Ognuno di noi incontra due diverse scelte circa quello che faremo con le nostre vite.

La prima scelta può essere l’essere di meno rispetto alle nostre capacità. Di guadagnare di meno.

Di avere di meno. Di leggere di meno e pensare di meno. Di provare di meno e disciplinare noi stessi a fare meno.
Queste sono le scelte che portano ad una vita vuota. Queste sono le scelte che una volta fatte, portano ad una vita di costante apprensione invece di una vita di grande anticipazione.

La Seconda scelta? E’ di fare tutto! Di diventare tutto quello che possibilmente riusciamo. Di leggere ogni libro possibile. Di guadagnare il più che possiamo. Di dare e condividere il piu’ possibile. Di sforzarci, di produrre e raggiungere il piu’ possibile. Tutti noi abbiamo la scelta.

La scelta di fare o di non fare. Di essere o di non essere. Di essere tutto o di essere meno o di essere niente.

Come accade per l’albero, sarebbe per tutti noi una sfida interessante poter allungarci in ogni direzione possibile a totalità delle nostre capacità.
Perche’ non fare tutto cio’ che possiamo, ogni momento che possiamo, il meglio che possiamo, per tutto il tempo che possiamo?

Il nostro ultimo obiettivo nella vita dovrebbe essere quello di creare tanto quanto il nostro talento, abilita’ e desiderio ci permettono.

Accettare di fare meno di quello che potremmo in realta’ vorrebbe dire perdere il piu’ importante degli obiettivi.

I risultati sono il miglior strumento di misura per valutare il progresso umano. Non lo e’ la conversazione. Non lo è la spiegazione. Non la giustificazione.

I Risultati!

Se i tuoi risultati sono inferiori a quello che il tuo potenziale suggerisce dovrebbero essere, allora dobbiamo sforzarci di diventare meglio oggi rispetto a ieri. Le migliori ricompense sono sempre riservate a coloro che portano il maggiore valore a se stessi ed al mondo intorno a loro come risultato di chi e cosa sono diventati.

Per il Tuo Successo

Jim Rohn

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento