Quante volte ci siamo sentiti ripetere: “bisogna imparare dai propri errori”, “sbagliando si impara”.
Bene, ora questa che sembrava essere semplicemente un’affermazione teorica trova riscontro in uno studio condotto dall’équipe di Jeff Schall all Vanderbilt University.

L’équipe di Jeff Schall ha permesso di individuare un gruppo di neuroni presenti nella corteccia cingolata anteriore il cui compito sembra essere quello di valutare le conseguenze delle nostre azioni.
In poche parole si è scoperto che errori, decisioni giuste e ricompense sono legati all’attività di scarica di questo gruppo di neuroni che sono in grado di registrare e di permetterci di valutare in corrispondenza del nuovo verificarsi dello stesso tipo di situazione.

Sbagliando si impara, ora la scienza conferma e abbiamo quindi un motivo in più per non “ammalarci” per le nostre disfatte e naturalmente…per imparare dgli errori.

Fonti: Varie

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento