Durante il mio secondo mese di scuola per infermieri, il nostro professore ci fece fare un test a sorpresa.
Io ero uno studente diligente e risposi facilmente a tutte le domande, finché lessi l’ultima: “Come si chiama la signora che fa le pulizie nella scuola?”.
Sicuramente questo era una specie di scherzo. Avevo visto la signora delle pulizie molte volte. Era alta, con i capelli scuri, sulla cinquantina, ma come avrei potuto sapere il suo nome? Consegnai il mio foglio, lasciando in bianco l’ultima domanda.
Prima che la lezione finisse, uno studente chiese se l’ultima domanda avrebbe contato nella graduatoria del nostro test.

“Certamente”, disse il professore. “Nella vostra professione incontrerete molte persone. Tutte sono significative. Esse meritano la vostra attenzione e cura, anche se tutto quello che fate è sorridere e dire ciao”.
Non ho mai dimenticato quella lezione. E ho anche imparato che la signora si chiamava Dorothy.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento