Esercizi di team building per creare una squadraGli esercizi di team building da svolgere in azienda sono semplici giochi e attività che non necessitano di particolari strumenti o ambientazioni.

Per organizzare alcuni esercizi di team building non serve una preparazione particolare, bastano idee e materiali facilmente reperibili. In alcuni casi l’attività può essere improvvisata sul momento, in altri è sufficiente procurarsi il necessario il giorno prima.

L’attività dei cappelli richiede del feltro (o qualsiasi altro tessuto) di 18 centimetri di diametro per ogni partecipante. Si distribuiscono poi fermagli, colla, spille affinché ciascuno possa realizzare il proprio creativo copricapo.

A turno ogni persona mostra e spiega quanto confezionato e a votazione si stabilisce la miglior elaborazione.

Il gioco può essere personalizzato stabilendo la creazione di un altro accessorio o la decorazione di un oggetto, a seconda della disponibilità e reperibilità dei materiali.

Le attività di team buiding non sono sempre organizzate direttamente presso l’azienda e caratterizzate da semplici gichi, infatti spesso si tratta di vere e proprie manifestazioni o eventi aziendali, quando il team building si fa in festa.

Gli esercizi di team building in azienda favoriscono la collaborazione e migliorano i rapporti tra colleghi

L’esercizio delle lettere e dei nomi non necessita di alcun tipo di materiale e favorisce la conoscenza reciproca. Ogni persona deve individuare un aggettivo che cominci con la stessa lettera del proprio nome.

Ognuno deve poi cercare di memorizzare le associazioni dei colleghi: vince chi ne riesce a ricordare di più! Il gioco può essere integrato con ulteriori aggettivi, rime e così via, invitando ad aiutarsi l’un l’altro nella ricerca dei termini più appropriati.

Uno dei più famosi e semplici esercizi di team building da svolgere in azienda richiede un foglio di carta per ogni partecipante.

All’inizio del gioco viene annunciato che si dimostrerà qualcosa di importante relativo alla comunicazione. Ogni collega prende in mano il foglio, chiude gli occhi e segue le istruzioni della voce che guida l’attività. Tutto si deve svolgere in silenzio, sono vietate le domande e i commenti!

Per prima cosa, sempre senza guardare, si piega il foglio a metà e poi si strappa in alto a destra. Successivamente il foglio va nuovamente piegato e si strappa l’angolo superiore sinistro.

Alla fine delle varie procedure (che ovviamente possono variare) la guida invita ad aprire gli occhi dicendo una frase simile a questa: “Se ho fatto un buon lavoro di comunicazione, tutti i vostri fogli saranno tra loro uguali”.

Chiaramente tutti i fogli saranno diversi e i presenti vengono invitati a capirne il motivo. In questo modo si otterrà il pretesto per chiarire importanza e dinamiche di una comunicazione efficace.

Un altro gioco di team building può evidenziare eventuali attitudini di leadership e capacità di mediazione

 

Più uniti sul lavoro con il team buildingI partecipanti siedono intorno ad un tavolo e sono invitati ad immaginare di dover partire per una spedizione in un luogo inospitale (un deserto, un ghiacciaio).

Ad ognuno è consentito individuare tre oggetti da portare nel bagaglio comune. La guida si allontana e i giocatori sono lasciati a discutere da soli.

La scelta degli oggetti porterà a valutazioni in merito alle necessità personali e ai bisogni della comunità, favorendo al contempo la conoscenza reciproca tra i colleghi in merito alle preferenze e attitudini personali.

Ogni azienda dovrebbe prendere in considerazione queste nuove metodiche formative, perché consentono di migliorare affiatamento, spirito di collaborazione e capacità di problem solving.

Gli esercizi di team building rappresentano validi alleati per ogni imprenditore: i dipendenti soddisfatti sono anche più performanti e contribuiscono alla produttività aziendale.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento