Per me giocare a calcio è molto importante. Gioco da portiere a livello dilettantistico, ma mi succede di avere tanta paura prima di entrare in campo. E nel gioco la paura mi blocca e mi fa sbagliare.
Antonio, 33 anni, Napoli

Ho l’impressione che per te giocare a calcio fin troppo importante. La paura di sbagliare ti attanaglia, vero? Ti paralizza. Ti impedisce di giocare bene, esprimendo le tue doti. E’ un circolo vizioso: peggio giochi e più ti deprimi. Più di deprimi più fesserie commetti.

Come uscirne? Cominciando a prendere le cose con distacco. Prova a non considerare il calcio una ragione di vita, ma soltanto un bel gioco. Invece ora attribuisci a una partitella amatoriale un’importanza esagerata. E più importanza le attribuisci, più ti innervosisci e meno riesci a giocare serenamente.

Prova a ragionare a mente fredda e a calarti nella peggior situazione possibile: quella in cui vieni cacciato dalla squadra perché non pari neanche un tiro in porta. Spiacevole, certo. Ma non drammatico. La vita continuerebbe lo stesso. Accetta questa eventualità. Mettiti il cuore in pace: ti servirà a sentirti più tranquillo e leggero. Come se ti fossi tolto un peso dallo stomaco. E poi comincia a migliorare la situazione. A capire come migliorare. Ad esempio imparando semplici tecniche che ti aiutano a rilassarti. Come la respirazione addominale, lenta e profonda. E la visualizzazione della partita prima che questa avvenga: la immagini negli occhi della mente. Vedrai che inizierai a dissolvere la tensione e quindi a giocare meglio.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento