Locandina Madagascar

Titolo originale: Madagascar
Nazione: USA
Data di Uscita: 2 Settembre 2005
Genere: Animazione, Bambini, Commedia
Durata: 80 min. (colore)
Regia: Eric Darnell e Tom McGrath
Doppiatori (Italia/U.S.A.): Alex il leone (Alessandro Besentini – Ale – Ben Stiller), Marty la zebra (Francesco Villa – Franz – Chris Rock), Melman la giraffa (Fabio De Luigi – David Schwimmer), Gloria l’ippopotamo (Michelle Hunziker – Jada Pinkett Smith)
Sceneggiatura: Mark Burton, Billy Frolick, Eric Darnell, Tom McGrath
Scenografia: Kendal Cronkhite
Soggetto: Mark Burton, Billy Frolick, Eric Darnell, Tom McGrath
Musica: Hans Zimmer
Montaggio: Clare De Chenu, Mark A. Hester, H. Lee Peterson
Produzione: Teresa Cheng e Mireille Soria

Recensione

E che ci vuole a parlare di un film di animazione?
Immagini perfette, tecniche sofisticate: chi osa entrare nel merito? Ciò premesso rimane “solo” tutto il resto. Il contenuto, per esempio.
Come in una vecchia barzelletta, quattro esemplari quattro di razze diverse in cattività sollazzano le domeniche degli umani, che non perdono occasione per rendersi ridicoli. Buon inizio, peccato quei dialoghi noiosi tra Alex e Marty al giardino zoologico. Le esibizioni del leone “snaturato” sono più interessanti, anche se poco originali. Attenzione: i nostri figli sono più svegli di noi e più spiritosi!

Una migliore seconda parte ci regala spunti esilaranti dalla squadra dei “militari” pinguini e dalle goffaggini di leone e zebra; flora spettacolare di contorno, naturalmente, con il variopinto popolo indigeno dei piccoli lemuri e dei famelici fossa. Grafica magnifica.
Non uno ma milioni di anni da Shrek 2: ne manca l’idea e lo sviluppo vivace. Però è lei, la Dreamworks che si allarga di nuovo anche agli adulti, sennò perché tante citazioni musicali (Boogie wonderland, Staying Alive) e cinematografiche? Ricordiamone tre: Il pianeta delle scimmie (simpatica!), Nata Libera e Good Morning Vietnam: sulle note di What a wonderful world un coccodrillo fagocita un pulcino che era già in salvo. Com’è lontano l’edulcorato Disney! Ma non tutto il male viene per nuocere, se ci scappa un po’ da ridere!
Mentre in America il leone Alex parla come Ben Stiller, da noi le voci sono quelle televisive di Ale e Franz e Michelle Hunziker: bravi, ma se stessi tanto da stonare lievemente accanto all’impeccabile doppiaggio “di ruolo” (i pinguini, ancora!). Tranne Fabio De Luigi, che diventa la giraffa Melman: la sua è l’unica voce straordinariamente comica che dia un carattere al personaggio.

Film un po’ lungo, non si “beve” tutto d’un fiato. Tutto il visibile, però, è perfetto.
Vabbè, vuol dire che da adulti neo-utenti di cartoni possiamo divertirci a scardinarne il meccanismo; i bambini escono soddisfatti e canticchiano la cover di I like to movie it sui titoli di coda.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento