Più motivazione per i tuoi collaboratori con il team buildingIl team building è l’insieme delle tecniche attraverso cui si sviluppa uno spirito di squadra all’interno di un gruppo di lavoro. Si tratta di un metodo diffuso in nord Europa e Stati Uniti da almeno cinquant’anni, che ha iniziato da circa un decennio a trovare spazio anche nel nostro paese.

Il team building è utilizzato sia alla nascita di nuove cerchie di colleghi, sia all’introduzione di nuove risorse, sia quando si rende necessario migliorare il senso di appartenenza di un gruppo già collaudato.

Il team building può rappresentare la linea di confine tra il successo e il fallimento di un’impresa

Le più grandi aziende sanno che i risultati si ottengono grazie alle persone che le costituiscono, ad ogni livello di impiego. Per questo è particolarmente importante accertarsi che le risorse umane siano soddisfatte e motivate nelle loro mansioni e possibilmente valorizzate nelle loro attitudini.

Il team building, attraverso esperienze emozionali e sensoriali, individua le caratteristiche dei collaboratori, li guida verso un obiettivo comune e favorisce la conoscenza reciproca.

Tutte le attività che rafforzano un gruppo sono caratterizzate dall’aspetto ludico. Il gioco, infatti, rappresenta uno strumento di sviluppo personale che consente di mostrare le proprie competenze e inclinazioni per il bene della squadra.

Con il team building quindi cresce sia la consapevolezza del proprio ruolo che la considerazione per i propri colleghi: solo uniti da un obiettivo comune, i partecipanti potranno conseguire i risultati cercati.

Le esperienze di team building preferite dalle imprese hanno una connotazione sportiva e si svolgono in ambientazioni esterne come il rafting, il paintball, i go kart, i parchi avventura.

I giocatori sono sempre divisi in squadre e le attività sono studiate per rendere necessaria la collaborazione

 

Attività e giochi per i collaboratori della tua aziendaIl team building rappresenta un vero e proprio investimento per l’azienda, un costo che si trasforma in profitto. Se però il budget a disposizione è ridotto, è importante ricordare che si può fare del team building anche con poche risorse a disposizione, senza rinunciare all’efficacia del gioco.

Attività come il karaoke ad esempio, sono perfette per concludere una cena di lavoro e favoriscono un clima goliardico e un sano divertimento. I colleghi formano delle coppie o dei terzetti, scelgono una canzone e stabiliscono di alternarsi cantando quattro o cinque parole ciascuno, senza fare caso al senso compiuto della frase o alle parti. In questo modo si creano dei momenti di pura ilarità, perfetti per essere filmati e condivisi!

Se invece si ha dello spazio a disposizione, meglio ancora se all’aperto e con un adeguato sottofondo musicale, si può organizzare in pochi minuti il gioco noto come “the faller“.

Il nome di questo gioco significa “colui che cade” e richiede la presenza di almeno una decina di persone. Tutti i presenti si raccolgono in un cerchio intorno al primo collega che vestirà i panni del faller.

Quando il faller si sente pronto, chiude gli occhi e si abbandona a peso morto tra le braccia dei compagni. Il contatto fisico in un momento di bisogno aumenta la fiducia reciproca attraverso delle sensazioni forti e positive. A turno ogni collaboratore proverà il ruolo del faller.

Se l’imprenditore tiene in giusta considerazione le potenzialità del team building, avrà la certezza di lavorare con persone motivate, soddisfatte e pronte a collaborare per raggiungere sempre nuovi obiettivi; quindi in definitiva possiamo dire che il team building è veramente utile all’azienda.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento