Domani.
Domani sfiorerò col medio
l’ala del gabbiano
e prenderò una manciata di stelle
e le butterò sul capo di mia madre;
sarò libera e pur sempre figlia.
Domani.
Domani ruberò con la mente
il mistero del sole
e raccoglierò goccioline di pioggia
e le porgerò a un chicco di spiga;
sarò sapiente e pur sempre umile.
Domani.
Domani mi innamorerò di me
e mi concederò un ballo sgargiante
e suonerò i colori della Terra
e canterò il pianto del neonato.
Mezzanotte e mezza…..Domani è già!

Maria Campeggio

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento