Team building cooking: il profitto dell'impresa passa dalla cucinaPer team building cooking si intende un metodo formativo inerente alle risorse umane, finalizzato alla creazione di un gruppo affiatato, soddisfatto e performante sotto il profilo lavorativo.

Un gruppo di colleghi di lavoro viene coinvolto in un’esperienza culinaria di due fasi: la prima ai fornelli e la seconda a tavola, gustando quanto si è preparato.

Il team building cooking è una variante del tradizionale team building (scopri di cosa si tratta) ludico di cui eredita l’efficacia, massimizzandone l’aspetto educativo.

Il team building cooking trasforma l’esperienza in cucina in un’occasione di sviluppo personale

Questa metodologia è particolarmente usata nel caso di nuovi gruppi di lavoro, ma è indicata anche per aumentare la coesione e la fiducia tra colleghi già collaudati o per l’integrazione di nuove risorse.

Una sessione di team building cooking è guidata da uno chef esperto in formazione del personale. Il programma viene studiato in base alle esigenze del committente, al numero di partecipanti e al budget disponibile.

Le imprese richiedono che l’esperienza sia strutturata per aumentare il senso di appartenenza ad una squadra e di condivisione di obiettivi. Con il team building cooking ogni partecipante si mette a disposizione degli altri, sviluppa la propria creatività e supera eventuali introversioni.

Con questo tipo di attività si riesce a individuare qualsiasi criticità preesistente che fino a quel momento ha impedito l’ottimale rapporto tra colleghi.

Gli esperti di team building cooking organizzano solitamente tre modalità di svolgimento: un quick lunch di due ore ad esempio, si può svolgere durante una normale pausa pranzo. I lunch time e i dinner time sono invece esperienze di almeno 4 ore e presuppongono spazi e tempi più complessi.

Un gruppo ideale è composto da 15 o 16 partecipanti: in questo modo gli chef possono seguire e coinvolgere attivamente ogni aspirante cuoco.

Ecco brevemente come si articola una sessione di team building culinario

 

Formazione aziendale: porta i tuoi collaboratori in cucina!

All’inizio il gruppo di colleghi si raduna intorno allo chef-guida che illustra le fasi di svolgimento dell’esperienza e assegna i vari ruoli. Terminato il briefing ci si sposta ai fornelli, con l’assistenza di cuochi professionisti. Infine il gruppo potrà sedersi intorno ad un tavolo e gustarsi quanto preparato, in un clima di piacevole convivialità.

Quando si parla di team building cooking si può fare riferimento anche ad altre esperienze sempre relative alla gastronomia. La cena con delitto ad esempio, sta riscuotendo sempre maggiori successi.

Si tratta di una cena cui prendono parte anche degli attori che illustrano la scena di un crimine e forniscono indizi durante il pasto.

I presenti si divertiranno a risolvere enigmi, divisi in squadre, cercando di individuare il colpevole prima della fine del pasto.

Recentemente anche in Italia sta prendendo piede la degustazione collettiva: si tratta di una intera giornata dedicata alla gastronomia, in cui i colleghi vivono insieme una intensa esperienza sensoriale approfondendo le ricette e le abitudini di alcuni territori.

Il team building cooking rappresenta un valido strumento di coesione che le imprese utilizzano sempre più volentieri per rafforzare l’identità del gruppo di lavoro e ottenere migliori performance individuali e aziendali.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento