Il team building è un insieme di attività che vengono progettate e attuate per costruire o rafforzare un gruppo di persone, incrementando lo spirito di appartenenza e la produttività.

Il team building può essere applicato in molti ambiti, dalle scuole alle palestre professionali, fino al pubblico di uno spettacolo o evento: negli ultimi tempi è anche uno degli strumenti più utilizzati dalle risorse umane per massimizzare le performance dei dipendenti di un’azienda; esiste inoltre una delle ultime novità in materia, si tratta del team building cooking.

Se stai cercando un’idea vincente per organizzare un evento di team building, il primo segreto è l’importanza dell’energia e dell’entusiasmo.

Team building, insieme per un obiettivoSpesso gli organizzatori di eventi – che stanno pianificando ad esempio una convention o un evento annuale – assumono un esperto di team building, per inserire nel programma qualche attività per coinvolgere e divertire un gruppo di persone.

Queste attività sono particolarmente adatte ai gruppi molto numerosi, ma cosa fare quando ci si relaziona con un minor numero di persone, ottimizzando budget e risultati?

A prescindere dal numero dei soggetti coinvolti, la chiave del team building è la presenza di tre importanti elementi: l’energia, il coinvolgimento attivo di tutti durante l’intera sessione e la risposta emotiva che l’evento deve indurre.

Il team building e l’energia

Il modo più semplice di coinvolgere il pubblico è l’attività fisica: più gli ascoltatori si limitano a “subire passivamente” l’oratore, più la sala sarà invasa dalla noia. I parlatori più abili cercano talvolta di tener vivo l’interesse della platea con domande dirette, ma questa tecnica in realtà non è molto efficace perché coinvolge soltanto una persona per volta.

La prima operazione di team building è dunque la divisione in squadre, come espediente per indurre le persone a muoversi e comunicare. Le squadre possono essere identificate da nomi, targhette, colori, bandierine, in modo da agevolare il riconoscimento. Se le persone si trovano intorno a dei tavoli, i tavoli stessi diventano l’occasione per creare la squadra.

Il pianificatore può ad esempio individuare dei gruppi e far consegnare ad ogni individuo un numero o una targhetta, all’ingresso dell’evento. Una volta che le persone entrano nella stanza, la prima attività sarà annunciata: ogni persona deve rintracciare e riconoscere i membri del proprio team e sedersi intorno al tavolo. Questo primo semplice esercizio accresce l’energia e il movimento in pochi secondi!

Il coinvolgimento attivo

Una volta che l’energia ha invaso la stanza, il clima di divertimento e coinvolgimento va sempre mantenuto alto. Questa è la fase più complessa e critica per ogni organizzatore, ma è anche la più importante: è dunque necessario ideare delle attività che portino le persone a lavorare insieme.Attività di team building per il successo

Ad oggi è particolarmente di moda il philantropic team building: si tratta di attività che hanno scopi di solidarietà, come per esempio la realizzazione di giocattoli per bambini bisognosi. È necessario fare attenzione alle attività proposte, che devono essere realizzabili da chiunque, senza particolari conoscenze pregresse.

Si può inserire un termine di tempo, con la premiazione della squadra più produttiva, ma si possono anche prevedere degli step intermedi o delle menzioni speciali, in modo da facilitare il conseguimento di almeno un titolo per ogni gruppo, lasciando così un positivo ricordo a ciascun partecipante.

La risposta emotiva

In una attività come quella finora proposta, un emozionante epilogo è sicuramente la consegna dei giocattoli ai bambini. Tuttavia l’emozione che i team builder ricercano è talvolta più legata alla produttività: in tal senso si cerca di insistere sullo sviluppo di una sana competizione, in modo da spronare i gruppi a unire le proprie abilità e le proprie forze al fine di ottenere un risultato tutti insieme.

Quando si raggiunge un obiettivo, i partecipanti si complimenteranno l’un l’altro e i gesti e le parole rafforzeranno anche le relazioni interpersonali: questa piacevole esperienza arricchirà il loro bagaglio comune. Con queste premesse, il team building può davvero rappresentare il segreto del successo per aggregazioni sociali, eventi e piccole o grandi aziende!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento