Ti interessa il tema dello Yoga?

La Shakti e il kundalini yogaIl Kundalini Yoga è un’antica pratica originatasi in India e introdotta in occidente principalmente grazie all’intervento e all’opera di Yogi Bhajan intorno alla fine degli Anni ’60.

Da punto di vista della pratica, il Kundalini Yoga include alcune delle posture dello yoga classico e pone una particolare attenzione al movimento tra gli asana.

Punto ugualmente importante della pratica di questo tipo di yoga è anche la ripetizione di mantra sacri, il pranayama e gli esercizi di meditazione.

Stando al parere di chi pratica Kundalini Yoga questa disciplina sarebbe in grado di determinare profondi sentimenti di benessere fisico ed emotivo e per questo motivo rappresenta una delle tipologie di yoga più adatta a coloro che sentono il bisogno di recuperare il giusto equilibrio; scopri invece un metodo da utilizzare durante il ciclo mestruale, ecco la posizione yoga per i dolori mestruali.

Il Kundalini Yoga e il suo aspetto teorico e filosofico

Il Kundalini Yoga è riconosciuto in India come uno dei più potenti tipi di yoga.

In particolare, la parola kundalini deriva dal sanscrito e rappresenta la Shakti l’energia divina racchiusa dentro ognuno di noi e raffigurata nella tradizione indiana come un serpente attorcigliato tre volte e mezzo alla basa della colonna vertebrale.

Il Kundalini Yoga si propone di ottenere il risveglio della Shakti: quando questa energia sacra viene risvegliata, si muove attraverso i sette chakra principali che compongono il nostro sistema sottile e ne trafigge l’ultimo, quello posto nella parte superiore del cranio, lasciando dietro di sé beatitudine e consapevolezza.

Dal punto di vista puramente tecnico-filosofico, il Kundalini Yoga permette l’unione tra l’energia femminile Shakti e l’energia maschile Shiva entrambe presenti dentro ognuno di noi.

Grazie all’unificazione di Shiva e Shakti, evento che si manifesta nell’ultimo chakra, veniamo avvolti da una spirale di beatitudine e tutto inizia ad apparire in modo più chiaro ed equilibrato.

L’equilibrio l’obiettivo di questo topo di Yoga

 

Consigli utili per un corretto kundalini yogaIl principale obiettivo del Kundalini Yoga, quindi, è il fornire un maggiore equilibrio interiore a chi sceglie di praticarla, un equilibrio che si traduce anche in una maggiore consapevolezza nei confronti del mondo esterno.

Appare chiaro che la pratica del Kundalini Yoga è molto più di una serie di posture fisiche e al fine di risvegliare e nutrire l’energia Kundalini (la Shakti), questa forma di yoga ci offre una varietà di pratiche molto importanti ritenute estremamente potenti.

La recita dei versi sacri (slokas) è uno degli aspetti più importanti legati alla pratica del Kundalini Yoga, oltre alla pratica degli asana, agli esercizi e alle tecniche di meditazione e respirazione.

Al fine di eseguire nel modo corretto i vari aspetti della pratica, l’ideale per chi si avvicina per la prima volta al Kundalini Yoga è affidarsi alle conoscenze e all’esperienza di maestro o un istruttore qualificato.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento