Ti interessa il tema dello Yoga?

Lo hatha yoga e le sue posizioni permettono di approfittare dei numerosi benefici di una disciplina molto antica che originariamente era volta soprattutto per raggiungere l’unione con Dio.

Oggi l’hatha yoga e le sue posizioni vengono praticate per motivi diversi e di solito appaiono sganciate dal loro aspetto più spirituale riducendosi a una serie di esercizi (gli asana) per migliorare l’equilibrio e la flessibilità del proprio corpo.

Hatha yoga: le posizioni e il loro raggruppamento

Gli asana dello YogaNell’hatha yoga le posizioni tendono a raggrupparsi in base al livello di difficoltà e, di conseguenza, all’agilità che richiedono.

Esiste, infatti, un livello di base, caratterizzato dalla presenza di posizioni semplici adatte a chi si accosta per la prima volta a questa disciplina; delle posizioni intermedie, adatte a chi pratica yoga da un po’ di tempo; delle posizioni avanzate da praticare soltanto se si è dotati di grande flessibilità ed equilibrio.

L’hatha yoga e le sue posizioni possono, in generale, essere praticate da tutti nel pieno rispetto del proprio stato di salute e delle caratteristiche fisiche.

Se si è in stato di gravidanza o se si soffre di particolari patologie, è sempre meglio chiedere prima consiglio al proprio medico curante e scegliere eventualmente dei maestri di yoga con comprovata esperienza in questo settore.

Alcune posizioni dell’hatha yoga: gli esercizi tipici

Gli esercizi pratici

L’hatha yoga ha delle posizioni che mirano a migliorare alcune caratteristiche innate del corpo umano come l’equilibrio, l’elasticità e lo stato di benessere psico-fisico.

Se si desidera ottenerne i benefici bisogna esercitarsi spesso dedicando all’hatha yoga almeno 30 minuti al giorno.

Hatha Yoga, le posizioni principali:

La posizione dell’albero – Si parte dalla posizione eretta e si dispongono le mani nella posizione del saluto (unite all’altezza del petto, come in preghiera). Quando ci si sente pronti, si solleva una gamba e si porta il suo piede all’altezza del ginocchio opposto. Il ginocchio del piede sollevato è di lato rispetto al corpo.

Esercizio di hatha yogaLa posizione del fiore di loto – Si parte da seduti con le gambe tese in avanti. Pian piano, si portano le gambe verso il bacino incrociandole una sopra l’altra. La schiena è dritta e le mani sono rilassate sulle rispettive ginocchia.

La posizione del cobra – Per raggiungere questa posizione si parte distesi in posizione prona. Lentamente si portano le mani in corrispondenza del ventre e, tenendo i glutei stretti, ci si solleva inarcando la schiena all’indietro. La testa è anch’essa rivolta all’indietro e lo sguardo orientato verso il centro della fronte.

Lo hatha yoga ha moltissime posizioni e ognuna di esse comporta dei vantaggi per determinate aree del corpo. Se vi state avvicinando per la prima volta a questa disciplina, il consiglio è quello di rivolgervi a un maestro di yoga esperto così da poter praticare correttamente tutti gli esercizi e beneficiarne al massimo.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento