta con sè non solo la propria parte bella (quella che il partner ha conosciuto nel fidanzamento) ma anche purtroppo quella oscura. Che sempre più prende piede a discapito della parte positiva…manca il tempo, mancano le forze, manca la conoscenza e la consapevolezza della pericolosità di certi lati oscuri.
    Mio marito viene da una famiglia con genitori separati per tradimento sempre sospettato ma mai dimostrato.
    Non avete idea di cosa mi ha fatto passare in più di 10 anni di matrimonio…Sospetti, gelosie, modi di fare che definire bruschi è un complimento.
    Io non lo tradisco perchè gliela darei vinta. Magra consolazione.
    Ma la mia è ormai una non-vita. Cosa mi sacrifico a fare se l’unica persona per cui l’ho fatto, non mi crede ???
    Che senso ha ?
    Pensavo, con il mio amore, di guarirlo, ma è lui che ha fatto ammalare me.
    Come nel migliore dei manuali di psicologia.
    Meglio, meglio dunque chi sa essere superficiale, e tradisce ! A quest’ora era tutto già finito da un pezzo.

    Rispondi
    • pazzo d'amore

      Chi te lo dice che non è pazzo di te prova magari a capire anche lui forse talmente geloso è talmente innamorato che tu neanche l’hai capito

  • Gianmarco

    Salve a tutti. Sono un ragazzo di 20 anni che è fidanzato da 8 mesi però una volta ho tradito il mio partner ma alla fine ho scelto di continuare la storia già iniziata con lui dopo avergli detto tutta la verità. Però, col passare del tempo, noto che ho sempre di più quel forte desiderio di relazionarmi con un ragazzo che abbia un bel fisico (come ho sempre desiderato di averlo ma non l’ho mai riuscito ad avere per vari motivi)e quindi ci soffro tantissimo: da un lato voglio continuare la mia storia col mio attuale fidanzato e dall’altro desidero ardentemente un ragazzo che abbia un bel fisico…Io non so cosa dovrei fare…sono molto titubante sulla mia scelta…qualcuno può consigliarmi o aiutarmi???

    Rispondi
  • Rolando

    Gentile studentessa,
    per conoscere il perché lui non ti dica la verità o abbia difficoltà a farlo, dovresti chiederlo direttamente a lui, io posso darti solo delle mie impressioni o interpretazioni che sono generiche, anche perché non conosco bene la persona.
    Quello che invece ti consiglio di fare è di stare molto attenta con una persona che ti nasconde delle cose importanti e talmente grandi che prima o poi si vengono a sapere comunque, perché, anche se qualche piccolo segreto è normale mantenerlo sia per la donna che per l’uomo, quello di essere sposati ed avere una figlia sono situazioni enormi, importanti.
    Parla con lui dunque, chiarisciti, chiedigli perché lo ha fatto, è inutile rimuginare senza sentire la sua versione, è lui il diretto interessato.
    A seconda di ciò che ti dirà, e della versione che ti farà, potrai fare le tue scelte in modo Migliore, perché avrai maggiori informazioni che ti chiariranno molte cose.
    In questo modo potrai o perdonarlo, o andare via da lui, o rifarti una nuova storia con un altro uomo, ecc.
    A te la scelta.
    Un cordiale saluto
    Dott. Rolando Tavolieri

    Rispondi
  • ornella

    ciao sono una studentessa di 27 anni mi sono innamorata del mio prof di 67 anni..lui al inizio mi ha detto che era single viveva con la mamma e tante altre cose che col tempo ho scoperto che non erano vere. dopo tante cose strane tipo appuntamenti sempre alla stessa ora telefono spento fine settimana spariva io mi sono messa a indagare sulla sua vita ho scoperto che è sposato e vive con la moglie e figlio di 13 anni …io non gli ho detto niente anche se stavo morendo dentro di me..mi sento presa in giro..lui un giorno mi confessa che ha un figlio e che vive con la mamma del figlio solo per il bambino che non è sposato e che non dorme con lei..io cosa devo fare come faccio a credere a le sue parole dopo tante bugie …aiuto io sto male mi sento sempre più legata a lui ..lui mi ha fatte troppe promesse che secondo me sono soltanto balle…

    Rispondi
  • Anna

    Ciao Andrea, sono convinta anch’io che non vale la pena rovinarsi la vita per chi ci tradisce.
    Sono anche sicura che accumulano cosi’ tanti debiti (non economici) che mi auguro solo che al momento della resa dei conti,a Qualcuno piu’ grande di noi debbano renderne conto.
    A me ha fatto molto bene la risposta di Rolando,dedicandomi agli altri,mi sento migliore e riesco a farmi scivolare da dosso tutte le cattiverie che svolazzano nell’aria.

    Rispondi
  • andrea

    sono giuste le spiegazioni date da voi e solo i medici possono capire ma vi assicuro che al massimo possono arrivare al 50×100 le loro comprensioni perchè vi assicuro che cè di molto peggio che si prova e si diventa e ti lascia dei danni che è impossibile uscirene ma comprendi che nella vita non ne vale la pena di rovinarsi per smpre con certe persone che non dovrebbero esistere ciao a tutti.

    Rispondi
  • Uanito

    Salve, mi sono imbattuto in questa in questo argomento quasi per caso e devo dire che mi ha fatto molto riflettere.
    Ho avuto sempre relazioni lunghe ma contornate sempre da altre relazioni extraconiugali, io non so perche’ ma il tradire mi appaga, anche se terminato l’incontro cado in sconforto totale.
    A pochi mesi dal mio matrimonio ho interrotto pochi giorni fa una relazione che durava gia’ da un anno, premesso che la mia futura sposa sia una donna eccezionale.
    Spero di essere forte ho il tempo dalla mia parte per poter davvero migliorare e non esser sempre in cerca di quella relazione clandestina.
    Grazie a Tutti buona giornata

    Rispondi
  • Anna

    Il tradimento puo’ essere una qualsiasi dei fatti scritti da Rolando,ma per me il tradimento piu’ cattivo è proprio quando scopri di aver perso il posto di privilegio nella mente e nella vita di chi ha condiviso tanti anni con me.
    A me è successo tutto questo. Nella mente e nella vita di mio marito è subentrata l’altra,succhiandogli ogni volontà. Ormai fa solo cose suggerite da lei,che mi fanno imbufalire e nient’altro.
    Intanto seguendo il consiglio che Lei Rolando mi ha dato e cercando di vivere al meglio la mia vita,da alcuni giorni sto veramente meglio.
    Grazie di cuore.La abbraccio e Le auguro Buona Pasqua.Anna

    Rispondi
  • Rolando

    Ciao a tutti,

    certo che è Utile parlare delle difficoltà che ci possono essere in una coppia, dovrebbe essere una cosa naturale, e l’obiettivo finale dovrebbe essere quello di Risolvere le difficoltà, non di sfogare la propria rabbia o di addossare colpe al partner.

    Riguardo alla frase di Franzix: “Chi tradisce, semplicemente non ama”, può essere valido o meno.
    La prima cosa che dobbiamo fare riguardo alle parole astratte, cioè a quelle parole che possono assumere diversi Significati, è quella di capire “Cosa vuol dire”, ad esempio in questo caso cosa vuol dire per noi la parola tradimento?
    E cosa vuol dire per il nostro partner?
    Potrebbero avere 2 Significati differenti.
    Ad esempio per un partner il tradimento potrebbe significare:
    – andare a letto con un’altra persona (anche una sola volta)
    – chattare dalla mattina alla sera sul web
    – avere fantasie sessuali con un’altra persona
    – comunicare con una donna (o con un uomo) di nascosto ed altro ancora.
    Nel momento in cui per un partner il significato differisce da quello dell’altro, ecco che quando viene compiuta l’azione, ad esempio quella di chattare di notte sul web, per colui o colei che chatta potrebbe essere un gioco, uno sfogo, per l’altro partner invece quell’azione di chattare potrebbe significare un tradimento o un’azione che può portare al tradimento.
    Questi esempi che ho fatto sono le Regole dei 2 partner, quando ci si conosce si dovrebbe esternare presto quali sono le nostre regole, affinchè i 2 partner le prendano in considerazione per evitare di far soffrire la dolce metà.
    Quindi dobbiamo sempre farci le seguenti domande riguardo alle parole astratte:
    – che cosa vuol dire per me?
    – cosa vuol dire per il partner?
    – Il Significato che gli diamo è diverso?
    Il Significato che diamo a qualcosa, o ad un’azione che facciamo, o ad un comportamento che adottiamo, darà una Valenza diversa all’azione stessa.
    Che ne pensate?
    Ciao da Rolando

    Rispondi
  • Anna

    Per Franzix. Piu’ che non amare,a 70 anni tutto cio’ credo che lo faccia sentire un adolescente,patetico e un po’ giuggiolone.
    Forse sbaglio,ma la penso cosi’.
    Ciao

    Rispondi
  • Anna

    Vorrei ringraziare di cuore Rolando per le bellissime parole.Veramente mi hanno calmato e vedere la cosa sotto un altro aspetto.
    Certo la rabbia c’è,inutile dirlo. Mi sento presa per i fondelli.
    Grazie di cuore.Anna

    Rispondi
  • franzix

    se in una relazione si hanno probelmi si dovrebbe sforzarsi di parlarne.
    penso solo che chi tradisce, semplicemente, non ama!

    Rispondi
    • Angelonero

      Salve, io scrivo da traditore.
      Dopo 15 anni di matrimonio e 12 da mammo non cel’ho fatta più di essere leone fuori di casa e c@glione dentro.
      Avevo avuto delle storie in passato ma nulla di che…. Poi però mi sono letteralmente innamorato di una mia collega.
      Ho detto a mia moglie che non ero più innamorato di lei, ma x il senso p(m)aterno ke mi sentivo l’ho implorata di riconquistarmi.
      Morale della favola? Tre mesi da incubo e al ritorno da un viaggio di lavoro mi ha pure detto ke era stanca di “fare la buona” e ke se volevo la porta la conoscevo.
      Da 18 mesi a combattere con lei xkè ha detto ai nostri figli che li ho abbandonati( tutte le mattine li accompagno a scuola facendo 12km x andarli a prendere e tt le sere li porto a casa da danza) da tre mesi prima di lasciarla stavo già con la persona ke tutt’ora amo e UDITE UDITE neanche un tradimento, anzi mi sento coinvolto da lei come lei x me.
      Xrò ho tanta paura a venire fuori poichè non so se i miei figli capirebbero, e dopo tanta fatica per riaquisire il loro bene sono veramente indeciso nel farlo.
      Lei non mi fa fretta, ma non viviamo più, usciamo poco e ogni volta a 50/60 km dalla città.
      Cosa mi consigliate di fare?

  • Rolando

    Gentile Anna,

    non c’è un comportamento particolare da seguire, secondo me dovresti fare ciò che ti suggerisce il cuore e il tuo Intuito, non la tua rabbia, se esprimi un sentimento quando sei Calma e Serena e cerchi di Sintonizzare ed Armonizzare la tua Coscienza con il tuo Intuito ( la Conoscenza Diretta ) ed integrarla con i tuoi Valori, quello sarà il miglior stato mentale dal quale scaturisce l’espressione Migliore del tuo Essere.
    Il fatto che ti sei rialzata è già un buon segno, un progresso, concentrati su te stessa, sulle cose che vuoi fare, sul modo Migliore per stare bene ed essere Serena.
    Che senso ha pensare tanti anni al tradimento di tuo marito? Ti farà forse stare bene o migliorerà le tue giornate?
    Non credo proprio. Pensa di più al tuo futuro, sii Creativa e pensa a come puoi aiutare gli altri.
    Un cordiale saluto
    Rolando

    Rispondi
  • Anna

    Mio marito 70enne si è letteralmente invaghito della sua compagna di ballo.60 anni,sposata e nonna.Mi ha detto cose terribili,per lui sono come una sorella,desidera solo finire i suoi anni libero per poter .Mi sono annullata spiando,telefonando ma e sopratutto bevendo.Quando ho toccato il mio fondo sono ripartita pensando a me e ai miei figli (adulti).Faccia cio’ che meglio crede,auguro solo ai due fedigrafi che il di lei marito lo venga a scoprire.Qual’è il miglior comportamento alla nostra veneranda età?

    Rispondi
  • angelo mio

    30 anni di matrimonio rapporto che cresce che ha superato ogni tipo di problema tradimenti sessuali compresi visto che ci siamo sposati da giovanissimi 17 lei 21 io. aspetto fisico eccellente con 15 anni di palestra alle spalle….eppure sembra che questo non sia servito a niente visto che lui è di dieci anni più giovane di mia moglie e molto muscoloso. pultroppo tutto questo è capitato nello stesso ambiente lavorativo alle mie spalle e sotto gli occhi di tutti. Sono sconvolto ho apprezzato che me ne abbia parlato anche se ho dovuto forzare la cosa per ottenere l’altra mezza verità,ma ora non riesco più neanche a mangiare da tre giorni circa e mi sono messo in mutua per evitare un contatto con colui.sento un grande bisogno di parlarne e mi piacerebbe sapere i vostri pareri grazie. Con mia moglie ne abbiamo parlato all’infinito ma ci fa troppo male e lei essendo depressa da anni(depessione di cui mi sono fatto carico donando la mia vita) finisce per impasticcarsi….sto pensando che qualche aiuto farmacologico servirebbe anche a me

    Rispondi
  • fedor

    Sicuramente la cosa che ho percepito ( quando sono stato tradito) , sono la parte finale…ossia fase di reale depressione per 3 anni..per poi avere la rinascita. Una cosa che non riesco a tollerare e quando si dice :”in un rapporto quando viene meno , l’emozione o l’affetto iniziale allora..” cioe’ io credo che nella vita tutti abbiamo un minimo di problemi e per qualche settimana capiterà che possiamo essere un po scostanti o vogliamo stare da soli perchè abbiamo da pensare a come risolverli, non è che appena uno si distrae o abbassa la guardia “bang”..cioè e che è..ma siamo davvero a livelli animali. Però l’unica soddisfazione che ho avuto nella mia vita e che dopo 1 anno a provato piu’ volte a tornare dicendo che mi amava…ma ormai gli occhi con cui la guardo sono totalmente diversi..e la tengo sempre a distanza ormai a chiuso tutto quello che potevamo fare insieme. P.s la cosa piu’ divertente ?..che il tizio con cui mi ha tradito e con cui ha avuto 1 bambino, l’ha tradita a sua volta e lei lo ha lasciato..restando ora da sola.

    Rispondi
  • Eli

    salve , amo profondamente mio marito siamo sposati da 12 anni,nello stesso anno del nostro matrimonio( prima di sposarci ) avevo consciuto un ragazzo e avevo preso una bella cotta per lui tra noi c’era un’intesa ci corteggiavammo solo con gli occhi non cè mai stato niente tra noi , ci perdemmo di vista a distanza di 12 anni l’ho incontratto per caso avevo le farfalline nello stomaco e nei giorni successivi ho passato una specie di crisi ovviamente senza far capire niente a mio marito anche se lui se nè accorto, dopo di questo lho pensato spesso e continuo a sognarlo anche di baciarlo , sono anche riuscita a mettermi in contato con lui senza dire chi sono ma raccontandogli i miei sentimenti ma mi sento tremendamente in colpa sò di amare mio marito e non capisco cosa mi stia succedendo , stiamo cercando di avere un bambino ……cosa devo fare? cosa stò facendo??? perchè???

    Rispondi
  • Silvia

    E’ vero,se stai bene con una persona,il tradimento non lo consideri perché sai che potresti perdere qlcosa che invece sa riempirti.Eppure tanti lo fanno,troppi…perché???

    Alcuni dicono:l’amore finisce,il matrimonio è la tomba dell’amore..per me invece diventa tomba se cominci a dar per scontato il tuo partner e a non rinnovarti più nella relazione,quindi si cercano degli sprazzi d’emozioni fugaci al di fuori
    Io son stata tradita,io ho perdonato,ma in realtà non l’ho mai fatto dentro perché un tradimento incrina qlcosa e non ti fidi più,anche con tutta la buona volontà del mondo.Troncai la relazione.Dopo 2 anni lui ancora mi cerca,ma in me è scesa indifferenza. Le conseguenze di un tradimento posson esser fatali

    Rispondi
    • Gianluca

      Scusa se mi permetto, ma anch’io sono stato tradito da mia moglie, dopo 19 anni.
      Io penso che quando si Ama, non si pensa
      al tradimento, non perchè si e coscienti di perdere qualcosa a cui tieni molto.
      Ma Smplicemente per il rispetto della persona che Ami e per il Tuo rispetto.
      La parola Amore pe me Viene da Cuore.

  • Rolando

    Ciao Franzix,
    il tradimento può essere stimolato da infiniti motivi, te ne dico alcuni:
    – relazione monotona col partner
    – infatuazione verso un’altra persona
    – tentazione stimolata durante una festa,
    – un incontro in un luogo preciso
    – rapporto in crisi
    – anche come tu dici stimolato dal partner che non sà confessare di non amare più
    e ci sono anche tanti altri motivi.
    Inoltre l’immagine che ognuno di noi ha del tradimento è diversa l’una dall’altra.
    Ad esempio per un partner tradire può voler dire tradire fisicamente, per l’altro partner può voler dire tradire col pensiero. per un altro anche passare la sera a chattare con una persona sconosciuta può significare tradire, come vedi l’argomento è ampio e per affrontarlo bene e per prevenirlo si dovrebbe parlare di più col proprio partner in modo libero e trasparente.
    E’ bello quello che tu dici sul fatto di essere fedele alla persona che ami, perchè no?
    Ma quando si comincia a desiderare altre persone vuol dire che nella coppia qualcosa che non và c’è, altrimenti il solo peniero di tradire non dovrebbe nascere, non trovi?
    Un cordiale saluto
    dott. Rolando Tavolieri

    Rispondi
  • franzyx

    alcuni sostengono che, più o meno coscientemente, sia il partner stesso a spingere l’altro al tradimento. probabilmente, potrebbe esser vero quando non si ha il coraggio di liberarsi dall’altro. addirittura, qualcuno sostiene che solo tradendo, s’impara ad amare davvero l’altro. ma è davvero così? cosa ne pensi a proposito?
    mi dispiace, ma nn sono assolutamente d’accordo, anche perchè se ho scelto di stare con una persona, vorrei poterci stare il più a lungo possibile, in tutta onestà, sincerità, fedeltà e nn credo che tradirla con qualcun altro potrebbe aggiungere nulla di più o di migliore, ma, anzi, il contrario.
    mi piace la fedeltà data e ricevuta e mi piace considerare unica la persona che amo.

    Rispondi
  • Rolando

    Gentile Elena,

    come dici tu il tradimento mentale fà più male di quello fisico, probabilmente perchè quello mentale tocca una parte profonda di noi stessi, quindi più sensibile e importante per noi.
    Quello che ti chiedo di riflettere è se il tuo compagno ti ha mentito sempre o solo negli ultimi tempi, cioè il tuo rapporto ha avuto dei momenti felici? Sono sicuro di si, ti sei sentita tradita alla fine del rapporto? Hai trovato dei cambiamenti negli ultimi tempi?
    Ho notato ascoltando tante persone che non si finisce mai di conoscere una persona, quindi l’atteggiamento dovrebbe essere quello di non dare mai per scontato una persona e di scoprire giorno dopo giorno gli aspetti del nostro partner. Sei daccordo?
    Un cordiale saluto
    dott. Rolando Tavolieri

    Rispondi
  • elena magnani

    Sono stata tradita, sono stata ingannata, un sacco di bugie, la pretesa costante di farmi credere di essere una persona mentre era tutt’altra solo per tenermi legata a lui..ma sarebbe troppo lunga la mia storia da raccontare….. quello che voglio dire è che il tradimento quello vero non è tanto quello fisico ma quello intellettuale, questa per me è stata la grande enorme delusione dopo tanti anni di convivenza.

    Rispondi
  • adele

    Tutto quello che ho letto l’ho provato sulla mia pelle……

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento