La Vitamina C

“Conoscenza di sè”

“Sono come sono, e posso migliorare”

Una buona autostima parte sempre da uno sguardo sincero sulla propria identità.
Non ha alcun senso, infatti, cercare la stima di sé credendo di essere qualcuno che non si conosce affatto o fantasticando di essere diversi da quello che si è. L’accettazione di sé è un requisito fondamentale dell’autostima: ammettere i propri limiti, debolezze, senza angosciarsi troppo per i propri errori.

Conoscersi profondamente, conoscere i propri universi di pensiero consente di amarsi per ciò che si è e di vedere anche le proprie ombre, per superarle e trovare la spinta per realizzare i propri desideri, di raggiungere i propri obiettivi, di realizzare i propri sogni.

Chi ha stima di sé preferisce migliorare facendo leva sul piacere invece che sul dolore, dunque è necessario avere una disposizione positiva, comprensiva e benevola verso sé stessi e non lasciarsi influenzare dai messaggi negativi inviati dall’esterno e da sé stessi.

Per imparare a costruire una sana autostima occorre imparare a conoscersi, per scoprire i propri fantasmi, le emozioni negative e le idee irrazionali, per metterle in discussione e sostituirle con emozioni positive e potenzianti.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento