Soffro di attacchi di panico da due anni. Da quando è morto per infarto un ragazzo che lavorava con me. Oddio, ho pensato, capiterà anche a me? Da allora ho paura di ammalarmi. Ma anche di fare un incidente in macchina. Di prendere l’aereo. E degli attentati terroristici. Sono angosciato.

E’ controproducente fasciarsi la testa prima di essersela rotta. Vivi nella paura di qualcosa che, probabilmente, non si verificherà mai. E per timore del domani ti rovini l’oggi.
Cerca di vivere in compartimenti stagni di 24 ore. Fai progetti per il futuro, ma non ti preoccupare di quello che potrebbe accadere. Vivi il presente. Ogni sera, prima di andare a letto, fatti un programma per l’indomani. Un programma che ti aiuti a raggiungere i tuoi obiettivi. Seguilo. E vivi da giovane, con coraggio e ottimismo! Ti consiglio di fare l’esperienza di qualche prova motivazionale come la camminata sui carboni ardenti o il salto nel vuoto attaccato alla corda elastica. Non scherzo: sono esperienze forti che ti possono aiutare a scacciare la paura.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento