Ecco un esempio pratico…

Abbiamo già detto che il nostro cervello è una macchina potentissima: circa 100 miliardi di neuroni, piccoli ma potentissimi computer che tramite la loro interconnessione attraverso le fibre nervose possono processare circa 30 miliardi di informazioni al secondo.
Incredibile, veramente incredibile solo a pensarci.
Ma sono tutte parole? O possiamo, in qualche modo, dimostrarlo anche con i fatti?

Naturalmente, come sempre, cercheremo di spiegarlo con un piccolo esempio pratico e, come sempre, leggerlo solamente non servirà a nulla (o quasi), perchè rimarrà sempre e solo un insieme di parole.
Per questo ti chiedo, se ne hai voglia, di provare a fare questo piccolo esercizio.

Bene, dovunque tu sia ri chiedo di alzarti in piedi, a gambe unite, e di alzare il braccio puntando qualcosa che vedi davanti ai tuoi occhi, più o meno così:

Cervello esercizio 1

Benissimo, ora ti chiedo di effettuare una torsione del busto fin quando senti di farcela, il più possibile, fino a puntare con il dito l’oggetto che riesci a vedere con la torsione del busto e che, ovviamente, sarà alle tue spalle:

Cervello esercizio 2

Benissimo, ancora molto bene.
Ora ti chiedo di memorizzare l’oggetto e di continuare a leggere questa pagina solo dopo aver concluso il prossimo passo che vengo a spiegarti.
Abbiamo visto che torcendo al massimo il busto riuscivamo a puntare un determinato oggetto, bene, ora ti chiedo di rimetterti in piedi, come l’inizio e di pensare intensamente di poter fare una torsione maggiore, pensalo per qualche secondo, intensamente, immaginati nell’atto di girarti e di riuscire a puntare un oggetto ancora più lontano.
In questo momento è fondamentale la vivacità dell’immaginazione, ripeto: in piedi, magari con gli occhi chiusi, pensa di poter fare una torsione ancora maggiore, immaginalo, pensalo fortemente e poi…provaci…

Cervello esercizio 3

Cosa è successo? Incredibile! Sei riuscito/a a fare una torsione ancora maggiore!
Hai puntato un oggetto ancora più lontano!
Eppure nella prima prova ti eri girato/a fino a dove arrivavi, sembrava il massimo! Invece…ora, in modo ancora più semplice…sei arrivato/a molto più in là!(e se non ci sei riuscito/a è perchè lo hai immaginato male!)

Hai visto? È bastato dire al tuo cervello che potevi farcela per poi farcela veramente.
Ora capisci quando diciamo: “fai attenzione a come pensi e come parli perchè potrebbe trasformarsi nella profezia della tua vita…”? È da qui, da questo semplice concetto che nascono le convinzioni potenzianti e quelle limitanti.
Certamente questo è un esercizio semplice e senza troppe pretese, ma, tu che ne dici?
Allora? Il cervello è veramente così potente?

Che tu pensi di farcela
oppure di non farcela,
hai ragione.

Henry Ford

Piccola nota: attenzione, immaginare anche nella maniera più realistica possibile di poter volare e poi buttarsi dalla finestra per vedere se funziona..non credo (anzi ne sono sicuro!) funzionerebbe allo stesso modo.
Anche perchè come si dice…non bisogna mai porsi del limiti ma bisogna comunque saperli accettare

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento