Giochi di team building per migliorare le performance aziendaliI giochi di team building sono attività ludiche pensate per rafforzare lo spirito di gruppo all’interno di un’azienda: vengono svolti quando i colleghi non hanno ancora maturato una buona conoscenza reciproca, oppure quando si vuole cementare l’appartenenza ad una squadra. In questo modo si migliorano le prestazioni lavorative e i rapporti interpersonali a tutto vantaggio dell’impresa.

I giochi di team building possono essere gestiti da esperti esterni: si tratta generalmente di attività piuttosto costose per il titolare dell’azienda, ma possono rivelarsi estremamente proficue.

Tra le soluzioni ludiche più apprezzate troviamo i corsi di cucina, il rafting, i percorsi avventura, il paintball; talvolta queste attività per fare gruppo, così si dice nell’ambito specifico, possono essere realizzate e praticate durante vere e proprie feste; eventi aziendali, quando il team building si fa in festa.

Ecco alcuni esempi di semplici giochi per il team building

Esistono numerosi giochi che è possibile organizzare in pochi minuti, senza una particolare attrezzatura e senza necessità di investire grosse somme. Si possono improvvisare durante una riunione, una cena, una gita o una semplice pausa caffè.

Il gioco della “risata crescente” ha come obiettivo il rimanere seri. Ci si accomoda intorno ad un tavolo e si decide chi comincia: il primo giocatore esclama una volta “ah!”, il secondo continua con “ah ah” e si procede così uno per volta. Chi perde il conto o chi scoppia a ridere viene eliminato dal gioco, ma può continuare a interagire interferendo simpaticamente per disturbare chi è ancora in gara!

Si tratta di una attività semplice quanto divertente. È praticamente impossibile riuscire a rimanere seri!

Un gioco di team building particolarmente suggestivo si chiama “il faller” (“colui che cade”) e sfrutta il contatto fisico per cementare i rapporti personali e creare un legame di fiducia reciproca. È necessaria la presenza di almeno 8 – 10 persone che devono disporsi in piedi, creando un cerchio, tranne una (il faller) che si collocherà all’interno della formazione.

Il faller chiude gli occhi e quando si sente pronto si lascia cadere in avanti o all’indietro: a questo punto verrà prontamente sostenuto dal dolce ma fermo abbraccio dei colleghi. Questo gioco diventa ancora più suggestivo se si utilizza un sottofondo musicale: a turno ogni collega proverà il ruolo di faller.

Un altro gioco divertente, perfetto per le cene di lavoro, è il karaoke. Si creano delle coppie o dei terzetti e ogni membro dei mini gruppi deve cantare una porzione del testo in alternanza con i compagni. Si può stabilire di cantare una riga ciascuno, oppure un determinato numero di parole: in questo modo si vengono a creare situazioni di incredibile ilarità e giocosa allegria!

Per cementare uno spirito collaborativo non servono strumenti particolari: ogni situazione può essere perfetta per un gioco di team building!

 

Idee di team building per migliorare i rapporti tra colleghiUn’ulteriore idea per un gioco di gruppo è la “faccia di gomma“. Ogni collega, a turno, mostra la più strana o buffa espressione che riesce e gli altri cercano di emularlo. Sono quindi immancabili foto e video di gruppo, per testimoniare e condividere questi allegri momenti di team building.

Quando il gruppo di lavoro si riunisce per una cena, nella pausa tra una portata e l’altra, si possono utilizzare gli smartphone (ormai quasi tutti ne possiedono uno) per rintracciare foto o video divertenti da mostrare ai colleghi.

Sempre sfruttando la tecnologia mobile si può creare una chat comune in cui condividere barzellette, link e notizie divertenti. Si favoriscono in questo modo le relazioni interpersonali anche al di fuori degli ambienti di lavoro.

I giochi di team building consentono di conoscere meglio i collaboratori aziendali e aumentano la produttività di impresa favorendo migliori prestazioni a livello individuale e collettivo.

Grazie al team building ognuno impara a considerare il proprio collega di lavoro come un compagno di squadra, un alleato con cui condividere obiettivi e soddisfazioni.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento