Proprio in questi giorni ho tenuto uno dei miei seminari motivazionali in quel di Viareggio, la bellissima località turistica nel cuore della Versilia, in Toscana. Ad un certo punto, una giovane e simpatica signora mi chiede, un po’ sconsolata: “benissimo tutto quello che mi stai raccontando, ma come faccio a risolvere i miei problemi se ho paura di sbagliare?”. Sai che cosa Le ho risposto…….semplicemente, “AGISCI”.

Io non possiedo la sfera di cristallo e neppure la bacchetta magica, quindi, se ti aspetti che faccia dei rituali magici e per incanto risolva i problemi, potrei deluderti. Quello che ormai ho imparato molto bene è che la mia mente, ma anche la tua e quella della signora del seminario di Viareggio, funziona sulla base di credenze: se credo che una cosa potrò riuscire a farla, probabilmente mi riuscirà; se credo che quella stessa cosa non sarò capace di farla, sicuramente fallirò. Non è pensabile il “non fare” le cose perché abbiamo paura di sbagliare. Sbagliare è umano, e personalmente non conosco nessuno che non abbia mai sbagliato almeno una volta in vita sua. Io, per esempio, ho sbagliato tante di quelle volte che non le ho più contate (alcune avevano dei conti salatissimi), eppure, se non avessi mai “tentato” e non mi fossi mai “buttato” nel provare a fare le cose, probabilmente non avrei mai fatto neppure quel seminario a Viareggio.

Quante volte ti sei fatto scappare un’opportunità perché avevi paura di sbagliare? Quante volte ti sei limitato nell’intervenire in una discussione perché avevi il timore di fare la figura dello sciocco? Quante volte non ti sei fatto avanti perché temevi un rifiuto? Troppe?! Personalmente tante. Poi ho deciso di smettere di “parlare” e di cominciare ad “agire” di più. Non è che da quel momento i miei problemi si siano risolti per miracolo, ma piano piano, la mia vita è migliorata e finalmente, sono riuscito a fare delle cose che mi piacevano: prima una sola, poi due, poi tre, poi una un po’ più importante, e così via. I limiti che mi ponevo da solo e che probabilmente ti poni anche Tu e la gentile signora di prima, erano e sono pericolosi, perché il cervello finisce per credere a tali comandamenti interiori e inconsciamente, decide al Tuo posto. E lui, il Tuo cervello, che “dice” che tanto non ce la farai. Invece, Tu devi reagire, fare come me: buttarti e provare a fare le cose. Solitamente, chi sbaglia poco è perché agisce poco. Ci sono tre tipi di persone:

quelle che fanno accadere le cose,
quelle che guardano le cose accadere
e quelle che si stupiscono di ciò che accade.

A Te quale piacerebbe essere? Scommetto che Ti piacerebbe far parte di “quelli che fanno accadere le cose”……allora hai un solo modo: PARLARE DI MENO E AGIRE DI PIU’. Ricordati che gli errori sono negativi solamente se T’impediscono di continuare a crescere. Se hai paura di provare un pensiero nuovo o di tentare una soluzione diversa ad un problema perché temi di sbagliare, probabilmente, stai commettendo un errore ancora più grande. Se è sciocco buttarsi a capofitto in una situazione che non conosci, è altrettanto sciocco non provare nuove strade per la paura di sbagliare. Se Vuoi crescere, devi imparare a lamentarti di meno, a parlare di meno delle cose che potresti o non potresti fare e ad agire di più. L’Azione genera il SUCCESSO e le persone di SUCCESSO agisco. Naturalmente, ciò non significa andare allo sbaraglio nel “mercato della vita”; bensì imparare a non rimandare le cose continuamente per la paura di sbagliare.

C’è un vecchio detto: “Sbagliando s’impara”. Spesso, s’impara molto più dai propri sbagli che non dai “saggi” consigli che tutti, dico tutti, sono sempre pronti a dispensarti. Hai una grande opportunità: decidere cosa farai da “GRANDE”. Non commettere l’errore di nasconderti per la paura di sbagliare. Un giorno, forse neanche troppo lontano, potresti pentirti di non aver preso al volo quell’opportunità. Piuttosto, scegli saggiamente e con piena fiducia nelle Tue potenzialità. Non aver timore di sbagliare, sbagliare è umano…….l’importante e non perseverare.

Credi in quello che sei e sarai quello in cui credi. Il grande Charles Spurgeon diceva: “Di nessuno devi aver paura come di te stesso; il nostro peggior nemico sta dentro di noi”.

Vi giunga il mio più cordiale saluto e se avete delle domande da pormi su questo o altri argomenti particolari, scrivetemi a giancarlo@giancarlofornei.com farò il possibile per rispondere personalmente ad ogni mail. Alla prossima.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento