Giochi per il team building, ecco alcuni semplici ideeI giochi di team building rappresentano un moderno strumento aziendale per rafforzare lo spirito di appartenenza al gruppo e migliorare le prestazioni lavorative collettive e individuali. Queste attività sono sempre più applicate nell’ambito imprenditoriale e possono essere organizzate direttamente negli ambienti di lavoro o durante eventi particolari (riunioni, viaggi, assemblee, cene e via dicendo).

I giochi di team building possono essere gestiti da un team di esperti esterni (come succede con gli eventi nei parchi avventura o nelle aree dedicate al rafting o al paintball); oppure, se non si ha a disposizione un budget consistente, sono facilmente realizzabili seguendo i prossimi esempi.

Quindi sembra possibile giocare per portare un gruppo di lavoro ad essere affiatato; giochi team building, divertirsi per il successo.

Ecco alcuni tipici giochi per il team building

Il gioco del faller (letteralmente “colui che cade) aumenta la fiducia reciproca e rinforza i legami interpersonali. È richiesta la presenza di almeno 7-10 persone che si dispongono, tutte tranne una (il faller) in piedi, formando un cerchio. Il faller si pone al centro del gruppo e chiude gli occhi: quando si sente sicuro, si lascia cadere a peso morto all’indietro o in avanti.

Il gruppo di colleghi sarà pronto a sostenerlo durante la caduta, con un abbraccio dolce ma fermo. L’esercizio può diventare ancora più suggestivo se si prepara una musica di sottofondo; a turno, ogni partecipante rivestirà il ruolo di faller.

Un secondo divertente gioco di team building è chiamato “la risata crescente“. L’obiettivo di questo esercizio è non ridere: ci si siede intorno ad un tavolo e si stabilisce chi comincia. Il primo giocatore esclama “ah”, il secondo “ah ah”, il terzo continua con “ah ah ah” e si procede così. Chi perde il conto o scoppia a ridere esce dal gioco: l’eliminato può comunque continuare a interagire tentando di disturbare chi è rimasto in gara.

Questo gioco è molto semplice ma il divertimento è assicurato: è praticamente impossibile rimanere seri!

Un altro gioco di team building molto efficace è il karaoke: si creano delle coppie e ci si mette d’accordo per intonare ciascuno una parte del testo della canzone (una riga, oppure tre parole per volta). In pochi istanti si creeranno duetti originali ed esilaranti!

Se si vuole creare un clima giocoso non serve un’attrezzatura particolare: ogni momento di ritrovo può trasformarsi in un coinvolgente gioco di team building.

 

Rafforzare lo spirito di gruppo con il team building aziendaleUn’altra celebre attività di team building è denominata “faccia di gomma“: ogni giocatore mostra agli altri l’espressione più buffa o strana che riesce a fare con il viso e gli altri devono tentare di imitarlo. Sono quasi d’obbligo fotografie di gruppo e video per salvare e condividere questi momenti irripetibili di ilarità!

Se si vuole proporre un gioco di team building durante una cena, mentre magari si sta attendendo l’arrivo di una portata, si può sfruttare la tecnologia degli smartphone che ormai quasi tutti hanno in tasca. Attraverso i telefonini si cercano dei video divertenti e si condividono con i colleghi.

Grazie ai cellulari si può anche creare un gruppo di chat in cui scambiarsi file, battute, link per favorire le relazioni personali anche al di fuori dell’ambiente aziendale.

Con i giochi di team building è possibile costruire un vero spirito di gruppo con semplicità: ogni collega imparerà a conoscere meglio i propri compagni e a considerare il luogo di ritrovo in maniera più spensierata e piacevole.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento