Conquista te stesso, non il mondo” diceva Cartesio attorno al 1600, ed aveva proprio ragione. Oggi alla conquista di benessere e soddisfazioni perdiamo tanto del nostro tempo alla ricerca di qualcosa di utopico, che risolva tutti i nostri problemi, come una bacchetta magica, invece tutte le risposte a quello che cerchiamo sono dentro di noi, tutta l’energia, la calma, la forza e la conoscenza per affrontare ogni problema della Vita è già dentro di noi. È solo ben nascosto, questo è vero. Ma un indagine attenta può farci capire che siamo noi gli artefici del nostro destino:

Il destino non è questione di fortuna; ma è questione di scelte. Non è qualcosa che va aspettato ma piuttosto qualcosa che deve essere raggiunto. William Jennings Bryan”. Allora rimboccati le maniche, inizia a cambiare, inizia a fare quella telefonata che dovevi fare da tanto tempo, a quello amico che non senti da un po’, inizia a fare un po’ di movimento fisico, ad uscire e soprattutto a sorridere.

Perché “la Vita è come uno specchio, ti sorride se la guardi sorridendo” e gli altri ti rispettano se tu impari a rispettare te stesso, diceva un trainer 2000 anni fa “ama il prossimo tuo come te stesso” bene, solo imparando che migliorando te stesso, lavorando sulla tua conoscenza personale, sul tuo sapere, sulle tue difficoltà trasmetterai agli altri sicurezza e voglia di vivere.

Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia 20 o 80 anni. Chiunque continua ad imparare resta giovane. La più grande cosa nella vita è mantenere la propria mente giovane. Henry Ford”. Facile a dirsi, difficile mettere in pratica, e perché? Siamo bravissimi a dare consigli agli altri su qualsiasi argomento: scuola, lavoro, sport, amici e allora, per una volta mettiamoci noi nei panni dell’amico che vuole un consiglio e aiutamoCI.

Rendiamo questa Vita, la propria, il capolavoro che merita di essere vissuto, e se qualche volta gli altri non la dovessero pensare come noi e parlare male del nostro operato, continuiamo a credere nelle nostre idee, continua a lavorare su te stesso “Non sono mai state dedicate vie o piazze a chi criticava, ma solo a chi veniva criticato”.

Kosta
kostapr@alice.it

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento