Team building cooking: il nuovo metodo per la formazione aziendaleUn’impresa di successo passa anche dal team building cooking: si tratta di un nuovo metodo formativo per lo sviluppo delle risorse umane, che sfrutta le potenzialità della cucine per ottimizzare i rapporti tra colleghi e le loro performance lavorative.

Il team building cooking è volto alla creazione di gruppi affiatati, soddisfatti e sempre più produttivi sia a livello personale che collettivo.

Il team building culinario è una esperienza di alcune ore in cui i colleghi sono coinvolti nella preparazione di un pasto, guidati da cuochi professionisti. L’attività si conclude intorno ad un tavolo, gustando quanto preparato insieme; ma queste attività funzionano veramente?

Il tradizionale team building ludico si traduce quasi sempre in giochi o attività sportive come i percorsi avventura, il paintball, il rafting.

Il team building cooking invece è connotato sia da un aspetto ricreativo che, soprattutto, formativo

Il team building culinario è sfruttato sia per formare nuovi gruppi di lavoro che per rafforzare quelli già presenti. È altrettanto frequente che venga richiesto per integrare più velocemente nuove risorse.

Questo genere di formazione è in grado di sviluppare molteplici obiettivi: senso di coesione e identità di gruppo, collaborazione, fiducia e problem solving. Ogni partecipante è stimolato a dare il meglio di sé, a farsi conoscere e apprezzare per le proprie qualità e capacità, a vantaggio del lavoro di squadra.

Le sessioni formative possono essere ampiamente personalizzate in base agli obiettivi, al budget e ai tempi individuati dal committente.

Generalmente un gruppo ideale per il team building cooking è composto da una quindicina di persone. In questo modo gli chef possono seguire e coinvolgere attivamente ogni partecipante.

Il team building culinario può durare dalle 2 alle 4 ore: si può svolgere durante una normale pausa pranzo o una cena di lavoro

 

Cucinare insieme per creare un team di lavoro unito ed efficienteLa sessione formativa di team building cooking inizia con un briefing in cui si illustra il programma e si assegnano i ruoli. Segue la fase di preparazione vera e propria ai fornelli, ed infine ci si sposta a tavola, per gustare quanto preparato insieme.

Mentre i colleghi cucinano insieme, si sviluppano collaborazione, identità di obiettivi, conoscenze e strumentazioni; quando invece si mangia ciò che si è preparato, si condivide il piacere di un risultato, frutto del lavoro di squadra e dell’impegno di ognuno.

Questa positiva sensazione avrà positiva ripercussione anche sul clima del luogo di lavoro.

Il team building culinario può includere anche simili esperienza legate all’ambito gastronomico, come la degustazione collettiva e la cena con delitto.

La degustazione collettiva è di solito organizzata in occasione di viaggi di lavoro e trasferte: ha lo scopo di illustrare le tradizioni e le caratteristiche gastronomiche di un territorio diverso da quello di origine e lasciare ai partecipanti il ricordo di una piacevole esperienza multi sensoriale condivisa.

La cena con delitto è un’esperienza a carattere più strettamente ludico in cui si incentiva la collaborazione e la sana competizione. I colleghi di lavoro sono divisi in mini gruppi che durante una cena devono investigare per individuare il colpevole di un crimine. Alla cena partecipano anche alcuni attori che illustrano la scena e forniscono indizi o enigmi da risolvere.

Questo genere di esperienze alimenta lo spirito di squadra e massimizza le performance sia del singolo lavoratore sia del gruppo.

Quando le risorse umane sono soddisfatte del lavoro e del clima aziendale, garantiscono un rendimento superiore che porta poi a dei risultati concreti in termini di profitto di impresa.

Il team building cooking può davvero rappresentare una delle chiavi del successo di un’azienda.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento